Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'twrp'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Primi passi
    • Presentazioni
    • Comunicazioni dallo Staff
    • Suggerimenti & Proposte
  • Smartphone
    • Nubia
    • Xiaomi
    • Lenovo
    • Huawei
    • LeTV / LeEco
    • OnePlus
    • 360
    • Oppo
    • Smartisan
    • Meizu
    • ASUS
    • Vivo
    • Altri Brand
  • SmartWatch and SmartHome
    • Xiaomi - Huami Amazfit
    • Wear OS By Google
    • Altri Brand
  • Tablet e Ultrabook
    • Chuwi
    • Cube
    • Huawei
    • Onda
    • Pipo
    • Teclast
    • Xiaomi
    • Altri Brand Tablet
  • Stampa 3D
    • Discussioni generali
    • Stampanti 3D
  • Teardown
    • I Nostri Teardown
  • Sistemi Operativi
    • Android
    • Microsoft
    • Ubuntu Linux
    • Leaked ROM
  • Off Topic
    • Discussioni Android
  • Mercatino
    • VENDO
    • COMPRO
    • SCAMBIO
  • Store
    • Codici sconto

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Città 


Interessi


Smartphone in uso

Found 125 results

  1. Emanuele C

    TWRP, Gapps e root per Nubia Z17

    Il nostro GizROM team non ha ancora avuto la possibilità di mettere le mani sul nuovo Nubia Z17, ma ne resto del mondo le community di sviluppatori si sono già messe in moto per rendere possibile un po' di modding su questo device. Come al solito i primi sforzi si sono concentrati nel tentativo di creare una versione adatta di TWRP e nell'ottenere i permessi di root, ecco la la procedura trovata condensata in un semplice tool! Prerequisiti Nubia Z17 NX563J con almeno il 70% di batteria; PC Windows e cavo USB; pacchetto GizFlasher; OpenGapps (ARM64, 7.1, full). Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Flash recovery Andare su "Impostazioni-> Informazioni telefono" ed effettuare tap ripetuti sul Numero di Build per abilitare la modalità sviluppatore; tornare sulla schermata "Altro" delle impostazioni, dovrebbe essere presente la voce "Opzioni sviluppatore"; entrare in "Opzioni sviluppatore" ed abilitare il debug USB e lo sblocco OEM; digitare *#7678# sul dialpad e verificare che tutte le voci siano selezionate; scaricare ed estrarre il tool sul PC; avviare driver.zip ed eseguire l'installazione; avviare autorun.zip ed eseguire l'installazione (saltare questo passaggio se adb e fastboot sono giù installati system wide sul PC); con telefono collegato al computer, eseguire "GizFlasher.bat" presente nella cartella del tool (in caso di problemi provare con e senza modalità amministratore); selezionare 1 per sbloccare il bootloader, il device si riavvierà in fastboot; una volta sbloccato il bootloader, con il telefono sempre collegato in fastboot, selezionare 2 per eseguire il flash della TWRP. Root (prerequisito necessario per installare pacchetti zip) Riavviare il telefono in TWRP (premere contemporaneamente e a lungo i tasti power e Volume +); selezionare una lingua intellegibile; andare su Avanzate -> Tool e fare tap su Root; riavviare il device. Installazione Gapps Copiare l'ultimo pacchetto Open Gapps sulla memoria del device; riavviare in recovery (da telefono spento premere contemporaneamente e a lungo il tasto Power e quello Volume +); installare da TWRP il pacchetto openGapps; riavviare il telefono. Fonte
  2. Emanuele C

    GizROM 1.0 per nubia M2

    Il nostro team ha promesso più volte che anche il nuovo nubia M2 sarebbe presto entrato a far parte del GizChina ROM Project, e con il rilascio di questa GizROM ha finalmente mantenuto la sua parola. Nato per portare "un pizzico di italianità" nel mondo dei device di origine orientale, il nostro progetto si è da sempre posto l'obbiettivo di modificare i firmware cinesi per renderli più adatti ai gusti occidentali. Nel caso della nuova GizROM per nubia M2 le modifiche comprendono quindi: traduzioni di sistema migliorate per garantire una fruizione ottimale dei contenuti visualizzati; app Musica importata dalla versione cinese suoni e bootanimation modificati; modalità ad una mano; blocco schermo dinamico; preinstallata l’applicazione weather di Mate 8; preinstallata la nuova tastiera Google Gboard come strumento di immissione predefinito; preinstallate le applicazioni di GizChina.it e GizBlog.it per poter seguire in tempo reale i contenuti pubblicati dal nostro portale. Il tutto, naturalmente, accompagnato da grande stabilità e fluidità. Le ROM, nonostante il testing interno effettuato dal nostro staff, potrebbero comunque presentare qualche bug. Feedback e suggerimenti sono graditi. Changelog Installazione
  3. Emanuele C

