Vai al contenuto
  • Annunci

    • Emanuele C

      Il forum di GizChina.it cerca staff!   18/12/2017

      Hai una buona conoscenza del mondo del modding e di quello tech (con un occhio di riguardo alla telefonia cinese) e ti piacerebbe essere un punto di riferimento per i meno esperti? Ecco come candidarsi per entrare a far parte del nostro staff! 
    • Emanuele C

      Aiutaci a scegliere il prossimo device GizROM!   06/01/2018

      Il GizChina ROM Project supporta ormai decine di smartphone. Aiutaci a scegliere il prossimo dispositivo a cui dedicare la nostra ROM custom partecipando al sondaggio!

slime

Members
  • Numero contenuti

    184
  • Iscritto

  • Ultima visita

  1. Oukitel U18 - Schermo 21:9 con Top Notch

    I primi indizi su Oukitel U18 avevano già fatto capire chiaramente che si sarebbe trattato di un clone di iPhone X, ma l’azienda cinese ha voluto sorprendere, realizzando confronto diretto tra i due dispositivi. Grazie alle immagini è possibile scoprire le differenze e le similitudini in ogni aspetto, a cominciare da quello estetico. Sebbene le dimensioni della scocca siano paragonabili, la parte frontale è nettamente a favore di iPhone X per quanto riguarda lo stile, visto che U18 presenta una piccola cornice sulla parte inferiore, che non gli permette di essere tanto borderless quanto il rivale. La rivincità dello smartphone Oukitel arriva sul retro, dove sono presenti sia la dual-cam in verticale, però al centro, sia un lettore per le impronte digitali, che invece manca completamente sul dispositivo Apple. Il design posteriore è forse più piacevole ed equilibrato del rivale, con elementi posti al centro e meglio distribuiti. Il resto della scheda tecnica presenta differenze “marginali”, con 1 GB di RAM in più e una batteria più capiente a favore di U18. Non manca nemmeno il supporto al Face ID, ovviamente non lo stesso di iPhone. Quello che manca, invece, è un confronto a livello di prestazioni, che l’azienda cinese si è ben guardata dal proporre. Al di là del sistema operativo utilizzato – Android vs. Apple – la differenza vera la fa il prezzo: se iPhone X sfonda i 1.000€, il nuovo Oukitel U18 costa solo 140 euro circa, Un risparmio di non poco conto, che ovviamente rende maggiormente giustificate le inevitabili differenze prestazionali tra i due modelli. Per maggiori informazioni sul modello di Oukitel, potete visitare la pagina dedicata sul sito ufficiale OUKITEL Smartphone
  2. K8000, battery phone con schermo AMOLED - recensione Presentazione Il dispositivo si presenta all'interno di una confezione di cartone tipica di Oukitel, con base superiore di colore nera che si inserisce ad incastro su quella inferiore. All'interno della confezione, oltre al dispositivo, presenti il caricabatteria Quick charge da 9V/2A, il cavo micro USB, cavo OTG, una back cover in silicone trasparente, un clip per l’estrazione del carrellino della sim, una pellicola protettettiva per il display, oltre ad un manuale d’uso essenziale e la garanzia. L’Oukitel K8000 ha dimensioni di 77.8 x 156 mm, con uno spessore non indifferente di x 10.7 mm, tuttavia leggermente mascherati dalle stondature posteriori che non lo fanno apparire poi così spesso, considerati gli 8000 mAh che porta in dote, per un peso finale complessivo di 232grammi, tanti ma non tantissimi considerato l’amperaggio della batteria e i materiali. Nella parte frontale, presente il lettore di impronte digitali, la fotocamera frontale da 8mpx, i sensori di prossimità e luminosità, il led di notifica. Nella parte posteriore si trova la fotocamera da 13mpx con doppio flash led. La parte posteriore non removibile ha una finitura in metallo e non trattiene impronte. Sul lato destro i tasti volume e accensione/spegnimento, sul lato sinistro il carrellino per l’estrazione della sim. Parte inferiore riservata ad altoparlante (mono), ingresso micro-USB e microfono. In alto il Jack da 3.5mm. Il grip, per le dimensioni e i materiali metallici, non è il massimo, il rischio scivolamento c’è se non si usa la back cover in silicone o una flip cover. La costruzione è, come da abitudine di Oukitel, solida, non si avvertono scricchiolii o punti vuoti alla pressione, i tasti volume/power non traballano. Lo schermo è un'unità AMOLED da 5.5 pollici con risoluzione HD e formato tradizionale 16:9 che registra sino a 5 punti touch contemporaneamente. E’ un'ottima unità, caratterizzata da una discreta luminosità massima, buona definizione e ottimo angolo di visuale. I colori sono molto vividi, come è tipico degli AMOLED. Se siete amanti di tonalità più calde o fredde, troverete l’ormai diffusissima funzione di taratura dei colori Miravision. Il touch è abbastanza preciso, ha una buona risposta ai comandi e non perde tocchi durante la digitazione veloce degli sms o pinch-in/out. Software K8000 arriva con Android 7 Nougat. E' la classica ROM quasi stock vista su quasi tutti gli Oukitel recenti, che tuttavia il produttore ha sapientemente arricchito. Il launcher presenta l'app drawer. Le aggiunte del produttore riguardano principalmente la modalità split screen (per visualizzare contemporaneamente due app sul display), le gestures a schermo spento, la modalità d'uso ad una mano (che rimpicciolisce lo schermo per un uso più agevole e le gestures collegate ai sensori di prossimità ed impronte, come sfogliare la galleria, riprodurre/fermare musica o video, rispondere o chiudere le chiamate e così via). C'è anche una modalità Whitelist che permette di scegliere le app che si desidera tenere in memoria in caso di pulizia delle stesse. Presente anche un System Manager, che permette di gestire opzioni avanzate di risparmio energetico, di pulizia dei file inutili, di protezione delle app tramite pin, di scelta delle app che possono auto-avviarsi e altre opzioni. Il lettore di impronte digitali è abbastanza preciso e rapido, nesun problema di utilizzo. La radio FM è inclusa, necessiterete delle cuffie auricolari per utilizzarla. Presente anche la bussola, anche se non con relativa app. Presente buona parte della suite di app google. Inserito anche un contapassi. Il sistema è quasi sempre fluido e perde un po’ di brillantezza solo nel multitasking ben spinto, ma non ho riscontrato crash o blocchi, segno di una buona ottimizzazione del produttore, costante del marchio ormai. Multimedia L’altoparlante di sistema ha un’ottima potenza in uscita ed una discreta qualità della riproduzione sonora, in media per la fascia di prezzo, mancano però un po’ di bassi. La capsula audio frontale riproduce bene la voce dell’interlocutore ed il microfono fornisce un suono pulito a chi ci ascolta. La fotocamera monta un sensore ON Semiconductor AR1335 da 13mpx, che si comporta in modo discreto con buona luce, nonostante i colori non siano brillantissimi e il dettaglio potrebbe essere migliore. La qualità cala parecchio quando l’illuminazione è precaria con l’introduzione di rumore digitale. Tuttavia, il doppio e potente led flash viene in soccorso per ottenere scatti salvabili anche in queste condizioni. la fotocamera, con flash, per scatti ravvicinati tende a sovraesporre l’immagine, a causa del potente doppio flash led non tarato alla perfezione. Si applica lo stesso discorso per i video, registrabili fino alla risoluzione FullHD a 30 fps, senza stabilizzazione ottica, vi servirà quindi la mano ferma. http://i67.tinypic.com/22yq0o.jpg http://i63.tinypic.com/25030cg.jpg http://i66.tinypic.com/bhydg9.jpg http://i68.tinypic.com/x0xlpw.jpg http://i63.tinypic.com/160v58o.jpg La fotocamera frontale è da 8mpx. Buona per selfie e videochiamate, non raggiunge vette di eccellenza ma i risultati sono più che soddisfacenti con buona luminosità. Benchmark e performance Il dispositivo monta il SoC Mediatek MT6750T con frequenza massima di clock di 1.5Ghz, octacore a 64bit di fascia medio-bassa, supporta anche il WiFi a 5ghz. Ha un comparto grafico un pizzico più performante della precedente generazione grazie alla GPU più moderna, il sistema gira quasi sempre fluido ed è difficile metterlo alla corda, i 4GB di RAM riescono a garantire un ottimo multitasking, permettendo di tenere aperte diverse app, anche impegnative. Bene il browsing (ancor più con chrome) e le performance generali di sistema, forse si avverte un pizzico il limite del processore nell’apertura delle app più pesanti, ma sono davvero ritardi minimi rispetto a prodotti di ben altra fascia di prezzo. nessun problema con la riproduzione dei video HD. Lo spazio di archiviazione