Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'twrp'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Primi passi
    • Presentazioni
    • Comunicazioni dallo Staff
    • Suggerimenti & Proposte
  • Smartphone
    • Nubia
    • Xiaomi
    • Lenovo
    • Huawei
    • LeTV / LeEco
    • OnePlus
    • 360
    • Oppo
    • Smartisan
    • Meizu
    • ASUS
    • Vivo
    • Altri Brand
  • SmartWatch and SmartHome
    • Xiaomi - Huami Amazfit
    • Wear OS By Google
    • Altri Brand
  • Tablet e Ultrabook
    • Chuwi
    • Cube
    • Huawei
    • Onda
    • Pipo
    • Teclast
    • Xiaomi
    • Altri Brand Tablet
  • Stampa 3D
    • Discussioni generali
    • Stampanti 3D
  • Teardown
    • I Nostri Teardown
  • Sistemi Operativi
    • Android
    • Microsoft
    • Ubuntu Linux
    • Leaked ROM
  • Off Topic
    • Discussioni Android
  • Mercatino
    • VENDO
    • COMPRO
    • SCAMBIO
  • Store
    • Codici sconto

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Città 


Interessi


Smartphone in uso

Found 125 results

  1. Dopo aver presentato in esclusiva mondiale la prima TWRP per 360 N5s e la relativa GizROM, il nostro team ha dedicato le sue energie al fratello 360 N4s. Ecco quindi la nostra prima ROM custom per questo modello, da utilizzare esclusivamente sulla versione Mediatek del device! ll GizChina ROM Project, lo ricordiamo, nasce con l’intento di modificare i firmare dei dispositivi cinesi per renderli più fluidi e adatti ai gusti occidentali. Su entrambi i fronti la nuova GizROM 1.0 beta per 360 N4s conferma questa consolidata tradizione e ricalca gli interventi già visti su N5s (che spaziano dalla localizzazione in italiano alla rimozione di tutte le app cinesi inutilizzabili fuori dal paese del dragone). Ecco una breve lista delle modifiche apportate: Aggiunti sfondi Google e sfondi 3D; integrate le Gapps (Play Store e servizi Google); rimozione del bloatware; Weather M8 per il Meteo; localizzazione in italiano (traduzione al 95%); presenti le app ufficiali di GizChina.it e GizBlog.it; tastiera Gboard predefinita. Nonostante i test interni potrebbero essere presenti dei bug. Feedback e segnalazioni sono sempre graditi. Changelog Installazione
  2. Emanuele C

    Honor 8 Pro (DUK L-09): TWRP e root

    L'installazione di una recovery custom come la TWRP rappresenta un passaggio fondamentale per il modding di qualsiasi device Android, e Honor 8 Pro non fa certo eccezione. In questa guida vi mostreremo come eseguire il flash della TWRP 3.1.1 sulla versione DUK-L09 del device prodotto dal sub brand di Huawei sfruttando, come da tradizione, un comodo file .bat in grado di automatizzare tutte le operazioni da adb e fastboot. Prerequisiti Honor 8 Pro con almeno il 70% di batteria; bootloader sbloccato (potete seguire questa guida); PC Windows e cavo USB; phh SuperSu; pacchetto GizFlasher. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Flash recovery Andare su "Impostazioni-> Informazioni telefono" ed effettuare tap ripetuti sul Numero di Build per abilitare la modalità sviluppatore; tornare sulla schermata "Altro" delle impostazioni, dovrebbe essere presente la voce "Opzioni sviluppatore"; entrare in "Opzioni sviluppatore" ed abilitare il debug USB e lo sblocco OEM; scaricare ed estrarre il tool sul PC; avviare autorun.zip ed eseguire l'installazione (saltare questo passaggio se adb e fastboot sono giù installati system wide sul PC); con telefono acceso collegato al computer, eseguire "GizFlasher.bat" presente nella cartella del pacchetto (in caso di problemi provare con e senza modalità amministratore); se richiesto, accettare dal telefono la connessione adb; selezionare 1 per eseguire il flash della TWRP. Root (opzionale) Copiare il pacchetto Phh SuperSU sul telefono; riavviare in TWRP (premere contemporaneamente e a lungo i tasti power e Volume +); tap su installa; selezionare il pacchetto copiato in precedenza; dopo l'installazione andare su Pulisci e pulire la partizione Dalvik; riavviare; installare phh Superuser dal play store.
  3. Emanuele C

    ZUK Edge GizROM 2.0 Nougat

    Nuova base, nuova GizROM! In seguito al rilascio dei primi firmware ufficiali ZUI su base Nougat per ZUK Edge, anche la ROM custom "made in GizChina.it" per questo modello si aggiorna ad Android 7.0 con una nuova major release. Chi fosse interessato alla vecchia (e non più supportata) GizROM 1.0 per ZUK Edge su base Marshmallow può trovare qui la discussione dedicata. La GizROM 2.0 Nougat riprende il firmware originale ZUI 2.5 ma aggiunge quel "pizzico di italianità" tipico delle nostre ROM. La lista delle caratteristiche di questa prima versione include la localizzazione in diverse lingue europee (italiano, tedesco, francese, spagnolo, russo, polacco, ungherese) e la rimozione delle app cinesi. L'app di GizChina, quella di GizBlog e le Gapps (in versione pico) sono preinstallate. Changelog Screenshot Installazione
  4. Emanuele C