    nubia Z11 GizROM Pixel Edition 1.0

    Il meglio di entrambi i mondi: questo il mantra che il nostro GizROM Team ha ripetuto a se stesso durante lo sviluppo della nuova GizROM Pixel Edition. A dispetto del nome, infatti, la nuovissima ROM nasce dal codice di Lineage OS e si sviluppa grazie all'integrazione dell'estetica del Google Pixel e delle funzionalità del firmware ufficiale. Un ibrido, dunque, che associa fluidità, gestione impeccabile delle notifiche, stabilità, design e funzionalità. La ROM è ancora giovane e, sebbene non ne siano stati rilevati in fase di test interno, potrebbero essere presenti dei bug. Segnaliamo comunque che la funzione NFC non è attualmente integrata nella ROM. Feedback e suggerimenti, come sempre, sono graditi, Caratteristiche Basata su Android Marshmallow (codice Lineage del 3 marzo), la nuova ROM può contare su: Pixel Launcher integrato; dialer, messaggi, contatti, sfondi giornalieri e sfondi presi da Google pixel; calcolatrice, fotocamera, registratore, file Explorer, notepad, telecomando, orologio del firmware nubia internazionale; lettore musicale nubia con supporto a Xiami; app ufficiale di GizChina.it; Viper4android per la gestione dell'audio. La nuova GizROM Pixel Edition, a differenza della Lineage OS Edition, integra inoltre di default i servizi Google. In seguito all'installazione, quindi, non sarà necessario il flash delle Gapps. Screenshot Installazione
  4. La recovery TWRP è ormai diventata un punto di riferimento per tutti i modders e non stupisce, di conseguenza, che la community abbia rilasciato a tempo record un'immagine aggiornata alla versione 3.1.0 per Xiaomi Redmi Note 4 con SoC Snapdragon e per Redmi Note 4X. I due modelli del colosso cinese, lo ricordiamo, sono identici sotto molti aspetti e possono utilizzare le stesse ROM e le stesse recovery TWRP. In questa guida vi mostreremo dunque come installare l'ultima versione ufficiale della TWRP che porta in dote, tra le altre cose, il backup via ADB. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Xiaomi Redmi Note 4 Snapdragon o Redmi Note 4X; bootloader sbloccato; tool di installazione. Procedura Andare su "Impostazioni-> Informazioni telefono" ed effettuare tap ripetuti su Versione MIUI per abilitare la modalità sviluppatore; tornare alle impostazioni, dovrebbe essere presente la voce "Opzioni sviluppatore"; entrare in "Opzioni sviluppatore" ed abilitare il debug USB; scaricare ed estrarre il tool sul PC; avviare autorun.zip ed eseguire l'installazione (dare tutti yes); con telefono collegato al computer, eseguire "GizFlasher.bat" in modalità amministratore (presente nella cartella del tool); seguire le istruzioni a schermo. A questo punto il tool comanderà al telefono di entrare in modalità fastboot e installerà la recovery. Fonte
  5. Emanuele C