è ottimo per la fascia di prezzo, 64GB (54 disponibili al netto del sistema e le app) espandibili permettono un’ottima versatilità. Anche nel gaming rientriamo nel campo dei medi di gamma: Real Racing 3 gira al massimo in modo ben più che dignitoso, con qualche micro-lag nei momenti più impegnativi, ma niente di compromettente, invece assolutamente nessun problema per i giochi meno dispendiosi di risorse, è uno smartphone dalle buone capacità videoludiche e quasi sempre non ci sarà alcun problema con i giochi, grazie anche alla risoluzione HD che riduce il carico di lavoro della GPU. Sensori/connettività questi i sensori rilevati sul dispositivo. Giroscopio e Bussola presenti. Ho provato il GPS per il mio solito tragitto di lavoro con Sygic, Supporta GPS e GLONASS, non si è sganciato durante il tragitto quotidiano di circa un'ora, solo un paio di micro-riposizionamenti. Primo fix fulmineo, ottima la presenza della bussola che da maggior precisione. Ho incluso uno screen di un fix effettuato dentro casa per valutare la sensibilità dell'antenna, aspetto promosso. Bluetooth (4.2) ok con le cuffie. K8000 è dotato di WiFi a/b/g/n dual band ed ha una buona capacità di agganciare e mantenere il segnale. Ho provato il test ad una stanza di differenza dal router con una parete molto spessa nel mezzo, perde solo poco segnale. Copre senza problemi l’intero appartamento, poco più di 100mq. Gli slot sim sono due, entrambi nanosim, per poter usare la scheda di memoria è necessario sacrificare una scheda sim. Purtroppo il mio operatore non prevede connettività 4G e non ho potuto testarla, tuttavia ricezione segnale e navigazione 3G non hanno mostrato alcun problema di stabilità e velocità. Il 4G supporta l'LTE CAT.6, un upgrade rispetto al vecchio MT6753 che arrivava al CAT.4. Autonomia Veniamo all’aspetto distintivo del prodotto, ciò che è il primo vero elemento di acquisto: la batteria. Se siete indirizzati su un prodotto del genere, questo è un aspetto prioritario. Un Octacore forse non è il massimo per un battery phone, ma il K8000 vuole mettere la grande autonomia al servizio di un hardware comunque energivoro. Purtroppo le statistiche delle singole app non sono disponibili , ma come potete ben vedere, più di QUATTORDICI ore di schermo acceso con illluminazione al 60-70%, e 20% rimanente (equivalente a ben quattro ore residue), per un totale potenziale di ben 18 ore di autonomia! Wifi sempre acceso, mail in push, 6 ore abbondanti di youtube, altre 3 abbondanti di real racing 3, più di tre ore di browsing web, uso continuativo di whatsapp, telegram e skype, gps, praticamente eterno. Ciò si traduce in autonomia fino a tre giorni di uso inteso e fino a cinque di uso moderato, anche se va considerato che più giorni starà acceso, più consumo ci sarà da parte del sistema e minori saranno le ore totali spalmate su più giorni. Col caricabatterie in dotazione si carica da zero in poco meno di tre ore. Come detto, Oukitel presenta anche una sua opzione di configurazione del risparmio energetico aggiuntiva all'interno del system manager, che interviene oltre quella di sistema se lo si ritiene necessario. Può aiutarvi ad ottenere un piccolo extra, qualora aveste difficoltà ad arrivare a fine giornata. In conlcusione: K8000 è il primo battery phone dell’azienda con schermo AMOLED, vero tratto distintivo rispetto ai suoi predecessori. Già dal K6000 Plus, il capostipite dei suoi battery phone con MT6750, all’autonomia nuda e cruda è stata aggiunta maggior potenza e usabilità generale, rendendo il software e la parte multimediale meno lacunosa delle precedenti incarnazioni. Il guadagno dei 2000mAh e l’uso dello schermo AMOLED però portano prepotentemente al centro l’autonomia, e si vede: 14 (18 potenziali) ore di schermo acceso sono un record assoluto, anche meglio del K10000 Pro, e rispetto allo stesso risulta decisamente più compatto ed utilizzabile. Le performance sono buone, il comparto multimediale un po’ meno: fotocamere appena sufficienti, audio discreto. Presenti gran parte dei sensori e anche il led di notifica, il software è snello e funzionale, oltre che stabile. Nel complesso, se il comparto multimediale non è la vostra assoluta priorità, è un prodotto che vale assolutamente i 150 euro richiesti per portarselo a casa, soprattutto se si cerca un’autonomia fuori dal comune accompagnata da uno schermo AMOLED ed un’elevata qualità costruttiva. K8000 vi permetterà di usare lo smartphone senza farvi condizionare da quella percentuale in alto a destra dello schermo, potete tranquillamente fare tre giorni di uso medio senza l'ansia della ricarica, qualcosa ormai impossibile con i top di gamma. Maggiori informazioni sul sito del produttore: OUKITEL Smartphone
  3. Oggi Oukitel annuncia l'uscita della variante con finiture gold, e pubblica un video di confronto tra il nuovo K10 ed il "vecchio" K10000 Pro: VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=zIfmDCEEK5k L'azienda fa poi un elenco di 10 punti migliorati rispetto al suo predecessore: Prima di tutto, la batteria. Ovviamente, K10 ha una batteria di maggiore capacità, 11000mAh, offrendo maggior autonomia. K10000 Pro è dotato di una batteria da 10000mAh. In secondo luogo, design e corpo. Anche se K10 e K10000 Pro sembrano simili, sono in realtà abbastanza diversi. K10 è più leggero: 287,3 g, K10000 Pro pesa 295,5 g. K10 è anche più sottile di K10000 Pro, rendendolo più maneggevole. Terzo, display. Il K10000 Pro è dotato di un display FHD da 5,5 pollici con risoluzione 1920x1080, mentre il K10 ha un display FHD+ da 6 pollici con risoluzione 2160x1080 con display 18:9. K10 mostra un' area di utilizzo maggiore. Quarto, fotocamere. K10 ha una fotocamera posteriore con doppio obiettivo da 16MP e doppia lente anteriore da 8MP, interpolate a 21MP e 13MP. Mentre K10000 Pro è dotato di fotocamere da 13MP e 5MP. Quinto, auricolare e altoparlanti. K10 adotta diffusori più costosi, per offrire voci migliori. In sesto luogo, il chipset. K10 è alimentato dal MediaTek MT6763, chipset octa-core, K10 offre più risparmio energetico grazie al minor consumo di energia. K10000 Pro usa il MediaTek MT6750T, octa-core, adeguatamente potente e fluido ma più energivoro. Settimo, memoria. K10 è equpaggiato con 6GB di RAM e 64GB di ROM, mentre K10000 Pro è dotato di RAM da 3GB e ROM da 32GB. Otto, velocità di ricarica. K10 è caricato da un caricabatterie 5V/5A, più veloce a causa della bassa tensione ad alta corrente elettrica. La batteria da 11000mAh del K10 può essere caricata completamente in 2 ore e 15 minuti. K10000 Pro è caricato da un caricabatterie 12V/2A, la batteria da 10000mAh può essere caricata completamente in 2 ore e mezza ora. Nono, sensori. K10 supporta l'NFC, giroscopio, sensore geomagnetico, led di notifica, sensore di gravità, prossimità e sensore di luminosità, mentre K10000 Pro supporta solo i sensori di gravità, prossimità e sensore di luminosità. Decimo, colori. K10000 Pro ha una sola versione, nera. K10 aggiunge una nuova versione oro oltre a quella nera. Da cio, possiamo chiaramente vedere che K10 offre un'esperienza utente altamente migliorata. La versione con finiture in oro del K10 è in vendita ora, maggiori informazioni sul sito ufficiale: OUKITEL smartphone
  4. Nuovo video che mostra un "tour virtuale" in 3D del dispositivo, mostrandone i vari comparti VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=mVstoD-5koQ Come già detto, OUKITEL K10 è un battery phone con una batteria da ben 11000 mAh, caratterizzato da un design premium. La back cover è realizzata in pelle, con uno stile davvero particolare e raffinato. Il display è un pannello da 6 pollici di diagonale, Full HD+ (2160 x 1080 pixel) e rapporto in 18:9. Confermata la presenza del chipset MediaTek MT6763 – octa-core da 2.0 GHz – accompagnato da 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, espandibile fino a 128 GB tramite microSD. Sono presenti tutti i sensori di rito, più il supporto all'NFC, la radio FM, Bluetooth 4.0 e WI-Fi 802.11 a/b/g/n. Lo smartphone arriva con Android 7.1.1 out of the box. La parte fotografica offre una dual camera Samsung 3P3 da 21 + 8 mega-pixel (16 mega-pixel interpolati) e dual flash LED. La selfie camera è un sensore da 13 mega-pixel (8 mega-pixel interpolati) con tanto di flash LED. OUKITEL K10 è in vendita in offerta al momento al prezzo di 225 euro presso alcuni store selezionati. Maggiori informazioni sul sito del produttore OUKITEL smartphone
  5. Oukitel U18 - Schermo 21:9 con Top Notch

