Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'Guida'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Primi passi
    • Presentazioni
    • Comunicazioni dallo Staff
    • Suggerimenti & Proposte
  • Smartphone
    • Nubia
    • Xiaomi
    • Lenovo
    • Huawei
    • LeTV / LeEco
    • OnePlus
    • 360
    • Oppo
    • Smartisan
    • Meizu
    • ASUS
    • Vivo
    • Altri Brand
  • SmartWatch and SmartHome
    • Xiaomi - Huami Amazfit
    • Wear OS By Google
    • Altri Brand
  • Tablet e Ultrabook
    • Chuwi
    • Cube
    • Huawei
    • Onda
    • Pipo
    • Teclast
    • Xiaomi
    • Altri Brand Tablet
  • Stampa 3D
    • Discussioni generali
    • Stampanti 3D
  • Teardown
    • I Nostri Teardown
  • Sistemi Operativi
    • Android
    • Microsoft
    • Ubuntu Linux
    • Leaked ROM
  • Off Topic
    • Discussioni Android
  • Mercatino
    • VENDO
    • COMPRO
    • SCAMBIO
  • Store
    • Codici sconto

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Città 


Interessi


Smartphone in uso

  1. Con questa guida potrete installare la famosa custom recovery TWRP ed ottenere i permessi di root sul Samsung S9/S9+. Attualmente la TWRP è supportata per i seguenti modelli: Galaxy S9 Modello no. SM-G960F/FD/N – disponibile Modello no. SM-G960U/U1/W/0/2/8/SC – non disponibile Galaxy S9 Plus Modello no. SM-G965F/FD/N – disponibile Modello no. SM-G965U/U1/W/0/2/8/SC – non disponibile IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potr
  2. Questa serie di guide si concentra in particolare sull'Assistente di Google Home, ma molte delle funzioni e delle opzioni citate funzionano altrettanto bene sull'Assistente sul tuo dispositivo Android / iPhone. Pertanto puoi considerare questo come un doppio tutorial per Assistente Google in generale. L'Assistente Google si può certamente dimostrare utile in innumerevoli scenari, ma lo sforzo richiesto per ampliare la platea di azioni possibili è indubbiamente molto gravoso (sopratutto quando si parla di domotica e di Google Home). Per questo il colosso di Mountain View ha deciso di perme
  3. In questo nuovo tutorial andremo a vedere come ottenere i permessi di ROOT e la recovery TWRP sullo Xiaomi Mi Max. Il terminale dovrà avere il bootloader sbloccato e questo porterà ad un problema con la criptazione del terminale. Per risolvere tale problema bisognerà eseguire un "wipe" della partizione "data" con relativa perdita dei dati personali. Consigliamo di effettuare un backup dei propri dati prima di iniziare la procedura. GizChina.it non si ritiene responsabile per eventuali danni al dispositivo. PREREQUISITI Bootloader sbloccato (per sbloccare il bootloader potete seguire
  4. Con il lancio sul mercato di NES Classic Mini Nintendo ha regalato agli appassionati un tuffo nel passato. La piccola ed economica console è infatti esteticamente un clone in miniatura del NES, ed offre 30 dei più famosi giochi sviluppati per il sistema originale del 1983. Sotto la scocca, d'altra parte, l'ultimo nato in casa Nintendo monta un hardware aggiornato con i tempi, basato su architettura ARM e in grado di contenere ben più di 30 ROM. Il sistema è quindi decisamente castrato dalla scelta di integrare una libreria statica di giochi, ma in questa guida vi mostreremo come sia possi
  5. Oggi vi mostrerò come esportare i vostri dati gpx, (dati e coordinate gps) dalla vostra app mifit. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Occorrente scaricare l'app mi fit exporter ; un dispositivo Android con i permessi di root. Procedura
  6. Spesso nel campo del modding si usa Mi Flash per installare da zero le ROM MIUI su device "brickati" e in modalità edl, ma in realtà questo tool ci può aiutare nel flash anche di device funzionanti a patto che questi abbiano un bootloader sbloccato. Ecco come fare: Prerequisiti ROM fastboot version per il proprio smartphone scaricabile da qui; device Xiaomi con bootloader sbloccato o in modalità EDL; disabilitare la firma driver (opzionale); MIFlash. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite
  7. Molto spesso, soprattutto sui terminali cinesi, per ottenere i permessi di root si ha l'obbligo di ricorrere al tool Kingroot. Il tool in questione con un semplice tap riesce a far ottenere i permessi di root ad un numero considerevole di terminali. Il punto è che il tool "inietta" molti file nella cartella "system" del dispositivo di dubbia provenienza. Attualmente non è stato riscontrato nessun problema o testimonianza riguardo la "pericolosità" di tali files. In ogni caso per i piu scettici ecco a voi la proceda per cambiare Kingroot con i più sicuro SuperSU ed eliminarne ogni traccia dal