    Huawei Mate S: TWRP 3.0.2 e root

    L'installazione della TWRP rappresenta un passaggio fondamentale per il modding di qualsiasi device Android e, da qualche tempo, per Huawei Mate S esiste la nuova versione 3.0.2 della nota recovery custom. In questa guida vi mostreremo come eseguire il flash sfruttando, come da tradizione, un comodo file .bat in grado di automatizzare tutte le operazioni da adb e fastboot. Prerequisiti Huawei Mate S con almeno il 70% di batteria; bootloader sbloccato (potete seguire questa guida); PC Windows e cavo USB; pacchetto SuperSu; pacchetto GizFlasher. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Flash recovery Andare su "Impostazioni-> Informazioni telefono" ed effettuare tap ripetuti sul Numero di Build per abilitare la modalità sviluppatore; tornare sulla schermata "Altro" delle impostazioni, dovrebbe essere presente la voce "Opzioni sviluppatore"; entrare in "Opzioni sviluppatore" ed abilitare il debug USB e lo sblocco OEM; scaricare ed estrarre il tool sul PC; avviare autorun.zip ed eseguire l'installazione (saltare questo passaggio se adb e fastboot sono giù installati system wide sul PC); con telefono acceso collegato al computer, eseguire "GizFlasher.bat" presente nella cartella del pacchetto (in caso di problemi provare con e senza modalità amministratore); se richiesto, accettare dal telefono la connessione adb; selezionare 1 per eseguire il flash della TWRP. Root con SuperSU Copiare il pacchetto SuperSU sul telefono; riavviare in TWRP (da telefono spento premere contemporaneamente e a lungo i tasti power e Volume + con il cavo USB non connesso); tap su installa; selezionare il pacchetto copiato in precedenza; riavviare; il telefono si riavvierà un paio di volte, attendere; tra le app sarà adesso presente SuperSU.
  6. L'installazione di una recovery custom come la TWRP rappresenta un passaggio fondamentale per il modding di qualsiasi device Android. In questa guida vi mostreremo come eseguire il flash della TWRP 3.1.1 su Huawei Honor 9 sfruttando, come da tradizione, un comodo file .bat in grado di automatizzare tutte le operazioni da adb e fastboot. Prerequisiti Honor 9 con Android 7.0 EMUI 5.1; almeno il 70% di batteria; eseguire un backup di tutti i dati presenti sul telefono; bootloader sbloccato (potete seguire questa guida); PC Windows e cavo USB; pacchetto Magisk e relativo apk; pacchetto GizFlasher. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Flash recovery Andare su "Impostazioni-> Informazioni telefono" ed effettuare tap ripetuti sul Numero di Build per abilitare la modalità sviluppatore; tornare sulla schermata "Altro" delle impostazioni, dovrebbe essere presente la voce "Opzioni sviluppatore"; entrare in "Opzioni sviluppatore" ed abilitare il debug USB e lo sblocco OEM; scaricare ed estrarre il tool sul PC; avviare autorun.zip ed eseguire l'installazione (saltare questo passaggio se adb e fastboot sono giù installati system wide sul PC); con telefono acceso collegato al computer, eseguire "GizFlasher.bat" presente nella cartella del pacchetto (in caso di problemi provare con e senza modalità amministratore); se richiesto, accettare dal telefono la connessione adb; selezionare 1 per eseguire il flash della TWRP. Root (opzionale) Copiare il pacchetto Magisk e la relativa apk sul telefono; installare magisk.apk (senza avviarla); riavviare in TWRP (premere contemporaneamente e a lungo i tasti power e Volume +); tap su "backup"; selezionare solo "boot"; effettuare il backup; effettuare un wipe cache, data e dalvik; tap su installa; selezionare il pacchetto copiato in precedenza; riavviare; in caso di problemi con i tasti di navigazione rientrare in TWRP e ripristinare il backup effettuato al punto 6. Attenzione: se richiesto, non installare l'app TWRP. Fonte
  7. Con questa guida potrete installare la famosa custom recovery TWRP ed ottenere i permessi di root sull' Essential Phone , nome in codice "mata" IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Vantaggi di avere una custom recoverty e ottenere i permessi di root Con i permessi di root è possibile eliminare facilmente il bloatware incorporato dai produttori negli smartphone e quindi liberare spazio sul device; Potremo effettuare backup usando app come Titanium Backup o direttamente da TWRP (nandorid). Sarà possibile modificare alcune impostazioni di sistema come i file build.prop; La TWRP ci consente un facile rooting e unrooting del device. Il flash di SuperSu da recovery custom è infatti uno dei metodi più sicuri per ottenere i permessi di root. La TWRP permette l'installazione di custom rom; In alcuni casi sarà possibile velocizzare il telefono overcloccando il processore o la gpu; Installando Xposed potremo personalizzare ancora di più lo smartphone. Prerequisiti PC e cavo USB; ADB e fastboot installati; Download TWRP; Download Magisk. Prima di iniziare Come prima cosa dovete abilitare le "opzioni sviluppatore": Andate in impostazioni⇒ About phone ⇒ Tappate su “build number” 7 volte per abilitare le "opzioni sviluppatore" Andate in impostazioni⇒ opzioni sviluppatore ⇒ selezionate USB debugging Andate in impostazioni⇒ opzioni sviluppatore ⇒ selezionate abilita sblocco OEM Sblocco Bootloadar Installate, se non li avete già sul PC, adb e fastboot; Aprite un prompt dei comandi (start e "CMD ") e posizionatevi nella directory deove avete installato ADB; lanciate i seguenti comandi: adb devices se questo comando non ritorna nulla dovete verificare che i driver siano installati correttamente, in caso contrario procediamo con l'installazione adb reboot bootloader riavvierà il dispositivo in modalità fastboot fastboot oem unlock Sbloccherà il bootloader fastboot reboot per riavviare il dispositivo. Installazione Twrp Installate, se non li avete già sul PC, adb e fastboot; Scaricate il file "twrp*.img" e rinominaleto in "recovery.img"; Aprite un prompt dei comandi (start e "CMD ") e posizionatevi nella directory in cui avete messo la TWRP lanciate i seguenti comandi: adb devices se questo comando non ritorna nulla dovete verificare che i driver siano installati correttamente, in caso contrario procediamo con l'installazione adb reboot bootloader riavvierà il dispositivo in modalità fastboot fastboot flash recovery recovery.img installerà la recovery fastboot reboot per riavviare il dispositivo Ottenere i permessi di ROOT Scaricate e copiate il file di Magisk nel telefono; Spegnete il telefono e avviatelo in recovery tenendo premuto power + tasto giù + tasto su; Se chiesto date il permesso di fare modifiche (Allow modifications); Dal menù install selezionate lo zip copiato e fate swipe per confermare. Fonte GIZDEV
  8. Continua ad allungarsi la lista dei dispositivi supportati dal progetto GizROM che, dopo le prime release per il flagship nubia Z11 e per i due best buy ZUK (Z2 ed Edge), ora vede anche la presenza di una ROM per il nuovo nubia Z11 mini S. Il nostro team di sviluppo questa volta ha utilizzato come base il firmware internazionale versione 2.01 , del quale ha mantenuto l'interfaccia nubiaUI apportando numerose migliorie. Ecco le più importanti: Inserito il setup iniziale di nubia; modificata la potenza del wifi a 150mbit; nuovo bootanimation (by francko76); cambiati suoni di sistema; rimossa la ricerca globale con swipe verso il basso; migliorate le prestazioni sonore (volumi e noise reduction in chiamata); aumentate le prestazioni della fotocamera nei video (minore compressione, maggiore bitrate); aggiunto il blocco schermo dinamico (sfondi a rotazione); aggiunta la modalità "una mano": aggiunta la cattura schermo dalla ROM developer cinese; aggiunti gli sfondi google; aggiunti gli sfondi live 3d di pixel; impostato il GPS per funzionare meglio in Europa; modifiche al build.prop: localizzazione italiana migliorata. Come da tradizione, quindi, questa GizROM si distingue per le ottime performance, la buona flessibilità e le tante personalizzazioni. Nonostante il testing interno effettuato dal nostro staff, tuttavia, la custom ROM potrebbe presentare qualche bug. È noto, in particolare, che la funzione torcia integrata nella UI non funzioni. Feedback e suggerimenti sono graditi. Changelog Installazione
  9. Lo sblocco del bootloader e l'installazione della TWRP rappresentano un prerequisito fondamentale per gran parte delle procedure di modding. In questa guida vi mostreremo come eseguire il flash della nota recovery custom sfruttando, come da tradizione, un comodo file .bat in grado di automatizzare tutte le operazioni da riga di comando. Attraverso la TWRP, poi, vi indicheremo come ottenere i permessi di root con Magisk. Prerequisiti Zenfone 4 Selfie Pro (ZD552KL-Z01M) con almeno il 70% di batteria; backup dei dati effettuato; PC Windows e cavo USB; apk ufficiale di sblocco; pacchetto Magisk e Magisk Manager; pacchetto GizFlasher. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Sblocco Bootloader Copiare il file di sblocco sul device; usando un gestore file, installare l'apk; seguire la procedura guidata dell'app; chiudere il warning sullo sblocco del bootloader; il device si riavvierà con bootloader sbloccato. Flash recovery Andare su "Impostazioni-> Informazioni telefono" ed effettuare tap ripetuti sul Numero di Build per abilitare la modalità sviluppatore; tornare sulla schermata "Altro" delle impostazioni, dovrebbe essere presente la voce "Opzioni sviluppatore"; entrare in "Opzioni sviluppatore" ed abilitare il debug USB e lo sblocco OEM; scaricare ed estrarre il tool sul PC; avviare autorun.zip ed eseguire l'installazione (saltare questo passaggio se adb e fastboot sono giù installati system wide sul PC); con telefono acceso collegato al computer, eseguire "GizFlasher.bat" presente nella cartella del pacchetto (in caso di problemi provare con e senza modalità amministratore); se richiesto, accettare dal telefono la connessione adb; selezionare 1 per eseguire il flash della TWRP. Root con Magisk Copiare il pacchetto Magisk sul telefono; riavviare in TWRP (da telefono spento premere contemporaneamente e a lungo i tasti power e Volume + con il cavo USB non connesso); tap su installa; selezionare il pacchetto copiato in precedenza; riavviare; scaricare ed installare sul telefono Magisk Manager. Fonte
  10. Emanuele C