    Dopo l’avvio della prima prevendita della scorsa settimana di OUKITEL U18, sono in dirittura di arrivo le prime consegne del dispositivo. Fino ad ora abbiamo potuto ammirarlo solamente in alcuni scatti fotografici e brevemente nel video di presentazione della prevendita, ma oggi OUKITEL rilascia il primo video unboxing dello smartphone per mostrarne il reale aspetto e le sue funzionalità. VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=e5SImHXwqEc La confezione di vendita è completamente bianca ed elegante e mostra la sigla U18 su un angolo, mentre il logo OUKITEL appare nella parte superiore e su di un lato. Al suo interno troviamo, oltre al dispositivo, manuale utente, scheda di garanzia, pin per la scheda SIM, adattatore per il jack da 3.5 per il collegamento degli auricolari (non presenti), il cavo USB, il caricabatterie flash 5V / 3A e la custodia in silicone. Ricordando brevemente le sue caratteristiche tecniche, OUKITEL U18 si presenta con un display da 5,8 pollici, molto simile per forma al display di iPhone X. Processore octa core da 1,5 GHz, 4 GB di RAM e 64 GB di ROM, oltre al sensore di impronte. A bordo Android 7.0, che sarà aggiornabile in un secondo momento con Android 8 e una ottima batteria da 4000 mAH. Ricordiamo ancora una volta che attualmente è disponibile solo il colore nero e che il modello color oro sarà messo in vendita in primavera, mentre resta ancora attiva la prevendita al prezzo scontato di 159,99$, circa 130 euro. Maggiori informazioni sul sito ufficiale OUKITEL Smartphone
  6. Oukitel U18 - Schermo 21:9 con Top Notch

