Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 06/18/2018 in all areas

  1. 2 points
    Capita spesso, navigando tra i siti o i forum cinesi, di trovare ROM e mod che siano disponibili per il download solo dal cloud di Baidu. Purtroppo non è sempre facile per noi occidentali riuscire ad accedere a questo servizio che, per i file di dimensione più grossa, richiede obbligatoriamente la registrazione di un account e l'utilizzo del downloader proprietario.Il tutto, naturalmente, esclusivamente in lingua cinese. In questa guida vi mostreremo dunque come ottenere l'account Baidu, installare il client in lingua inglese e, in caso di download eccessivamente lento, configurare un proxy. Ringraziamo @Emanuell1988 per la traduzione della versione 6.4.2 Prerequisiti PC Windows; telefono con SIM abilitata a ricevere gli SMS; Baidu Netdisk 6.2.4; file di conversione. Procedura Creare un account Baidu Installare Baidu NetDisk in inglese Configurare il proxy
  2. 2 points
    Alldocube X è un tablet Android da 10,5" decisamente sottile e caratterizzato da uno schermo AMOLED di produzione Samsung con una risoluzione di 2560x1600 pixel. Secondo i dati rilasciati dalla compagnia il pannello adottato è di elevata qualità, vantando il supporto dell'High Dynamic Range e la copertura DCI-P3. Le tecnologie adottate consentono una riproduzione ottimale sia dei neri che degli elementi luminosi nelle scente, con considerevoli vantaggi rispetto agli LCD IPS tradizionali che solitamente troviamo sui tablet Android. Il nuovo tablet implementa poi una CPU a 6 core MediaTek MT8176, supportata da 4GB di memoria RAM LPDDR3 e da uno storage di 64GB su memoria flash eMMC espandibile via microSD fino ad un massimo di 128GB. Il tablet si rivolge agli amanti della multimedialità, e oltre al video curato integra soluzioni molto interessanti anche per l'audio: troviamo ad esempio un chip Hi-Fi AKM che entra in gioco quando si inseriscono delle cuffie all'interno della porta dedicata presente. Alldocube X può essere protetto mediante impronta digitale e misura 245 x 175 x 6,9 mm (quindi simile ad iPad Pro da 10.5", ad eccezione dello spessore che è un po' maggiore). Al suo interno nasconde una batteria da 8.000 mAh, che garantisce un'autonomia in stand-by di circa 72 ore, e di 5,5 ore sotto uso massiccio. Non manca il supporto alla tecnologia di ricarica rapida MediaTek PE+, con un ingresso da massimo 18W che consente di ridurre il tempo di carica fra un uso e l'altro del dispositivo con adattatori da un massimo di 12V e 1,5A. La batteria integrata è progettata per mantenere gran parte della sua efficienza anche dopo lunghi periodi di tempo, e dopo 1000 cicli di carica avrà un'efficienza ancora dell'85%. Insomma, il tablet Alldocube X sembra davvero promettente sul piano delle specifiche tecniche, anche se ancora non è neanche partita la campagna di crowdfunding su Indiegogo. Per saperne di più potete visitare il sito ufficiale Alldocube
  3. 2 points
    io ho sbloccato regolarmente con rom global stabile 9.6.2!! chiesto sblocco bootloader atteso 360 ore e il gioco è fatto
  4. 2 points