    Honor 6C: TWRP e root

    L'installazione della TWRP rappresenta un passo fondamentale verso il modding anche per i device Android di fascia medio-bassa come Honor 6C. In questa guida vi mostreremo come eseguire il flash della nota recovery custom sfruttando, come da tradizione, un comodo file .bat in grado di automatizzare tutte le operazioni da riga di comando. Prerequisiti Huawei Honor 6C con almeno il 70% di batteria; backup dei dati effettuato; bootloader sbloccato (potete seguire questa guida); PC Windows e cavo USB; pacchetto SuperSu; pacchetto GizFlasher. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Flash recovery Andare su "Impostazioni-> Informazioni telefono" ed effettuare tap ripetuti sul Numero di Build per abilitare la modalità sviluppatore; tornare sulla schermata "Altro" delle impostazioni, dovrebbe essere presente la voce "Opzioni sviluppatore"; entrare in "Opzioni sviluppatore" ed abilitare il debug USB e lo sblocco OEM; scaricare ed estrarre il tool sul PC; avviare autorun.zip ed eseguire l'installazione (saltare questo passaggio se adb e fastboot sono giù installati system wide sul PC); con telefono acceso collegato al computer, eseguire "GizFlasher.bat" presente nella cartella del pacchetto (in caso di problemi provare con e senza modalità amministratore); se richiesto, accettare dal telefono la connessione adb; selezionare 1 per eseguire il flash della TWRP. Root con SuperSU Copiare il pacchetto SuperSU sul telefono; riavviare in TWRP (da telefono spento premere contemporaneamente e a lungo i tasti power e Volume + con il cavo USB non connesso); tap su installa; selezionare il pacchetto copiato in precedenza; riavviare; il telefono si riavvierà un paio di volte, attendere; tra le app sarà adesso presente SuperSU. Fonte
  11. Emanuele C