    Durante il 2017, si sono susseguiti numerosi smartphone targati OUKITEL, ma stavolta il produttore cinese ha voluto sperimentare qualcosa di molto particolare. OUKITEL U18 si presenta come un ibrido tra iPhone X e Huawei Mate 10 Pro e – per questo motivo – è caratterizzato da un design “unico”. Ed oggi finalmente è stato dato il via ai preorder del nuovo smartphone. Il dispositivo arriverà con un display da 5.85 pollici di diagonale con risoluzione HD+ e rapporto in 21:9. Come si evince sia dalle immagini che dalla screen ratio, lo smartphone presenta il notch in stile iPhone X. Qui trovano spazio la capsula auricolare, la sensoristica e la seflie camera OV8858 da 13 mega-pixel. Sul retro, invece, è presente una dual camera Sony IMX135 da 16 + 5 mega-pixel, accompagnata dal flash dual LED. Sotto di essa figura il lettore d'impronte digitali. Il procesore a bordo è l'octa-core MediaTek MT6750T, con 4 GB di RAM e 64 GB di ROM, espandibili fino a 128 GB via microSD. Completano il quadro una batteria da 4000 mAh, il Face ID tramite software e Android 7.0 Nougat. L'azienda ha precisato che quando i tempi saranno maturi arriverà anche l'ultimo Android 8.0 Oreo. A partire da oggi e fino al 7 febbraio, OUITEL U18 sarà disponibile in preorder al prezzo di 130.32 euro per le prime 999 unità. Successivamente il costo salirà a 138.46 euro; infine, il device sarà acquistabile a prezzo pieno, ovvero 146,61 euro. Il produttore ha anche lanciato un suo giveaway, presentato nel seguente video: VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=TvRP2SGks1M Per maggiori informazioni è possbile consultare la pagina dedicata sul sito ufficiale del produttore OUKITEL Smartphone
  7. Oukitel U18 - Schermo 21:9 con Top Notch

    OUKITEL ha annunciato da diverso tempo l'arrivo di uno smartphone che si presenta come un vero e proprio “ibrido tra top di gamma”. OUKITEL U18, quasi un misto tra iPhone X e Huawei Mate 10 Pro, sarà disponibile in preorder tra pochi giorni ad un prezzo estremamente interessante. Questo 2018 si preannuncia ricco di novità da parte del produttore cinese. Il mese di gennaio ha visto l'arrivo del battery phone OUKITEL K10 , con una batteria di ben 11000 mAh, e le novità non accennano ad esaurirsi. L'ultima fatica dell'azienda arriva con un design stravagante, che combina il display di iPhone X con la back cover di Huawei Mate 10 Pro. I due flagship si fondono per dar vita al nuovo OUKITEL U18. Di seguito trovate un breve video promozionale. VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=s5H8pLTM5Nk Volendo fare un ripasso, lo smartphone presenta un display da 5.85 pollici HD+ con rapporto in 21:9. Per chi è innamorato del design di iPhone X ma è spaventato dal prezzo proibitivo, ecco una simpatica soluzione. OUKITEL U18, infatti, si presenta con un alternativa economica al melafonino e monta un chipset MediaTek MT6750T accoppiato a 4 GB di RAM e 64 GB di ROM. La back cover ricalca lo stile del Mate 10 Pro e presenta una dual camera (con flash dual LED) ed il lettore d'impronte. Il produttore ha annunciato che lo smartphone sarà disponibile in preorder a partire dal 1 febbraio e fino al 7 febbraio. Le prevendite interesseranno solo la colorazione Black; la Gold arriverà successivamente. Per quanto riguarda il prezzo, OUKITEL U18 sarà lanciato a circa 129 euro. Maggiori informazioni arriveranno nei prossimi giorni. Nel frattempo, è possibile visitare il sito ufficiale OUKITEL Smartphone
  8. Oukitel U18 - Schermo 21:9 con Top Notch

