Vai al contenuto
  • Annunci

    • Emanuele C

      Il forum di GizChina.it cerca staff!   18/12/2017

      Hai una buona conoscenza del mondo del modding e di quello tech (con un occhio di riguardo alla telefonia cinese) e ti piacerebbe essere un punto di riferimento per i meno esperti? Ecco come candidarsi per entrare a far parte del nostro staff! 
    • Emanuele C

      Aiutaci a scegliere il prossimo device GizROM!   06/01/2018

      Il GizChina ROM Project supporta ormai decine di smartphone. Aiutaci a scegliere il prossimo dispositivo a cui dedicare la nostra ROM custom partecipando al sondaggio!

144.556

Members
  • Numero contenuti

    100
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su 144.556

  • Rank
    Advanced Member

Profile Information

  • Genere
    Male
  • Smartphone in uso
    Leeco LeMax 2 - Xiaomi redmi note 4
  1. Ciao

    Ciao e benvenuto!!
  2. Problema con rom mokee 7.1

    Facile sia un bug comune della Lineage, dovresti provare con una rom Stock o una su base AOSP
  3. MIUI 9 Global 7.11.30

    Grazie per il tuo feedback , eventualmente potresti postare qualche screen soprattutto della schermata batteria.
  4. GizROM 2.2 (28S) per LeEco Le 2 X620/626

    La TWRP stock non esiste serve la recovery stock . Di solito esistono dei pacchetti che installano tutto dalla recovery alla rom quasi in automatico
  5. Hai copiato il file della recovery nella cartella "ADB" e rinominato in recovery.img?
  6. Oneplus 5T - AOSiP

    AOSiP è l'acronimo di Android Open Source illusion Project. Si tratta di una custom ROM su CAF, aggiornata con le ultime funzionalità da tutta la comunità di sviluppatori Android. La qualità e la stabilità sono le sue caratteristiche migliori. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato e recovery TWRP; OnePlus 5T carico almeno al 70%; Download ROM; Download No Verity; Download GAPPS. Installazione Copiate i file nel vostro dispositivo; Riavviate in recovery; Dal Menù wipe selezionate tutte le voci tranne internal storage; Dal menù install flashate la ROM; Dal menù install flashate le GAPPS; Riavviate. Questo dispositivo supporta e impone la crittografia FBE (il tipo utilizzato su OOS). Se provenite da una build OOS , non dovrebbero esserci problemi ad installare questa ROM . Se invece il vostro dispositivo è attualmente decriptato , questa ROM imporrà la crittografia FBE al primo avvio e cancellerà tutti i dati dal dispositivo. Per evitare ciò, è (probabilmente) possibile flashare lo zip no-verity per consentire l'avvio sui dispositivi decrittografati . Non viene garantita però la non perdita dei dati in quanto in questa rom questo metodo non è supportato. Fonte XDA
  7. Con questa guida potrete installare la famosa custom recovery TWRP ed ottenere i permessi di root sull' Ulefone Power 3 IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Vantaggi di avere una custom recoverty e ottenere i permessi di root Con i permessi di root è possibile eliminare facilmente il bloatware incorporato dai produttori negli smartphone e quindi liberare spazio sul device; Potremo effettuare backup usando app come Titanium Backup o direttamente da TWRP (nandorid). Sarà possibile modificare alcune impostazioni di sistema come i file build.prop; La TWRP ci consente un facile rooting e unrooting del device. Il flash di SuperSu da recovery custom è infatti uno dei metodi più sicuri per ottenere i permessi di root. La TWRP permette l'installazione di custom rom; In alcuni casi sarà possibile velocizzare il telefono overcloccando il processore o la gpu; Installando Xposed potremo personalizzare ancora di più lo smartphone. Prerequisiti PC e cavo USB; ADB e fastboot installati; Immagine TWRP; Pacchetto SuperSu. Prima di iniziare Come prima cosa dovete abilitare le "opzioni sviluppatore": Andate in impostazioni⇒ About phone ⇒ Tappate su “build number” 7 volte per abilitare le "opzioni sviluppatore" Andate in impostazioni⇒ opzioni sviluppatore ⇒ selezionate USB debugging Andate in impostazioni⇒ opzioni sviluppatore ⇒ selezionate abilita sblocco OEM Installazione Twrp Installate, se non li avete già sul PC, adb e fastboot; Scaricate il file recovery-power-3.img e rinominatelo in recovery.img Aprite un prompt dei comandi (start e "CMD ") e posizionatevi nella directory in cui avete messo la TWRP lanciate i seguenti comadi: adb devices se questo comando non ritorna nulla dovete verificare che i driver siano installati correttamente, in caso contrario procediamo con l'installazione adb reboot bootloader riavvierà il dispositivo in modalità fastboot fastboot oem unlock per lo sblocco del Bootloader fastboot flash recovery recovery.img installerà la recovery fastboot reboot per riavviare il dispositivo Come ottenere i permessi di ROOT Scaricate e copiate il file del supersu nel telefono; Spegnete il telefono e avviatelo in recovery tenendo premuto power + tasto giù; Se chiesto date il permesso di fare modifiche (Allow modifications); Dal menù install selezionate lo zip copiato e fate swipe per confermare. Al riavvio avrete i permessi di root sul vostro telefono Fonte GIZDEV
  8. Huawei Mate 10 Pro TWRP