    MIUI 8 per ZUK Z2 by Francko76

    Lenovo ha deciso di abbandonare il brand ZUK, ma sembra che la scelta non sia condivisa dall'ampia community nata attorno ai prodotti di questo marchio. L'interesse nei confronti del piccolo ZUK Z2, ad esempio, è stato confermato dal rilascio sui forum cinesi di una nuova ROM MIUI compilata utilizzando il Patchrom messo a disposizione da Xiaomi stessa. La ROM postata in questa pagina è stata modificata da Francko76 per renderla più adatta a noi occidentali, eliminando ad esempio tutte le app cinesi inutilizzabili in Italia e aumentando la fluidità dell'interfaccia. Ringraziamo lo sviluppatore 个人动态 per la versione originale della ROM. Ecco una breve lista delle caratteristiche: basata sulla MIUI 8.2.5.0 Stabile tramite Patchrom; piene funzionalità ZUI del U-Touch; Gapps integrate; root integrato; aggiunti gli Sfondi Google e tastiera GoogleBoard rimosse app cinesi inutili. Attenzione: Per impostare la lingua italiana, lanciare l'app integrata morelocale2 e scegliere l'italiano Installazione IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Zuk Z2 versione cinese o indiana; TWRP installata (potete seguire questa guida o usare questo tool); pacchetto ZUK Z2 MIUI by Francko76. Procedura Copiare il pacchetto zip sul telefono; entrare in recovery ( scegliere all'accensione la voce recovery con i tasti volume e selezionarla con power); pulire le partizioni Data, Cache e Dalvik Cache; installare la ROM da TWRP; riavviare il dispositivo. Nel caso desideriate utilizzare l'app fotocamera della ZUI, potete installare questo zip da TWRP. Non sono necessari i wipe.
  12. Lo sblocco del bootloader, l'installazione di una recovery custom come la TWRP e il flash di SuperSU (per la gestione dei permessi di root) rappresentano un passaggio fondamentale per il modding di qualsiasi device Android, e OenPlus 5T non fa certo eccezione. In questa guida vi mostreremo come eseguire il flash sfruttando, come da tradizione, un comodo file .bat in grado di automatizzare tutte le operazioni da adb e fastboot. Prerequisiti OnePlus 5T con almeno il 70% di batteria; effettuare un backup (lo sblocco del bootloader cancellerà tutti i dati presenti sul device!); PC Windows e cavo USB; ultimo pacchetto zip SuperSu o Magisk; pacchetto GizFlasher. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Sblocco bootloader Andare su "Impostazioni-> Informazioni telefono" ed effettuare tap ripetuti sul Numero di Build per abilitare la modalità sviluppatore; tornare sulla schermata principale delle impostazioni, dovrebbe essere presente la voce "Opzioni sviluppatore"; entrare in "Opzioni sviluppatore" ed abilitare il debug USB, il riavvio avanzato e lo sblocco OEM; tornare sulla pagina principale e di nuovo in "Opzioni sviluppatore" per accertarsi che lo sblocco OEM non si sia disabilitato da solo; scaricare ed estrarre il pacchetto GizFlasher sul PC; avviare autorun.zip ed eseguire l'installazione (saltare questo passaggio se adb e fastboot sono giù installati system wide sul PC); con telefono acceso collegato al computer, eseguire "GizFlasher.bat" presente nella cartella del pacchetto (in caso di problemi provare con e senza modalità amministratore); se richiesto, accettare dal telefono la connessione adb; selezionare 1 per avviare lo sblocco del bootloader; apparirà una schermata di conferma, selezionare "Yes" premendo il tasto Volume+ e confermare premendo Power (questa operazione cancellerà tutti i dati presenti sul device!); il device si riavvierà in recovery e farà alcune operazioni, alla fine si riavvierà normalmente in Android. Flash recovery TWRP e root Copiare il pacchetto SuperSU o quello Magisk sul telefono; con telefono acceso collegato al computer, eseguire "GizFlasher.bat"; selezionare 2 per installare la TWRP; il telefono si riavvierà con la nota recovery custom; swipe verso destra per abilitare le modifiche; tap su installa; selezionare il pacchetto copiato al punto 1; swipe per installare; riavviare; il telefono si riavvierà un paio di volte, attendere; godersi il root! Attenzione: Una volta installata la recovery TWRP è fondamentale non installare pacchetti OTA incrementali, porterebbero al brick. Installate solo pacchetti completi per la sicurezza del vostro device! Fonte
  13. Dopo nubia M2 Lite, un altro device con SoC Mediatek si appresta ad entrare nel novero dei device supportati dal nostro progetto GizROM: nubia N2! Per installare la nostra ROM custom è tuttavia necessaria una recovery TWRP, che purtroppo non per questo modello non esisteva. Il nostro GizROM Team si è quindi messo all'opera per crearne una basata su quella di M2 Lite che, anche se non priva di bug, permette di effettuare il modding del dispositivo. In questa guida vi mostreremo dunque come sbloccare il bootloader, effettuare il boot con la nota recovery custom e ottenere i permessi di root tramite il flash di SuperSU. Prerequisiti nubia N2 con batteria carica almeno al 70%; effettuare un backup di tutti i dati; PC Windows e cavo USB; pacchetto GizFlasher; ultimo pacchetto zip SuperSU. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Boot da TWRP Andare su "Impostazioni -> Informazioni sul dispositivo" eseguire tap ripetuti su "Numero build" per sbloccare la modalità sviluppatori; entrare in "Opzioni sviluppatore" e abilitare il debug USB e "Sblocco OEM"; scaricare ed estrarre lo zip di GizFlasher sul PC; avviare autorun.exe e dare "yes" ad ogni domanda (non necessario se avete già adb e fastboot installati system-wide); doppio click su "GizFlasher.bat"; digitare 1 e dare invio per sbloccare il bootloader (dare conferma sul telefono premendo il tasto Volume + se richiesto); attendere il riavvio del telefono; digitare 2 e dare invio per effettuare il boot da TWRP (purtroppo non la si può installare in maniera stabile, pena brick); il telefono si riavvierà con la nota recovery custom. Attenzione: la TWRP ha qualche bug, si avvierà ma il display sarà completamente nero, premere a turno i tre tasti (Volume e power) per accenderlo. La funzione "riavvia" dopo il flash di un file zip è buggata, non utilizzatela! Si consiglia di tornare al menù principale della TWRP, spegnere il dispositivo e riavviarlo manualmente. Ottenere i permessi di root Copiare lo zip di SuperSU sul telefono; spegnere il device; effettuare il boot in TWRP (vedi sopra); installare lo zip e riavviare manualmente.
  14. Anche l'economico Redmi Note 5A merita un po' di attenzioni da parte del mondo del modding. Ecco come installare la celebre recovery custom TWRP su questo modello in pochi minuti! Prerequisiti Xiaomi Redmi Note 5A con almeno il 70% di batteria; bootloader sbloccato; PC Windows e cavo USB; noverity.zip pacchetto zip SuperSu; pacchetto GizFlasher. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Flash recovery Andare su "Impostazioni-> Informazioni telefono" ed effettuare tap ripetuti su Versione MIUI per abilitare la modalità sviluppatore; tornare sulla schermata principale delle impostazioni, dovrebbe essere presente la voce "Opzioni sviluppatore"; entrare in "Opzioni sviluppatore" ed abilitare il debug USB; scaricare ed estrarre il tool sul PC; avviare autorun.zip ed eseguire l'installazione (saltare questo passaggio se adb e fastboot sono giù installati system wide sul PC); con telefono acceso collegato al computer, eseguire "GizFlasher.bat" presente nella cartella del pacchetto (in caso di problemi provare con e senza modalità amministratore); se richiesto, accettare dal telefono la connessione adb; selezionare 1 per eseguire il flash della TWRP sulla versione Prime, 2 per la versione Lite; il telefono si riavvierà in TWRP, effettuare lo swipe in basso; copiare sul telefono e installare noverity.zip; riavviare. Root Copiare il pacchetto SuperSU sul telefono; riavviare in TWRP (da telefono spento premere contemporaneamente e a lungo i tasti power e Volume + con il cavo USB non connesso); tap su installa; selezionare il pacchetto copiato in precedenza; riavviare; il telefono si riavvierà un paio di volte, attendere; tra le app sarà adesso presente SuperSU. Fonte
  15. Emanuele C

    Mi Note 3: TWRP e root

    In attesa che Xiaomi rilasci una versione Global della sua MIUI per Mi Note 3 (nome in codice Jason) la community ha già rilasciato le prime ROM custom tradotte in italiano. Per installarle serve naturalmente la TWRP, ecco come eseguire il flash della celebre recovery custom e ottenere i permessi di root. Prerequisiti Mi Not 3 con almeno il 70% di batteria; bootloader sbloccato; PC Windows e cavo USB; pacchetto SuperSu; pacchetto GizFlasher. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Flash recovery Andare su "Impostazioni-> Informazioni telefono" ed effettuare tap ripetuti su Versione MIUI per abilitare la modalità sviluppatore; tornare sulla schermata principale delle impostazioni, dovrebbe essere presente la voce "Opzioni sviluppatore"; entrare in "Opzioni sviluppatore" ed abilitare il debug USB; scaricare ed estrarre il tool sul PC; avviare autorun.zip ed eseguire l'installazione (saltare questo passaggio se adb e fastboot sono giù installati system wide sul PC); con telefono acceso collegato al computer, eseguire "GizFlasher.bat" presente nella cartella del pacchetto (in caso di problemi provare con e senza modalità amministratore); se richiesto, accettare dal telefono la connessione adb; selezionare 1 per eseguire il flash della TWRP. Root Copiare il pacchetto SuperSU sul telefono; riavviare in TWRP (da telefono spento premere contemporaneamente e a lungo i tasti power e Volume + con il cavo USB non connesso); tap su installa; selezionare il pacchetto copiato in precedenza; riavviare; il telefono si riavvierà un paio di volte, attendere; tra le app sarà adesso presente SuperSU. Fonte
  16. Emanuele C