    L’esclusivo display in pieno stile iPhone X è il punto di forza del nuovissimo OUKITEL U18, ed ora la compagnia cinese ha confermato anche il resto delle caratteristiche e inizierà la sua prima prevendita globale entro il 29 gennaio. Confermato dunque il display da 5,85 pollici con lo stesso “intaglio” già visto su iPhone X e con un posteriore molto simile ad Huawei Mate 10 Pro. Una combinazione che rende questo dispositivo unico nel suo genere. L'azienda cinese ha deciso di unire l'estetica dei due smartphone del momento, creando un ibrido sui generis, visibile nel video seguente: VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=maDOApKQK8U Per quanto riguarda la scheda tecnica, finalmente il produttore ha rivelato le specifiche complete. Lo smartphone arriverà con un display da 5.85 pollici di diagonale, con risoluzione HD+ (1512 x 720 pixel) e rapporto in 21:9. Nella parte superiore troviamo il notch, che ospita la selfie camera, la sensoristica e la capsula auricolare. Il retro è realizzato in vetro con curvatura 3D e ospita la dual camera principale (affiancata dal flash LED) e il lettore d'impronte. Sotto la scocca troviamo un chipset MediaTek MT6750T, octa-core con architettura ARM Cortex-A53 e frequenza massima di 1.5 GHz. Ad accompagnare il SoC troviamo 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna espandibile tramite microSD. OUKITEL U18 monta Android 7.0 Nougat (è previsto l'update ad Oreo) ed arriva con una capiente batteria da 4000 mAh. Il prezzo di vendita dovrebbe aggirarsi intorno ai 180$ (circa 145€) e sarà disponibile già dalla prossima settimana in prevendita, OUKITEL, come da tradizione, offrirà un ulteriore sconto. Maggiori informazioni sul sito del produttore: U18-OUKITEL Smartphone
  9. Finora tutti i video dedicati al nuovo OUKITEL K10 erano incentrati esclusivamente sull'autonomia e la velocità di ricarica. Una cosa di certo scontata, visto che si tratta di un battery phone equipaggiato con una colossale batteria da ben 11000 mAh. Per dimostrare che il device possiede anche altre caratteristiche interessanti, il produttore ha pubblicato un nuovo video in cui il prode K10 si cimenta in un cospicuo numero di giochi. Come si sarà comportato lo smartphone durante il gaming? VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=HItL_6ZS7ug Da quello che si evince, il device non sembra particolarmente provato dallo stressante test. Alla fine del video sono anche presenti i benchmark effettuati con Antutu (il dispositivo ha totalizzato 61254 punti). Oukitel K10 infatti è alimentato da un processore octa-core MediaTek MT6763 a 2.0 GHz con 4 GB di RAM LPDDR4X su Android 7.1 Nougat. Lo schermo è da 6 pollici ed è un Full HD con risoluzione pari a 2.160 x 1.080 pixel. Dopo il periodo di preorder, il produttore ha deciso di continuare ancora per alcuni giorni con la sua offerta. OUKITEL K10 è disponibile su un noto store asiatico al prezzo di 208,32 euro. Per maggiori informazioni sul device e su tutta la gamma OUKITEL potete visitare il sito ufficiale del brand OUKITEL SMARTPHONE
  10. Oukitel U18 - Schermo 21:9 con Top Notch

    Oukitel U18 arriva la prossima settimana. Nell’annunciare l’imminente arrivo del nuovo smartphone, il produttore ha pubblicato le principali caratteristiche tecniche insieme ad alcuni render 3D che offrono uno sguardo ravvicinato al nuovo terminale. Esteticamente è un mix tra un "quasi" iPhone X e Huawei Mate 10 Pro. Del primo riprende la forma del particolare display, con tanto di “orecchie” agli angoli. Nello specifico si tratta di un pannello da 5.8 pollici con aspect ratio 21:9 e risoluzione 1.512 x 720 pixel. Nel caso di Oukitel U18 la linguetta è creata per far posto alla fotocamera frontale, ai sensori di prossimità e di luminosità; nell’area in alto a sinistra viene visualizzata l’ora mentre in quella destra gli indicatori di scheda SIM, WiFi e batteria. Per quanto riguarda il retro, invece, il terminale ricorda molto il guscio di Huawei Mate 10 Pro. La back cover è infatti curvata per adattarsi meglio alla presa della mano ed è rivestita da una sottile pellicola gommata che promette una piacevole sensazione al tatto. Dal punto di vista tecnico, il produttore ci fa sapere che Oukitel U18 monterà un processore octa-core MediaTek MT6750T Cortex A53 a 1.5 Ghz, affiancato da 4 GB di RAM e 64 GB di capacità con possibilità di espansione tramite microSD fino ad ulteriori 64 GB. La batteria è da 4.000 mAh mentre il sistema operativo a bordo sarà la versione 7.0 di Android anche se supporterà Android 8 Oreo attraverso un futuro aggiornamento software. Oukitel U18, come dicevamo, sarà lanciato sul mercato lunedì 29 gennaio. Il prezzo di listino si aggirerà intorno ai 180 dollari (circa 145 euro), anche se con molta probabilità l’azienda permetterà ai primi acquirenti di accaparrarsene uno ad un prezzo vantaggioso. Maggiori dettagli presto disponibili sul sito ufficiale: OUKITEL Smartphone
  11. Oukitel Mix 2 - Bezel-Less, 6GB RAM