  8. In questa guida vi spiegheremo come utilizzare lo strumento SP Flash per estrarre / backup / scaricare il firmware di un dispositivo Android Mediatek. Questo approccio non richiede root e viene spesso utilizzato in combinazione con lo strumento Wwr IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al disposit
  9. Capita spesso, navigando tra i siti o i forum cinesi, di trovare ROM e mod che siano disponibili per il download solo dal cloud di Baidu. Purtroppo non è sempre facile per noi occidentali riuscire ad accedere a questo servizio che, per i file di dimensione più grossa, richiede obbligatoriamente la registrazione di un account e l'utilizzo del downloader proprietario.Il tutto, naturalmente, esclusivamente in lingua cinese. In questa guida vi mostreremo dunque come ottenere l'account Baidu, installare il client in lingua inglese e, in caso di download eccessivamente lento, configurare un pro
  10. In questo nuovo tutorial andremo a vedere come calibrare correttamente il sensore di prossimità dei dispositivi Xiaomi. PREREQUISITO Dispositivo Xiaomi con ROM MIUI. PROCEDIMENTO Aprite il "dialer" e componete questo numero: *#*#6484#*#* ; comparirà un menu nascosto utilizzato generalmente per verificare l'integrità dei componenti dello smartphone; cercate la voce "Proximity Sensor"; nella nuova schermata vedrete al centro un numero. Coprite il sensore con la mano. Se tale numero cambia allora il sensore è calibrato ma se ciò non dovesse accadere premete su "calibrate"; se co
  11. A volte, quando si acquista un telefono Xiaomi da alcuni store online, questo può arrivare con una Rom MIUI modificata dallo store in questione del tutto simile a quella ufficiale contenente però software indesiderati (se non maligni) ed una traduzione non proprio in linea con quella ufficiale. Un ulteriore problema è che gli aggiornamenti ufficiali non verranno rilevati e quindi nemmeno installati. In nostro aiuto viene un tool che promette di ripristinare la ROM originale in automatico in pochi semplici passaggi. Queste rom non ufficiali vengono definite nel gergo del modding "fake" o "
  12. Il blocco del bootloader dei dispositivi Xiaomi può sicuramente impensierire la comunità dei modders, ma in realtà la procedura di unlock proposta da Xiaomi non è poi così ostica. Nel tutorial che vi proponiamo oggi, compatibile con Redmi Note 3, Mi 4c, Mi Note Pro e Redmi 3, vi guideremo proprio allo sblocco del bootloader. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo st
  13. Con questa guida potrete ottenere i permessi di root sul nuovissimo Huawei P20 Pro IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Vantaggi di avere una custom recovery e ottenere i permessi di root Con i permessi di root è possibile eliminare facilmente il bloatware incorporato
  14. Ricomincia a crescere la famiglia di ROM custom "made in GizChina.com" dedicata al piccolo best buy cinese ZUK Z2. La nuova GizROM Global, basata sulla ZUI Nougat indiana, rende ancora più adatto al pubblico occidentale un firmware nato appositamente per soddisfare le esigenze degli utenti non cinesi. Tra le modifiche apportate da Francko76, membro del nostro GizROM Team, non possiamo dimenticare la rimozione del bloatware, l'aggiornamento del core e delle app Google preinstallate e l'aggiunta di ulteriori Gapps. Non mancano poi le ottimizzazioni, e naturalmente il supporto ad un maggior
  15. Lenovo P2 è uno dei device più veduti del colosso cinese che, grazie a questo modello, ha raggiunto una discreta diffusione anche sulla fascia media del mercato occidentale. Di solito i prodotti più adottati dai consumatori sono d'altra parte anche quelli più supportati dalla comunità degli sviluppatori indipendenti, e non stupisce dunque che per la versione P2a42 (quella destinata ai mercati internazionali e facilmente reperibile in Italia) siano disponibili diverse mod e ROM custom. In questa guida vi mostreremo come effettuare i primi passi per accedere al mondo del modding, cioè come
  16. Con questa guida potrete ottenere i permessi di root sull'Elephone U Pro. Vantaggi di avere una custom recovery e ottenere i permessi di root Con i permessi di root è possibile eliminare facilmente il bloatware incorporato dai produttori negli smartphone e quindi liberare spazio sul device; Potremo effettuare backup usando app come Titanium Backup o direttamente da TWRP (nandorid). Sarà possibile modificare alcune impostazioni di sistema come i file build.prop; In alcuni casi sarà possibile velocizzare il tablet overcloccando il processore o la gpu; Instal