    Mi Note 3: TWRP e root

    In attesa che Xiaomi rilasci una versione Global della sua MIUI per Mi Note 3 (nome in codice Jason) la community ha già rilasciato le prime ROM custom tradotte in italiano. Per installarle serve naturalmente la TWRP, ecco come eseguire il flash della celebre recovery custom e ottenere i permessi di root. Prerequisiti Mi Not 3 con almeno il 70% di batteria; bootloader sbloccato; PC Windows e cavo USB; pacchetto SuperSu; pacchetto GizFlasher. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Flash recovery Andare su "Impostazioni-> Informazioni telefono" ed effettuare tap ripetuti su Versione MIUI per abilitare la modalità sviluppatore; tornare sulla schermata principale delle impostazioni, dovrebbe essere presente la voce "Opzioni sviluppatore"; entrare in "Opzioni sviluppatore" ed abilitare il debug USB; scaricare ed estrarre il tool sul PC; avviare autorun.zip ed eseguire l'installazione (saltare questo passaggio se adb e fastboot sono giù installati system wide sul PC); con telefono acceso collegato al computer, eseguire "GizFlasher.bat" presente nella cartella del pacchetto (in caso di problemi provare con e senza modalità amministratore); se richiesto, accettare dal telefono la connessione adb; selezionare 1 per eseguire il flash della TWRP. Root Copiare il pacchetto SuperSU sul telefono; riavviare in TWRP (da telefono spento premere contemporaneamente e a lungo i tasti power e Volume + con il cavo USB non connesso); tap su installa; selezionare il pacchetto copiato in precedenza; riavviare; il telefono si riavvierà un paio di volte, attendere; tra le app sarà adesso presente SuperSU. Fonte
  17. Emanuele C