    Oukitel Mix 2, un "quasi clone" di buona fattura - Recensione Presentazione, Costruzione Il dispositivo si presenta all'interno di una confezione di cartone di colore nero, con base superiore che si inserisce ad incastro su quella inferiore. All'interno della confezione, oltre al dispositivo, presenti il caricabatteria (non quick charge) da 5V/2A, il cavo USB Micro-USB , una back cover in silicone trasparente, un clip per l’estrazione del carrellino della sim, oltre ad un manuale d’uso essenziale e la garanzia. L’Oukitel Mix 2 ha dimensioni di 75.1 x 157.8mm, con uno spessore di 8.8 mm, per un peso finale complessivo di 207grammi, non pochi. Nella parte frontale, non sono presenti i tasti a sfioramento (sono a schermo), ma c'è la fotocamera frontale da 8mpx, il flash led, la capsula auricolare, i sensori di prossimità e luminosità, manca il led di notifica. Nella parte posteriore si trova la doppia fotocamera da 13mpx con doppio flash led e il lettore di impronte digitali, nella parte inferiore troviamo la porta Micro-USB e l'altoparlante, nella parte superiore l'ingresso jack da 3.5mm, sul lato sinistro c'è il carrellino per l’inserimento della sim, sul lato destro i tasti volume e power. La parte posteriore non removibile è in vetro, molto elegante. Lo schermo è un'unità IPS da 5.99 pollici in 18:9 con risoluzione FullHD+ che registra sino a 5 punti touch contemporaneamente. E' un'ottima unità, caratterizzata da una più che buona luminosità, buona definizione e buon angolo di visuale. I colori sono ben tarati e risultano piacevoli alla vista, tuttavia troverete l’ormai diffusissima funzione di taratura dei colori Miravision se voleste modificare qualcosa. Il touch è abbastanza preciso, ha una buona risposta ai comandi e non perde tocchi durante la digitazione veloce di messaggi o pinch-in/out. Il grip, causa spessore e msteriali, non è il massimo. Tuttavia, lo schermo in formato 18:9 lo rende più stretto e quindi più facile da usare con una mano rispetto ad un pari pollici in 16:9. La costruzione è veramente di alto livello: Oukitel non si è risparmiata sui materiali, scegliendo vetro Asahi Dragontrail su fronte e retro ed un robustissimo frame in metallo, Software Mix 2 arriva con Android 7 Nougat. E' la classica ROM quasi stock vista su quasi tutti gli Oukitel recenti, che tuttavia il produttore ha sapientemente arricchito. Il launcher presenta l'app drawer . Le aggiunte del produttore riguardano principalmente la modalità split screen (per visualizzare contemporaneamente due app sul display), le gestures a schermo spento, la modalità d'uso ad una mano (che rimpicciolisce lo schermo per un uso più agevole e le gestures collegate ai sensori di prossimità ed impronte, come sfogliare la galleria, riprodurre/fermare musica o video, rispondere o chiudere le chiamate e così via). C'è anche una modalità Whitelist che permette di scegliere le app che si desidera tenere in memoria in caso di pulizia delle stesse. Presente anche un System Manager, che permette di gestire opzioni avanzate di risparmio energetico, di pulizia dei file inutili, di protezione delle app tramite pin, di scelta delle app che possono auto-avviarsi e altre opzioni. Il lettore di impronte digitali è abbastanza preciso e rapido, nesun problema di utilizzo. La radio FM è inclusa, necessiterete delle cuffie auricolari per utilizzarla. Presente anche la bussola, anche se non con relativa app. Presente buona parte della suite di app google. Inserito anche un contapassi. Il sistema è sempre fluido e non ho riscontrato crash o blocchi, segno di una buona ottimizzazione del produttore, costante del marchio ormai. Multimedia L’altoparlante di sistema ha una buona potenza in uscita ed una discreta qualità della riproduzione sonora, come al solito un po' carente di bassi. La capsula audio frontale non ha un volume altissimo, ma è sufficiente, la qualità è buona e riproduce bene la voce dell’interlocutore. Il microfono fornisce un suono pulito a chi ci ascolta. La fotocamera posteriore monta un sensore Samsung S5K3P3 da 16MP con una seconda camera per l'effetto bokeh. Il comparto fornisce scatti adeguati, con buon bilanciamento del bianco e fedeltà dei colori, spesso grandi problemi di moltissimi dispositivi Mediatek. Ciò che manca è un pizzico di nitidezza quando si zooma l''immagine, ma nel complesso è una fotocamera che si difende bene, soprattutto di giorno. La sera ovviamente subentra maggior rumore, anche se il flash aiuta . Si applica lo stesso discorso per i video, registrabili fino alla risoluzione 4K a 28fps, meglio e più fluidi in 1080p. non presente invece la stabilizzazione ottica, dovrete quindi avere mano ferma. http://i68.tinypic.com/wgulhc.jpg http://i64.tinypic.com/2ztdel3.jpg http://i67.tinypic.com/n389yh.jpg http://i67.tinypic.com/19rsrb.jpg http://i65.tinypic.com/o9lbar.jpg La fotocamera frontale monta un sensore SuperPix SP8407 da 8MP interpolato a 13MP, che non è nulla di eccezionale: Discreti scatti di giorno, di sera parecchio rumorosi. Inoltre, pur essendo presente un Flash Led, non c'è modo di utilizzarlo. i video possono essere girati a massimo 480p. Benchmark e performance Il dispositivo monta il SoC Mediatek Helio P25 con frequenza massima di clock di 2.4Ghz. Octacore a 64bit di nuova generazione, introduce prestazioni migliori e minor consumo energetico rispetto al 6750T al quale il produttore ci aveva abituato. Ha un comparto grafico nettamente migliore rispetto alla precedente generazione grazie alla GPU più moderna, il sistema gira sempre fluido ed è impossibile metterlo alla corda nell'uso quotidiano, i 6GB di RAM riescono a garantire un multitasking estremo, permettendo di tenere aperte diverse app, anche impegnative. Molto bene il browsing (ancor più con chrome) e le performance generali di sistema, nessun problema con la riproduzione video in FullHD. Lo spazio di archiviazione è ottimo: 64GB (52 disponibili al netto del sistema e le app) espandibili permettono un’ottima versatilità. Anche nel gaming siamo un passo avanti rispetto agli MT6750T, collocandoci nella fascia medio-alta: Real Racing 3 gira al massimo in modo fluido, con impercettibili cali di frame solo nelle situazioni più frenetiche. In generale, sarà possibile giocare a quasi tutti i titoli del playstore senza problemi, forse gli ultimissimi titoli possono spingere la gpu al limite, ma per quelli vi servirebbe un top di gamma in ogni caso. Sensori/connettività questi i sensori rilevati sul dispositivo. Giroscopio e Bussola presenti. Ho provato il GPS per il mio solito tragitto di lavoro con Sygic, Supporta GPS e GLONASS, non si è sganciato durante il tragitto quotidiano di circa un'ora, solo un paio di micro-riposizionamenti. Primo fix fulmineo, ottima la presenza della bussola che da maggior precisione. Ho incluso uno screen di un fix effettuato dentro casa per valutare la sensibilità dell'antenna, aspetto promosso. Bluetooth (4.2) perfetto con l'auto, senza problemi anche con la cuffia. Il Mix 2 è dotato di WiFi a/b/g/n dual band ed ha una buona capacità di agganciare e mantenere il segnale. Ho provato il test ad una stanza di differenza dal router con una parete molto spessa nel mezzo, perde solo poco segnale. Copre senza problemi l’intero appartamento, poco più di 100mq. Gli slot sim sono due, entrambi nanosim, per poter usare la scheda di memoria è necessario