    Ciao, scusate se non ho risposto subito. @valter1955 @Ilcoro Qualcosa non deve essere andato durante il flash sul Bip, la soluzione è ripeterlo con gadgetbridge. Questi i file: FW.1.1.45-offset.fw RES.1.1.45.font.normal_packed.res Mettere il telefono in modalità aereo (solo BT) e installare prima il res, poi il fw. Per tornare alla versione internazionale la procedura è la stessa, ma in questo caso dovete utilizzare i file fw e res che trovate estraendo l'apk di Mi Fit. @Trespass La nuova traduzione è molto più recente, io la installerei. È necessario fare la procedura makece (in caso contrario avresti la localizzazione inglese tradotta in italiano, ma a schermo vedresti quella cinese!). La mi fit mod non è duplicabile, ma una volta tradotto il cor puoi utilizzarlo con altre app (e rimarrà in italiano)
  5. 2 points
    Ecco i file per riportare stock: Mili_wuhan.res Mili_wuhan.fw Ecco invece le nuove traduzioni (ho aggiornato anche il link a gensigned nel primo post con la versione nuova): Mili_wuhan_it.fw Mili_wuhan_it.res Installare prima sempre il res, poi il fw
  6. 1 point
    In our review Smartisan Nut Pro 2 performed very well, so we decided to send a sample to our GizROM Team. After many attempts Francko76 successfully rooted this device using QFIL and Magisk! This tutorial works only on this ROM! Warning: Use this procedure at your own risk and responsability. GizChina.it and GizBlog.it are not responsible for bricked devices, dead SD cards and any other problem that may occur. Your warranty will be void if you tamper with any part of your device / software. What do we need for Root our Smartisan Nut Pro 2 Smartisan Nut Pro 2 (70% charge at least); PC Windows; root tools; Qualcomm drivers; Magisk Manager; EDL cable for Qualcomm device: Tutorial We'll need to enter in EDL mode (Qualcomm HS_USB QDloader 9008). If you have an EDL Cable: Turn off your phone; connect the cable; press the cable's button for few seconds; install Qualcomm drivers; connect your phone to PC. You can also use a normal USB cable, but it will be broken to enter EDL (see this tutorial). Now your phone is in Qualcomm HS_USB QDloader 9008. doqnload and unzip our root tools; run Qfil; select "Flat Build"; choose the Programmer: "Browse"-> "prog_emmc_ufs_firehose_Sdm660_ddr.elf"; click on "Load XML" and select "rawprogram_unsparse.xml", then "patch0.xml"; click "Download"; wait: QFIL will notify an error, it's normal; reboot your phone; download MagiskManager; install and run the app. Now your Smartisan Nut Pro 2 is rooted with Magisk! If you want to roll back to stock ROM just flash this via Qfil!
  7. 1 point
    Può capitare, sopratutto quando si percorre la strada del modding con troppa disinvoltura, di ritrovarsi con un telefono in stato di brick. Il problema per fortuna di solito è risolvibile con relativa facilità: spesso è possibile ripristinare una situazione di corretto funzionamento sfruttando la recovery installata sul telefono, altre volte è necessario ricorrere a tool da PC. In casi più rari, tuttavia, lo smartphone non è riconosciuto in alcun modo nemmeno dal computer. Questa guida è dedicata proprio a questi casi più difficili da risolvere e, purtroppo, richiederà la rimozione della cover posteriore e di alcuni componenti interni al vostro Xiaomi Mi 5. Quest'ultima operazione, naturalmente, invaliderà la garanzia del telefono. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Xiaomi Mi 5; cavo USB; cacciavite; PC. Procedura Fonte
  8. 1 point