  17. Il primo notebook da 13.3 pollici del colosso cinese è giunto sul mercato con una dotazione di 256 GB di memoria interna, che potrebbe essere ritenuta non sufficiente dagli utenti più esigenti. Per fortuna Xiaomi ha lasciato uno slot SATA M.2 libero all'interno del dispositivo, e in questa guida vi mostreremo come utilizzarlo per incrementare lo spazio di archiviazione del vostro Mi Notebook Air. Prerequisiti Mi Notebook Air 13.3; SSD M.2 2280 ((cioè largo 22 mm e lungo 80 mm) con vite di fissaggio; cacciavite T5 e triangolo di plastica. Procedura Ruotare il notebook in modo da rivo
  18. In questo nuovo tutorial andremo ad illustravi la procedura per installare la recovery TWRP ed ottenere i permessi di root sul LeEco Le2 Pro. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding per Android. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al device. PREREQUISITI disabilitate le firme digitali su windows e disattivate f
  19. C'era una volta un tool di modding per Honor 6. In quei tempi, grazie al semplice file bat di questo strumento, anche gli utenti meno smaliziati iniziarono a sbloccare il bootloader e ad installare una recovery custom sui loro dispositivi. Questo tool era utile e piaceva a molti, così il suo sviluppatore decise di ampliarlo e di aggiungere il supporto alla versione Plus. Nacque Honor 6 Multi Tool che, nel tempo, perse il "6" nel nome e incominciò a supportare anche Honor 7. Honor Multi Tool viveva tranquillo e ben aggiornato quando, sull'onda del successo di Huawei, la comunità di svilup
  20. Oggi vi presentiamo questa guida che permette di aggiornare o reinstallare il sistema operativo Android sul vostro Teclast Tbook 11. Prerequisiti Andate sul sito ufficiale di Teclast, inserite l'ID della macchina che si trova sul retro del tablet e scaricare gli strumenti flash corrispondenti e il pacchetto di sistema e decomprimerlo; Scaricate gli ultimi strumenti Flash tool da Intel: driver e flash tool; Avere una tastiera USB esterna , altrimenti sarà difficile navigare all'interno del BIOS ; Avere due o più unità flash USB con almeno una capacità di 1
  21. In questo nuovo tutorial andremo a vedere come ripartizionare la memoria interna, o ROM, dei device con processore Mediatek MT6732, MT6752, MT6735, MT6795. La procedura è stata testata sui seguenti devices: THL 2015 (MT6752L, KK 4.4.4, 16GB) Kingzone Z1 (MT6752, KK 4.4.4, 16GB) Mlais M52 (MT6752, KK 4.4.4/LP 5.0, 16GB) Doogee F1 Mini (MT6732, KK 4.4.4, 8GB) KEP oNe (MT6735, LP 5.1, 16GB) VKworld VK6050s (MT6735M, LP 5.1, 16GB) Bluboo X550 (MT6735P, LP 5.1, 16GB) Cube T8 Plus (MT8783, LP 5.1) Cube T8 (MT6735M, LP 5.1) StonexOne (MT6795, LP 5.1, 32GB) IMPORTANTE: La procedura
  22. In questo nuovo tutorial andremo a vedere come realizzare un file scatter per i dispositivi con processore Mediatek. Il file scatter è indispensabile per poter flashare un nuovo firmware mediante SP Flash Tool. PREREQUISITI ​Driver ADB; MtkDroidTools; PROCEDIMENTO Abilitate il "debug USB" dal dispositivo e collegatelo al computer; installate i driver adb seguendo il tutorial; scaricate il software MtkDroidTools e scompattatelo; cercate il file "MTKdroidTool.exe" ed avviatelo; il software caricherà le informazini del dispositivo; una volta terminato il caricamento cliccate su
  23. In questo tutorial andremo a vedere la procedura non ufficiale per richiedere l'unlock code, codice indispensabile per sbloccare il bootloader dei dispositivi Huawei. Generalmente, per richiedere il codice di sblocco, bisogna compilare un apposito modulo sul sito Emui.com per poi attendere l'elaborazione della richiesta che potrebbe richiedere fino ad una settimana di tempo. Se non si volesse aspettare, grazie a questo metodo, con qualche euro è possibile ottenere il codice di sblocco immediatamente mediante un semplice tool. I modelli supportati da questo t
  24. Con questa guida potrete installare la famosa custom recovery TWRP ed ottenere i permessi di root sul Oneplus 6. Le funzioni aroma installer, factory reset e system restore non funzionano su questa versione non ufficiale. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Vantaggi di avere
  25. Chi ha intrapreso la strada del modding sa bene quanto sia importante avere la possibilità di ripristinare il firmware originale, sopratutto quando l'accumularsi di modifiche tende a rendere instabile (o del tutto non funzionante) il sistema. Per fortuna i dispositivi basati su SoC Qualcomm possono contare sulla modalità Qloader 9008, che permette nella maggior parte dei casi il flash ex novo di una ROM stock e, di conseguenza, l'unbrick. In questa guida, in particolare, vi mostreremo come utilizzare Qfil per ripristinare uno ZUK Z2. Prerequisiti QPST (tool di Qualcomm che compren
×
×
  • Create New...