sacrificare una scheda sim. Purtroppo il mio operatore non prevede connettività 4G e non ho potuto testarla, tuttavia ricezione segnale e navigazione 3G non hanno mostrato alcun problema di stabilità e velocità. Il 4G supporta l'LTE CAT.6, un upgrade rispetto al vecchio MT6753 che arrivava al CAT.4. Autonomia Mix 2 arriva con una capiente batteria da 4080mAh. Purtroppo le statistiche delle singole app non sono disponibili , ma come potete ben vedere, più di 6 ore di schermo acceso con illluminazione al 60-70%, e 15% rimanente (equivalente ad 1 ora residua, per quasi 7 ore totali allo zero), wifi sempre acceso, 3 mail in push, 2 ore abbondanti di youtube, 1 di real racing 3, più di un’ora di browsing web, uso continuativo di whatsapp, telegram, skype, gps. In linea generale, un utente medio può arrivare in tutta tranquillità a fine giornata, mentre i più parsimoniosi possono arrivare anche a 2, se lo usano davvero poco. Col caricabatterie in dotazione si carica da zero in meno di due ore. In conlcusione: Mix 2 rappresenta un "quasi clone" dello Xiaomi Mix 2 e, pur non essendo allo stesso livello, è uno smartphone valido e costa quasi la metà. Ciò che non brilla particolarmente sono le fotocamere (comunque accettabili) e la qualità dell'altoparlante di sistema, la presenza di una porta Micro-usb invece della Type-C e l'assenza di un led di notifica, oltre al peso non proprio piuma, ma giustificato dai materiali premium e dalla batteria capiente. Per il resto, la costruzione è di assoluto pregio, lo schermo è ottimo ed il design quasi bezel less su tre lati ha il suo fascino. Anche le performance dell'Helio P25 coadiuvato dai 6GB di RAM sono assolutamente soddisfacenti e l'autonomia è in linea con le aspettative. La sensoristica è completa e la presenza del Jack da 3,5mm è di sicuro un valore aggiunto, visto che inizia a sparire dalla circolazione. Il software è snello ma arricchito in modo intelligente da Oukitel, che lo ha dotato di diverse funzioni senza appesantirlo, il tutto risulta sempre scattante ed estremamente fluido. Mix 2 è disponibile ad un prezzo medio di 170 euro (si trova anche a 160), che lo rendono un ottimo candidato se cercate uno smartphone dal design "Mix 2" ad un prezzo low cost ma che funzioni bene, pur tenendo conto degli aspetti meno brillanti, che sono ormai una costante dei prodotti dei marchi minori. Maggiori informazioni sul sito del produttore: OUKITEL Smartphone
  12. Proprio questa settimana, OUKITEL ha iniziato la prima prevendita globale dell’OUKITEL K10, il primo al mondo con batteria da 11000 mAh, ma anche uno dei più potenti mai realizzati dalla compagnia cinese, la quale ci mostra nel video unboxing 10 delle sue principali caratteristiche. VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=9kEqP5fAPLE Parliamo ovviamente in primo luogo della batteria da 11.000 mAh che supportata dalla gestione del risparmio energetico software riesce a mantenere una autonomia di più di una settimana di utilizzo. Caricabatterie di tipo flash 5V / 5A. La grande batteria ha bisogno del caricatore più veloce per risparmiare tempo. Carica completa in 2 ore e 15 minuti. Schermo 18:9, corpo più stretto, più sottile e leggero per una migliore manegevolezza Display FHD+ da 6 pollici con schermo del marchio AUO che mostra colori più brillanti e vivaci 6 GB di RAM + 64 GB di ROM e espansione MicroSD fino a 128GB Processore Helio P23 di casa mediatek (modello MT6763), che supporta RAM LPDDR4X, risoluzione 2K e doppio VoLTE / ViLTE 4G per ottime prestazioni Due fotocamere posteriori da 21 Megapixel (interpolata) e 8 Megapixel e due fotocamere anteriori da 13 Megapixel (interpolata) e 8 Megapixel. Software che offre diverse modalità di scatto. Sblocco con riconoscimento del viso e FaceID per proteggere i dati del tuo telefono Supporto NFC per pagamenti in mobilità. Android 7.1.1. Sebbene Android 8 sia in arrivo, OUKITEL preferisce andare sul sicuro e collaudato Nougat con aggiornamento ad OREO non appena possibile. maggiori informazioni sul sito del produttore OUKITEL Smartphone
  13. Prende il via oggi la prevendita globale di OUKITEL K10, il nuovo campione di autonomia del produttore cinese, che fino a fine mese sarà acquistabile a un prezzo particolarmente interessante. Vi basteranno infatti 249,99 dollari, circa 204 euro, invece dei 299,99 dollari, circa 245 euro al cambio attuale, del prezzo di listino. La prevendita sarà valida fino al 29 gennaio, quando dovrebbero iniziare le spedizioni delle prime unità vendute. OUKITEL K10 combina una batteria mostruosa, da ben 11.000 mAh, con un design decisamente più moderno rispetto a OUKITEL K10000 Pro, il predecessore presentato lo scorso anno. La batteria garantisce una settimana di autonomia con uso normale e 2-3 giorni anche con l’utilizzo più intenso. Grazie al caricabatterie da 5V@5A la ricarica completa avviene in appena 2 ore e 15 minuti, un nuovo record per OUKITEL. Di seguito un video che mostra questo aspetto: VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=a_7N6PNHwZc Il produttore non ha trascurato il lato estetico, montando uno schermo FullHD+ (1080 x 2160) da 6 pollici con fattore di forma 18:9, protetto da un vetro frontale privo della classica curvatura 2,5D, sostituita da una lavorazione prismatica. Ritroviamo 4 fotocamere, 21+8 megapixel al posteriore e 13+8 megapixel nella parte frontale, Android 7.1.1 Nougat e in lettore di impronte digitali collocato sotto la fotocamera principale. OUKITEL K10 è disponibile in versione nera e nera con inserti oro e include il supporto alla banda 20 delle reti LTE. E se sarete fortunati potrete vincerlo attraverso le pagine social ufficiali del produttore. maggiori informazioni sul sito del produttore OUKITEL Smartphone
  14. Il mercato degli smartphone si prepara a salutare il nuovo battery phone premium del produttore cinese. OUKITEL K10, con la sua gigantesca batteria da 11000 mAh, sarà disponibile in preorder tra pochissimi giorni ad un prezzo decisamente interessante. Andiamo a dare un'occhiata alla scheda tecnica, confermata dalla stessa azienda. Come già preannunciato, OUKITEL K10 è un battery phone con una batteria da ben 11000 mAh, caratterizzato da un design premium. La back cover è realizzata in pelle, con uno stile davvero particolare e raffinato. Il display è un pannello da 6 pollici di diagonale, Full HD+ (2160 x 1080 pixel) e rapporto in 18:9. Confermata la presenza del chipset MediaTek MT6763 – octa-core da 2.0 GHz – accompagnato da 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, espandibile fino a 128 GB tramite microSD. Sono presenti tutti i sensori di rito, più il supporto all'NFC, la radio FM, Bluetooth 4.0 e WI-Fi 802.11 a/b/g/n. Lo smartphone arriva con Android 7.1.1 out of the box. La parte fotografica offre una dual camera Samsung 3P3 da 21 + 8 mega-pixel (16 mega-pixel interpolati) e dual flash LED. La selfie camera è un sensore da 13 mega-pixel (8 mega-pixel interpolati) con tanto di flash LED. Le prevendite di OUKITEL K10 cominceranno a partire dal 15 gennaio, al prezzo di 253,79 euro su GearBest. Intanto l'azienda ha pubblicato un video relativo ad un giveaway, per provare a vincerne uno: VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=R_OVw3X5jrk Per maggiorni informazion potete visitare il sito ufficiale OUKITEL SMARTPHONES
  15. Oukitel U18 - Schermo 21:9 con Top Notch