    Le versioni cinese ed internazionale di Amazfit Bip hanno a lungo condiviso lo stesso firmware e le stesse caratteristiche ma, a partire dall'introduzione dei nuovi set di font, Huami ha iniziato a far divergere il destino delle due localizzazioni. In questa guida vi mostreremo come cambiare la versione del vostro Bip, operazione particolarmente utile per gli utenti iOS (per iPhone non esistono Mi Fit Mod) che potranno così avere il proprio Bip sempre in inglese. Ringraziamo Ahsim e gli utenti del forum di 4pda.ru per aver creato questa procedura! Prerequisiti Amazfit Bip carico almeno al 70%; firmware originale 1.0.86 installato Smartphone Android; Gadgetbridge installato; file di conversione: da cinese a internazionale | da internazionale a cinese Procedura Installare Gadgetbridge sul telefono; avviare Gadgetbridge; scaricare sul telefono il file di conversione presente tra i prerequisiti; utilizzare un qualsiasi File Manager per navigare fino alla cartella dove avete copiato il file; tap sul file-> "Installazione FW/App"; si aprirà una schermata di GadgetBridge, tap su "Installa"; attendere il flash; disassociare il Bip da tutte le app presenti sul telefono (Gadgetbridge, Mi Fit...); dal Bip, andare su menu -> settings-> factory reset ed effettuare un ripristino; dopo il riavvio, associare a Mi Fit. Fonte: 4pda
  9. 1 point
    Con questa guida potrete installare la famosa custom recovery TWRP ed ottenere i permessi di root su Redmi 5 Plus e Redmi Note 5, nome in codice "vince" IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Vantaggi di avere una custom recoverty e ottenere i permessi di root Con i permessi di root è possibile eliminare facilmente il bloatware incorporato dai produttori negli smartphone e quindi liberare spazio sul device; Potremo effettuare backup usando app come Titanium Backup o direttamente da TWRP (nandorid). Sarà possibile modificare alcune impostazioni di sistema come i file build.prop; La TWRP ci consente un facile rooting e unrooting del device. Il flash di SuperSu da recovery custom è infatti uno dei metodi più sicuri per ottenere i permessi di root. La TWRP permette l'installazione di custom rom; In alcuni casi sarà possibile velocizzare il telefono overcloccando il processore o la gpu; Installando Xposed potremo personalizzare ancora di più lo smartphone. Prerequisiti Bootloader sbloccato; PC e cavo USB; ADB e fastboot installati system-wide sul telefono; Immagine TWRP; Pacchetto SuperSu. Prima di iniziare Come prima cosa dovete abilitare le "opzioni sviluppatore": Andate in impostazioni⇒ About phone ⇒ Tappate su “build number” 7 volte per abilitare le "opzioni sviluppatore" Andate in impostazioni⇒ opzioni sviluppatore ⇒ selezionate USB debugging Andate in impostazioni⇒ opzioni sviluppatore ⇒ selezionate abilita sblocco OEM Installazione Twrp Installate, se non li avete già sul PC, adb e fastboot; Scaricate il file twrp*.img e rinominaleto in recovery.img Aprite un prompt dei comandi (start e "CMD ") e posizionatevi nella directory in cui avete messo la TWRP lanciate i seguenti comadi: adb devices se questo comando non ritorna nulla dovete verificare che i driver siano installati correttamente, in caso contrario procediamo con l'installazione adb reboot bootloader riavvierà il dispositivo in modalità fastboot fastboot flash recovery recovery.img installerà la recovery fastboot reboot per riavviare il dispositivo Come ottenere i permessi di ROOT Scaricate e copiate il file del supersu nel telefono; Spegnete il telefono e avviatelo in recovery tenendo premuto power + tasto giù; Se chiesto date il permesso di fare modifiche (Allow modifications); Dal menù install selezionate lo zip copiato e fate swipe per confermare. Al riavvio avrete i permessi di root sul vostro telefono Fonte GizDev
  10. 1 point
    Emanuele C