    Nubia N2 GizROM 1.0

    Dopo nubia M2 Lite anche nubia N2 riceve la sua prima GizROM!. Nato per portare "un pizzico di italianità" nel mondo dei device di origine orientale, il GizChina ROM Project si è da sempre posto l'obbiettivo di modificare i firmware cinesi per renderli più adatti ai gusti occidentali. Nel caso della nuova GizROM per nubia N2 le modifiche comprendono quindi: traduzioni di sistema migliorate per garantire una fruizione ottimale dei contenuti visualizzati; permessi di root integrati; app Musica importata dalla versione cinese; suoni e bootanimation modificati; modalità ad una mano; blocco schermo dinamico; preinstallata l’applicazione weather di Mate 8; preinstallata la nuova tastiera Google Gboard come strumento di immissione predefinito; preinstallate le applicazioni di GizChina.it e GizBlog.it per poter seguire in tempo reale i contenuti pubblicati dal nostro portale. Il tutto, naturalmente, accompagnato da grande stabilità e fluidità. Le ROM, nonostante il testing interno effettuato dal nostro staff, potrebbero comunque presentare qualche bug. Feedback e suggerimenti sono graditi. Changelog Changelog 1.0 release iniziale; basata sul firmware internazionale NubiaUI 1.07 (Marshmallow). Installazione IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Recovery TWRP (seguire la guida fino all'installazione della TWRP); GizROM 1.0; effettuare un nandroid backup (consigliato) e copiarlo su PC. Procedura Prima installazione Copiare la GizROM sulla SD del telefono; entrare in recovery (premere a lungo tasto power e volume +) pulire le partizioni Data, Cache e Dalvik Cache; installare la ROM da TWRP; Attenzione: se durante l'installazione riscontrate un errore nel mount di /data, andare su "pulisci-> formatta data" per risolvere il problema e ripetere l'installazione. Tutti i dati presenti nella memoria interna verranno cancellati; riavviare il dispositivo. Aggiornamento da GizROM Copiare la GizROM sulla SD del telefono; entrare in recovery (premere a lungo tasto power e volume +) pulire le partizioni Cache e Dalvik Cache; installare la ROM da TWRP; tornare al menù principale della TWRP; spegnere il dispositivo; riavviare: il primo avvio è lungo, prevede un riavvio del device e la bootanimation non andrà in loop ma resterà ferma per circa 5 minuti. Vi piacciono le nostre GizROM? Potete supportare questo progetto con una donazione tramite Paypal!
  18. L'avete chiesta in molti, e infine il nostro team di sviluppo è riuscito ad accontentarvi. Adesso anche ZUK Z2 Pro, grazie anche all'esperienza guadagnata con l'economico fratello minore Z2, può contare su una GizROM multilingua. Gli interventi sulla ROM di base, la ZUI 2.5 Nougat, questa volta sono stati ridotti al minimo e si sono concretizzate nell'implementazione delle più diffuse lingue europee (italiano, tedesco, francese, spagnolo, russo, polacco, ungherese) e nella rimozione delle app cinesi. Sono poi presenti, come da tradizione, le Gapps (pico) e le applicazioni dei nostri portali GizChina.it e GizBlog.it. Changelog Screenshot Installazione
  19. Il rilascio di AICP e della versione ufficiale di RR per nubia Z11 ha attratto l'attenzione di molti utenti, ma purtroppo in tanti hanno riscontrato problemi al boot in seguito al flash di una di queste ROM. Gli updater script di AICP ed RR, infatti, prevedono l'installazione di Magisk immediatamente dopo il flash del sistema, operazione che porta al brick in terminali senza bootloader sbloccato. In questa guida vi mostreremo come sbloccare il bootloader di nubia Z11 utilizzando un semplice file batch. Per eseguire correttamente la procedura è necessaria una ROM che abbia la voce "Sblocco OEM" tra le opzioni sviluppatore, nella guida utilizzeremo la nostra GizROM Alfa Nougat. Prerequisiti nubia Z11 con TWRP installata; GizROM Alfa Nougat; GizUnlocker. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Copiare la GizROM Alfa Nougat sulla SD del telefono; entrare in recovery (premere a lungo tasto power e volume +) pulire le partizioni Data, Cache e Dalvik Cache; installare la ROM da TWRP; Attenzione: se durante l'installazione riscontrate un errore nel mount di /data, andare su "pulisci-> formatta data" per risolvere il problema e ripetere l'installazione. Tutti i dati presenti nella memoria interna verranno cancellati; riavviare il dispositivo; completare la configurazione iniziale; andare su "Impostazioni -> Informazioni sul dispositivo" eseguire tap ripetuti su "Numero build" per sbloccare la modalità sviluppatori; entrare in "Opzioni sviluppatore" e abilitare il debug USB e "Sblocco OEM"; scaricare ed estrarre lo zip dell'unlocker sul PC; avviare autorun.exe e dare "yes" ad ogni domanda (non necessario se avete già adb e fastboot installati system-wide); doppio click su "GizUnlocker.bat"; digitare 1 e dare invio. Al termine dello sblocco il telefono avrà un boot di pochi secondi in TWRP e poi si riavvierà normalmente. Il primo avvio potrebbe richiedere più tempo del normale.
  20. Non siete soddisfatti delle emoticon del vostro device Android? Le vie del modding sono infinite e, per nostra fortuna, una di queste porta alla possibilità di cambiare set di emoji con uno a scelta tra i più diffusi. Ecco come fare! Prerequisiti Device Android Nougat; Google Keyboard come tastiera di default; recovery custom (ad esempio TWRP) installata; un pacchetto tra quelli disponibili. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Ricordiamo inoltre che per la natura della mod, potenzialmente compatibile con ogni device Android Nougat, non possiamo garantire e verificare il corretto funzionamento per ogni dispositivo in commercio e per ogni incarnazione di Android. Feedback sempre graditi. Copiare il pacchetto zip relativo al set di emoticon scelto nella memoria del telefono; riavviare in recovery; effettuare un nandroid backup della partizione System (necessario nel caso in cui vogliate tornare indietro o per risolvere eventuali problemi); installare lo zip da recovery e riavviare. Screenshot HTC 10 iOS 10 Twitter Android Oreo Facebook Windows 10 Samsung Galaxy S8 EmojiOne Nougat AOSP Fonte
  21. La serie P di Huawei è ormai diventata un punto di riferimento nel mondo mobile, e non sorprende quindi che per P10 e P10 Plus siano già state sviluppate le relative recovery TWRP. Grazie a queste recovery custom, lo ricordiamo, è possibile installare tutte le mod più comuni (ad esempio Xposed o Viper4Android) e ottenere i permessi di root. Per effettuare la procedura di flash della TWRP è necessario, come da abitudine, il bootloader sbloccato. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Huawei P10 o P10 Plus; bootloader sbloccato; cavo USB; adb e fastboot installati sul PC; pacchetto GizFlasher; SuperRoot_noverity_nocrypt; phh’s SuperUser.apk. Procedura Scaricare ed estrarre sul PC il pacchetto GizFlasher; copiare “SuperRoot_noverity_nocrypt.zip” sul telefono; andare su "Impostazioni -> Informazioni sul dispositivo" eseguire tap ripetuti su "Numero build" per sbloccare la modalità sviluppatori; entrare in "Opzioni sviluppatore" e abilitare il debug USB e "Sblocco OEM"; avviare DriverSetup.exe e concedere i permessi richiesti; avviare GizFlasher.bat; digitare 1 per Huawei P10 o 3 per P10 Plus e attendere il flash della TWRP; il telefono si riavvierà in recovery, impostare la lingua; mantenere system in read only; installare lo zip di SuperRoot; riavviare il telefono senza installare l'app di TWRP; installare il SuperUser dal Play store; in alternativa abilitare le origini sconosciute dalle impostazioni di sicurezza, scaricare “phh’s SuperUser.apk” e installarlo dal gestore file. Fonte
  22. La community dei fan di Xioami è ormai tanti vasta e attiva che il supporto ai nuovi modelli da parte di sviluppatori terzi si può quasi dare per scontato. Non sorprende quindi che il nuovo Mi Max 2 possa già contare su una procedura per installare la recovery TWRP e ottenere i permessi d root. Ecco la guida completa! Prerequisiti Mi Max 2 (namecode Oxygen) carico almeno al 70%; bootloader sbloccato; tool TWRP; pacchetto zip SuperSU; PC e cavo USB. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Flash recovery Andare su "Impostazioni-> Informazioni telefono" ed effettuare tap ripetuti sula versione MIUI per abilitare la modalità sviluppatore; tornare sulla schermata "Altro" delle impostazioni, dovrebbe essere presente la voce "Opzioni sviluppatore"; entrare in "Opzioni sviluppatore" ed abilitare il debug USB e lo sblocco OEM; scaricare ed estrarre il tool sul PC; avviare autorun.zip ed eseguire l'installazione (saltare questo passaggio se adb e fastboot sono giù installati system wide sul PC); con telefono acceso collegato al computer, eseguire "GizFlasher.bat" presente nella cartella del pacchetto (in caso di problemi provare con e senza modalità amministratore); se richiesto, accettare dal telefono la connessione adb; selezionare 1 per eseguire il flash della TWRP. Root (opzionale) Copiare il pacchetto SuperSU sul telefono; riavviare in TWRP (premere contemporaneamente e a lungo i tasti power e Volume +); tap su installa; selezionare il pacchetto copiato in precedenza; dare uno swipe in basso; riavviare.
  23. Emanuele C