    Con questa guida potrete installare la famosa custom recovery TWRP sul Huawei Mate 10 Pro , nome in codice "blanc". Ricordiamo che chi desideri ottenere i permessi di root senza installare la TWRP può farlo seguendo questa guida. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Vantaggi di avere una custom recovery e ottenere i permessi di root Con i permessi di root è possibile eliminare facilmente il bloatware incorporato dai produttori negli smartphone e quindi liberare spazio sul device; Potremo effettuare backup usando app come Titanium Backup o direttamente da TWRP (nandorid). Sarà possibile modificare alcune impostazioni di sistema come i file build.prop; La TWRP ci consente un facile rooting e unrooting del device. Il flash di SuperSu da recovery custom è infatti uno dei metodi più sicuri per ottenere i permessi di root. La TWRP permette l'installazione di custom rom; In alcuni casi sarà possibile velocizzare il telefono overcloccando il processore o la gpu; Installando Xposed potremo personalizzare ancora di più lo smartphone. Prerequisiti Bootloader sbloccato(vedere QUI); PC e cavo USB; Download TWRP; ADB e fastboot installati . Prima di iniziare Come prima cosa dovete abilitare le "opzioni sviluppatore": Andate in impostazioni⇒ About phone ⇒ Tappate su “build number” 7 volte per abilitare le "opzioni sviluppatore"; Andate in impostazioni⇒ opzioni sviluppatore ⇒ selezionate USB debugging; Andate in impostazioni⇒ opzioni sviluppatore ⇒ selezionate abilita sblocco OEM. Installazione Twrp Installate, se non li avete già sul PC, adb e fastboot; Scaricate il file twrp*.img e rinominaleto in recovery.img Aprite un prompt dei comandi (start e "CMD ") e posizionatevi nella directory in cui avete messo la TWRP lanciate i seguenti comadi: adb devices se questo comando non ritorna nulla dovete verificare che i driver siano installati correttamente, in caso contrario procediamo con l'installazione adb reboot bootloader riavvierà il dispositivo in modalità fastboot fastboot flash recovery recovery.img installerà la recovery fastboot reboot per riavviare il dispositivo Fonte XDA
  9. Ciao a tutti