    GizROM 4.1 Oreo (ZUI 3.5) per ZUK Z2

    A lungo desiderata da molti, ecco finalmente la nuova GizROM 4.1 per ZUK Z2 basata sulla ZUI 3.5 OREO! La ROM, ennesima fatica del nostro Francko76, è valida sia per gli Z2 indiani che per quelli cinesi e riprende il nuovo firmware originale aggiungendo quel "pizzico di italianità" tipico delle GizROM. La lista delle caratteristiche di questa prima versione include una localizzazione in italiano completamente nuova, magisk, app nubia per Musica e video e la rimozione delle app cinesi. Le Gapps sono preinstallate, così come l'assistente Google e Weather M8. Grazie al bootloader modificato e ai file thermal, inoltre, la ROM può contare su temperature e consumi decisamente inferiori a quelli della stock di base. La ROM, nonostante i nostri test interni, potrebbe non essere priva di bug. Feedback e segnalazioni, come sempre, sono graditi. Changelog Installazione Vi piacciono le nostre GizROM e desiderate che vengano rilasciati aggiornamenti? Le donazioni Paypal sono una misura dell'interesse da parte della community!
  11. 1 point
    Cristiano78

    Telefono impazzito

    Ho risolto! Alla faccia dell'assistenza che mi ha rifiutato il dispositivo perché avendo io sostituito la batteria ho perso la garanzia... Riporto come ho fatto sperando di essere utile a qualcuno in futuro. Smontato il cellulare per le componenti inerenti la sostituzione della batteria, poi rimontato il tutto facendo bene attenzione a stringere le viti fino in fondo, ho notato che il display funzionava fino a che lasciavo aperto la cover posteriore... In pratica, si tratta di un bug hardware: la fascetta che collega il sensore di impronte digitali va a massa su una piccola porzione di chassis. È bastato isolare quello con un piccolo pezzo di nastro adesivo e tutto funziona alla grande. Persino una macchia azzurrina sullo schermo è scomparsa, segno che dipendeva pure quella dal contatto con lo chassis. Ciao!
  12. 1 point
    Ciao, ho seguito la procedura, ma l'app moddata mi ha messo la lingua cinese... [EDIT] dopo svariati tentativi finalmente funziona avete fatto un bellissimo lavoro, sia con la traduzione che con l'app moddata!
  13. 1 point
    Testato su Mate 9 MHA-L29 Oreo e Emui 8.0. Funziona alla perfezione. L'unico dispiacere è la mancanza del calendario nelle opzioni, era molto utile per prendere l'appuntamento durante le chiamate. Grazie Simone
  14. 1 point
    Giamba99

    Problema con Mi Account

    Grazie Emanuele ho risolto in entrambi le situazioni. Ti ringrazio davvero tanto! A presto
  15. 1 point
    Mi rispondo da solo, magari è d'aiuto anche per qualcun'altro. Il problema erano le immagini png che avevano uno 0 di troppo. Mi spiego: invece di essere 000.png 001.png erano 0000.png 0001.png. E' bastato rinominarle et voilà !!!
  16. 1 point
    Per il reset ho evitato perchè l'unica volta che l'ho fatto mi ha mandato il bip in blocco. Ho appena installato il nuovo firmware da Play store e sembra che funzioni tutto.
  17. 1 point
    si, scarico da pc, in effetti si apre proprio la pagina di mega... solo che rimaneva li senza muoversi. Ho riprovato ora e funziona. Grazie mille!!!!!
  18. 1 point
    ic25222

    Guida completa al download da Baidu

    Grazie infinite, funziona alla perfezione!
  19. 1 point
    Per il reset è sufficiente entrare in impostazioni, scorrere in basso fino alla voce "factory reset" e confermare
  20. 1 point
    Gentile Emanuele ho eseguito l’aggiornamento con la versione 341 (visto che è stabile) ed è andato tutto bene, Grazie.
  21. 1 point
    Andrea9922

    GizROM 2.0 Oreo per ZUK Z2 Pro

    In caso in cui vada in bootloop ossia blocco parziale dovuto a errata installazione del software per ripristinare il telefono devi installare nuovamente la rom originale che però è solo in lingua inglese e cinese, in quanto la versione internazionale è presente solo con l'installazione twrp e potrebbe determinare un hard loop sul terminale ossia un blocco totale senza possibilià di ripristino. Ti faccio presente il suddetto link per ripristinare il telefono e installare il firware cinese: https://forum.xda-developers.com/zuk-z2-pro/how-to/howto-flash-stock-rom-t3435109. Ovviamente devi avere installato sul computer un driver compatibile con il telefono che riesca a leggertelo, successivamente installare i driver usb zuk e il programma QPST che ti permette di ripristinare il telefono. Difatti per poterlo effettivamente ripristinare dovrai collegarlo al computer in modalità DEBUG USB e successivamente inserire il file di recupero software del suddetto link: https://androidfilehost.com/?fid=24591000424948456. N.B: Ho avuto il medesimo problema circa 1 anno fa e sono riuscito a ripristinare il telefono alla condizione di fabbrica.. se percaso dovesse darti problemi durante l'installazione una volta collegato il telefono all'usb e avviato il processo di installazione cambia usb e riprova in quanto dovrebbe alla fine abilitarti il sahara mode per l'installazione definitiva sul terminale. Spero di esserti stato di aiuto
  22. 1 point
    d3pp0