    Dopo la febbre del 18:9, che ha coinvolto la stragrande maggioranza dei produttori asiatici, ecco il nuovo trend del momento. iPhone X ha conquistato tutti con il suo design ricercato ed il suo notch e le varie aziende non hanno tardato a dire la loro in tal senso. Quest'oggi tocca ad OUKITEL, che annuncia la sua personale interpretazione del nuovo melafonino. OUKITEL U18 arriva infatti con un design davvero particolare, mostrato nel video qui di seguito. VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=S1PEKdWG-vQ Come si evince anche dall'immagine in alto, il produttore cinese ha deciso di realizzare un “ibrido” davvero interessante. OUKITEL U18 presenta un display simile ad iPhone X, con tanto di notch che lascia spazio alla sensoristica, alla capsula auricolare e alla selfie camera. Sul retro abbiamo una back cover che richiama alla mente lo stile Huawei Mate 10. Stando alle specifiche trapelate, sembra che il nuovo U18 sarà dotato di un display da 5.85 pollici di diagonale con risoluzione HD+ (1512 x 720 pixel) e rapporto in 21:9. Ebbene si, l'azienda si prepara a lanciare quello che sarà il primo smartphone con tale aspect ratio. Lato memorie troveremo 4 GB di RAM e 64 GB di ROM. Per quanto riguarda il chipset e il comparto fotografico, ancora non è trapelata nessuna informazione. Ma siamo certi che non manchi molto ad un annuncio più completo. Infatti, OUKITEL U18 entrerà nella fase di produzione verso la fine di gennaio. Molto probabilmente il produttore cinese rilascerà le specifiche complete a breve. Per maggiori informazioni è possibile tenere d'occhio il sito ufficiale del brand, www.oukitel.com
×