    TWRP e root per Nubia Z11 mini S

    In questo tutorial vi mostreremo come effettuare in pochi passi l'installazione della recovery TWRP sul vostro Nubia Z11 mini S. Per ottenere il risultato desiderato sfrutteremo un utile file batch che ci permetterà di eseguire il flash partendo dal telefono acceso. La nuova versione aggiornata del tool prevede l'installazione della GizTWRP sviluppata dal nostro Team! IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding per Android. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al device. Prerequisiti GizFlasher; PC e cavo USB; pacchetto zip SuperSU (facoltativo). Procedura Flash recovery Andare su "Impostazioni-> Informazioni telefono" ed effettuare tap ripetuti sul Numero di Build per abilitare la modalità sviluppatore; tornare sulla schermata "Altro" delle impostazioni, dovrebbe essere presente la voce "Opzioni sviluppatore"; entrare in "Opzioni sviluppatore" ed abilitare il debug USB e lo sblocco OEM; digitare *#7678# sul dialpad e verificare che tutte le voci siano selezionate; collegare il telefono al computer in modalità CD per l'installazione automatica dei driver; scaricare ed estrarre il tool sul PC; avviare autorun.zip ed eseguire l'installazione; con telefono collegato al computer, eseguire "GizFlasher.bat" presente nella cartella del tool (in caso di problemi provare con e senza modalità amministratore); seguire le istruzioni a schermo. A questo punto il tool comanderà al telefono di entrare in modalità fastboot e installerà la recovery. Root Copiare l'ultimo pacchetto SuperSU nel telefono; riavviare in recovery (da telefono spento premere contemporaneamente e a lungo il tasto Power e quello Volume +); installare da TWRP il pacchetto SuperSU; riavviare il telefono. Immagini Tool alternativo
  24. Purtroppo nel mondo del modding i numeri sono spesso importanti: un device molto diffuso ha più probabilità di essere supportato dalla community rispetto a dispositivi di nicchia, e prodotti di aziende meno note soffriranno di sicuro la minore visibilità anche in termini di mod sviluppate. Non sorprende quindi che Oukitel U13 non rientri nella platea dei device supportati ufficialmente dalla nota recovery TWRP, ma per fortuna questo modello si è dimostrato tanto interessante da meritare una TWRP non ufficiale (versione 3.0.2.1) ed la ROM custom MAD OS basata su Android 7.1.2. Anche qualora si decida di mantenere il firmware originale, inoltre, la presenza di una TWRP permette l'installazione di SuperSU per la gestione dei permessi di root. Prerequisiti Oukitel U13 con batteria almeno al 70%; driver Mediatek; cavo USB e PC Windows; SP Flash tool; recovery TWRP; ultima ROM MAD OS(opzionale); Gapps (ARM64, 7.1, nano); pacchetto zip SuperSU (opzionale). Procedura Installazione TWRP Scaricare ed estrarre SP Flash tool e la recovery TWRP; installare i driver MTK; aprire la cartella di SP Flash tool e avviare "flash_tool.exe"; click su "scatter loading"; selezionare MT6753_Android_scatter.txt dalla cartella in cui è stata estratta la TWRP; nel menù a tendina sotto in alto a sinistra selezionare "Download Only"; verificare che solo la voce "recovery" abbia la spunta; click su "Download"; collegare il telefono spento al PC; attendere la conferma del flash. Flash ROM custom Copiare lo zip della ROM e quello delle Gapps sul telefono; spegnere il device; riavviare in recovery (premere contemporaneamente per 10 secondi i tasti power e volume su); effettuare un wipe completo (data, cache, dalvik); installare lo zip della ROM; installare le Gapps; riavviare il device. Ottenere i permessi di root Copiare lo zip di SuperSU sul telefono; spegnere il device; riavviare in recovery (premere contemporaneamente per 10 secondi i tasti power e volume su); installare lo zip e riavviare. Fonte
  25. Dopo avervi mostrato tutti i metodi attualmente funzionanti per sbloccare il bootloader su ASUS ZenFone 3, in questa guida vi mostreremo come installare una recovery TWRP e ottenere i permessi di root sulla ROM stock nougat. Prerequisiti Asus ZenFone 3 con bootloader sbloccato e carico almeno al 70%; PC e cavo USB; pacchetto TWRP e root. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Andare su "Impostazioni-> Informazioni telefono" ed effettuare tap ripetuti sul Numero di Build per abilitare la modalità sviluppatore; tornare sulla schermata "Altro" delle impostazioni, dovrebbe essere presente la voce "Opzioni sviluppatore"; entrare in "Opzioni sviluppatore" ed abilitare il debug USB e lo sblocco OEM; scaricare ed estrarre il tool sul PC; avviare autorun.zip ed eseguire l'installazione (saltare questo passaggio se adb e fastboot sono giù installati system wide sul PC); con telefono acceso collegato al computer, eseguire "GizFlasher.bat" presente nella cartella del pacchetto (in caso di problemi provare con e senza modalità amministratore); se richiesto, accettare dal telefono la connessione adb; selezionare 1 per il modello XE552KL, 2 per il modello ZE520KL; il telefono si riavvierà in recovery, copiare i file presenti nella cartella "root" del pacchetto scaricato dai prerequisiti; tap su install; selezionare "no-verity-opt-encrypt-5.1.Zip" ed installarlo; riavviare; spegnere il device e riavviarlo in TWRP; tap su install e selezionare "rooted.zip"; tap su "add more" e selezionare "SR3-SuperSU-v2.79-SR3-20170114223742"; tap su "add more" e selezionare "UPDATE-Busybox.Installer.v1.24.2-ALL-signed"; swipe per installare i tre file; riavviare il device.
×