    Ciao Daniele , benvenuto
  10. Root e installazione TWRP su Doogee X5

    Spiegati meglio, che problemi hai riscontrato?
  11. Oggi vediamo come poter avere su qualsiasi dispositivo il face unlock in maniera semplice e senza bisogno dei permessi di root! Prerequisiti Smartphone android (non tutti i device potrebbero essere compatibili) Installazione Aprite il Google Play Store; Scaricate l'app IObit Applock; Aprite l'app e fate uno swipe verso destra; selezionate face lock; A questo punto l'app scaricherà i dati necessari; Vi verrà chiesto di centrare il cerchio col vostro viso e seguite le istruzioni; Ora dalle impostazioni potete settare una app da bloccare o impostare l'unlock del dispositivo. Fonte Mi Forum
  12. Ciao , sono i due pin da cortocircuitare (i due punti dorati) e non le piattine. Questa procedura ti permette di bypassare il bootloader abilitando la modalità USB 9008. Per il tuo problema che va in timeout proverei a cambiare versione del miflash o anche la rom mettendone una precedente al blocco . Presumibilmente una precedente alla miui v 8.1.10
  13. Oneplus 5T - Stereo MOD

    Questa mod consente l'uso della capsula auricolare come altoparlante e modifica il pickup del microfono durante la registrazione di video. L'audio dalla capsula auricolare potrebbe non essere chiaro come l'altoparlante principale. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato e recovery TWRP; Root con Magisk; Download MOD Nougat; Download MOD Oreo. Installazione Installate lo zip della mod tramite magisk manager, in caso di problemi fate tramite recovery Aprite l'app OP5TSpeakerCtrl Ora dal pannello delle notifiche potete abilitare la mod Le principali opzioni sono "Mono" mode -- Il volume dello speaker principale è settato al massimo con un mixaggio ottimale dei canali DX e SX "Stereo" mode -- Il volume dello speaker principale è settato ad un volume più basso per allinearsi a quello della capsula auricolare e l'audio proviene dal canale DX appunto come avviene per l'audio stereo con i due canali audio separati Ricordiamo che un volume eccessivo a carico della capsula auricolare potrebbe danneggiarla irrimediabilmente! Fonte XDA
  14. Andromeda per substratum

    Una delle funzionalità aggiuntive più richieste al sistema operativo Android di Google è il supporto ai temi. Il supporto personalizzato per i temi è disponibile su dispositivi Android di Sony, Huawei e Samsung, tra gli altri. I fan di Android stock o della serie di dispositivi Google Nexus e Pixel, tuttavia, fino ad oggi non erano in grado di personalizzare i propri dispositivi, almeno senza root o una Custom ROM . Ora questo è possibile grazie ad Andromeda, il nuovo add on per il motore dei temi Substratum. È sia un'applicazione Android (che è necessario installare sul telefono) sia un client desktop complementare di cui abbiamo bisogno affinché l'app Substratum funzioni. Andromeda è disponibile per Windows, MAC e Linux. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Requisiti Android Oreo (8.0.0) Dispositivo senza permessi di Root Installazione Scaricate dal Play store l'app Substratum; A seconda del vostro sistema operativo scaricate questi file: Script per Windows Script per MAC Script per LINUX Client JAVA (BETA) Windows: estrarre lo ZIP in una cartella a piacere e fare doppio clic sull'unico file batch (.bat) all'interno dello zip. Assicurarsi che sia collegato UN solo dispositivoal computer e premere un tasto qualsiasi per continuare. Verrà eseguito lo script che avvierà Substratum. MAC: apri il DMG e fai doppio clic su AndromedaClient (icona viola), quindi verrà di scegliere l'immagine del disco che hai appena montato nel browser dei file. Fare clic su OK, quindi attendere che il dispositivo avvii Substratum. Linux: decomprimi l'archivio in una cartella apiacere ed esegui ./start_andromeda.sh. Verrà eseguito lo script che avvierà Substratum. In alternativa può essere usato il Client JAVA Eseguite lo scripte e selezionate il vostro terminale Cliccate su start e potrete eseguire substratum Queste operazioni permettono di utilizzare Andromeda solo fino al prossimo riavvio Fonte XDA
×