    Batteria Z11 - problema

    Non sono molto d'accordo. La garanzia di legge non prevede che alcune parti possano essere escluse dalle tutele al consumatore (che hanno durata di 2 anni) e quindi la richiesta di intervento in garanzia del rivenditore, anche sull'elemento batteria, è del tutto legittima, anche al di là delle condizioni di garanzia convenzionale previste dal produttore. Quello che rimane difficile da dimostrare, in caso di batteria, è il difetto di conformità. Tuttavia la stessa problematica, nel caso dello Z11, è intervenuta a più utenti nello stesso arco di tempo (circa 10-12 mesi dall'acquisto) e con le stesse modalità (batteria che arriva al 20% normalmente e poi decade in pochi minuti). Io sono convinto che la batterie installate siano difettose (neanche un anno di vita e già devo spendere 50 € per le batterie???? - non prendiamoci in giro...). Detto questo, lo Z11 rimane un bellissimo terminale.....peccato che non sia considerato tra quelli di punta dall'azienda madre...e che non veda/vedrà aggiornamenti ad OREO (alla fine il supporto durerà solo un anno...), o anche solamente di sicurezza (nougat fermo alle patch di sicurezza del 2016???????)..
  23. 1 point
    Emanuele C

    Xiaomi Redmi Note 5A: TWRP e root

    Anche l'economico Redmi Note 5A merita un po' di attenzioni da parte del mondo del modding. Ecco come installare la celebre recovery custom TWRP su questo modello in pochi minuti! Prerequisiti Xiaomi Redmi Note 5A con almeno il 70% di batteria; bootloader sbloccato; PC Windows e cavo USB; noverity.zip pacchetto zip SuperSu; pacchetto GizFlasher. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Flash recovery Andare su "Impostazioni-> Informazioni telefono" ed effettuare tap ripetuti su Versione MIUI per abilitare la modalità sviluppatore; tornare sulla schermata principale delle impostazioni, dovrebbe essere presente la voce "Opzioni sviluppatore"; entrare in "Opzioni sviluppatore" ed abilitare il debug USB; scaricare ed estrarre il tool sul PC; avviare autorun.zip ed eseguire l'installazione (saltare questo passaggio se adb e fastboot sono giù installati system wide sul PC); con telefono acceso collegato al computer, eseguire "GizFlasher.bat" presente nella cartella del pacchetto (in caso di problemi provare con e senza modalità amministratore); se richiesto, accettare dal telefono la connessione adb; selezionare 1 per eseguire il flash della TWRP sulla versione Prime, 2 per la versione Lite; il telefono si riavvierà in TWRP, effettuare lo swipe in basso; copiare sul telefono e installare noverity.zip; riavviare. Root Copiare il pacchetto SuperSU sul telefono; riavviare in TWRP (da telefono spento premere contemporaneamente e a lungo i tasti power e Volume + con il cavo USB non connesso); tap su installa; selezionare il pacchetto copiato in precedenza; riavviare; il telefono si riavvierà un paio di volte, attendere; tra le app sarà adesso presente SuperSU. Fonte
  24. 1 point
    L'avete chiesta in molti, e infine il nostro team di sviluppo è riuscito ad accontentarvi. Adesso anche ZUK Z2 Pro, grazie anche all'esperienza guadagnata con l'economico fratello minore Z2, può contare su una GizROM multilingua. Gli interventi sulla ROM di base, la ZUI 2.5 Nougat, questa volta sono stati ridotti al minimo e si sono concretizzate nell'implementazione delle più diffuse lingue europee (italiano, tedesco, francese, spagnolo, russo, polacco, ungherese) e nella rimozione delle app cinesi. Sono poi presenti, come da tradizione, le Gapps (pico) e le applicazioni dei nostri portali GizChina.it e GizBlog.it. Changelog Screenshot Installazione
  25. 1 point
    pacchetto contenente Root e Recovery TWRP;---link non funziona


×