    Xiaomi Mi 5C: TWRP e root

    In questo tutorial vi mostreremo come effettuare in pochi passi l'installazione della recovery TWRP sul vostro Xiaomi Mi 5C. Per ottenere il risultato desiderato sfrutteremo un utile file batch che ci permetterà di eseguire il flash partendo da telefono acceso. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding per Android. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al device. Prerequisiti GizFlasher; bootloader sbloccato; PC e cavo USB; ultimo pacchetto zip SuperSU (facoltativo). Procedura Flash recovery Andare su "Impostazioni-> Informazioni telefono" ed effettuare tap ripetuti su Versione MIUI per abilitare la modalità sviluppatore; tornare sulla schermata "Altro" delle impostazioni, dovrebbe essere presente la voce "Opzioni sviluppatore"; entrare in "Opzioni sviluppatore" e abilitare il debug USB; scaricare ed estrarre il tool sul PC; avviare autorun.zip ed eseguire l'installazione (saltare questo passaggio se adb e fastboot sono giù installati system wide sul PC); con telefono collegato al computer, eseguire "GizFlasher.bat" presente nella cartella del tool (in caso di problemi provare con e senza modalità amministratore); seguire le istruzioni a schermo. A questo punto il tool comanderà al telefono di entrare in modalità fastboot e installerà la recovery. Root Copiare l'ultimo pacchetto SuperSU sulla memoria del telefono; riavviare in recovery (da telefono spento premere contemporaneamente e a lungo il tasto Power e quello Volume +); installare da TWRP il pacchetto SuperSU (Attenzione: in caso di errori ripetere il passaggio dopo Wipe -> Format data) ; riavviare il telefono.
  5. Emanuele C

    360 N5s: root and TWRP [Eng]

    After many attempts we successfully rooted 360 N5s and, using root access, we managed to flash our TWRP. This is at now the only way to obtain TWRP in this model. Warning: At the end of this tutorial your device will reboot in TWRP. If you don't flash a custom ROM (or SuperSU) at this stage, TWRP will be wiped at next boot and you will return at stock recovery. Preparation 360 N5s with 70% of battery charge (at least); PC Windows 64 bit; USB cable; needed files to download. Tutorial Warning: Use this procedure at your own risk and responsability. GizChina.it and GizBlog.it are not responsible for bricked devices, dead SD cards and any other problem that may occur. Your warranty will be void if you tamper with any part of your device / software. How to flash developer ROM with root access Install the drivers; download and unzip flash tool and developer ROM; run QGDP using "Developer" as User; click "Login"; "Config"; click on the folder image (top-right of the frame); select the developer ROM (.CPB file), then "Apply"; wait until the process is completed; shout down the phone; hold the "Volume +" key and connect your phone to PC push Volume +, you should see this: ; Windows will identify your phone as "Qiku Android Bootloader Interface"; "start" to flash the developer ROM. Flash TWRP Reboot; go to Settings -> About device. Tap 7 times on Build number to enable Developer options; go to Settings -> Developer options. (above About device); enable OEM unlock and debug USB; hold down the Shift key and right-click the folder that contain the TWRP image. Choose "Open command window here.” type the following commands and hit enter at the end of every line: adb push recoveryN5s_GizRom.img /data/local/tmp/recovery.img adb shell su dd if=/data/local/tmp/recovery.img of=/dev/block/bootdevice/by-name/recovery exit exit adb reboot recovery the last command will reboot your 360 N5s in TWRP.
  6. Chi ha esperienza in ambito modding non si lascia intimorire dalla necessità di dover utilizzare istruzioni da linea di comando, ma la possibilità di eseguire alcune delle operazioni più comuni da interfaccia grafica è senza dubbio attraente anche per i più smaliziati. In questa guida vi mostreremo i passi da seguire per installare ed utilizzare un utile tool all-in one sviluppato dall'utente mauronofrio del forum di XDA, pensato per gran parte dei dispositivi Nexus, OnePlus, LeEco e Zuk ma in grado di eseguire operazioni adb e fastboot su molti altri device attraverso la modalità Generic Phone. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Il tool; un PC; un cavo USB per collegare il telefono al PC. Procedura Scaricare lo zip del tool sul PC; click con il tasto destro sul pacchetto -> Proprietà; fare click su "Annulla blocco" (se presente, in caso contrario passare al punto successivo); estrarre il file del tool; avviare il file setup.exe che si trova tra i file appena estratti; completare l'installazione seguendo la procedura guidata; il programma si avvierà da solo, alla voce "Select phone" impostare il terminale; click su "Install driver" (necessario solo la prima volta che si usa il tool, potrebbe essere utile la disattivazione della verifica firma di Windows); da telefono acceso, andare su "Impostazioni-> Informazioni telefono" ed effettuare tap ripetuti sul Numero di Build per abilitare la modalità sviluppatore; entrare in "Opzioni sviluppatore" ed abilitare il debug USB e lo sblocco OEM (se presente); collegare il telefono al PC; click su "check"; click su "reboot in Fastboot-Bootloader mode"; sbloccare il bootloader (Unlock); installare la TWRP (Flash TWRP). Il tool permette inoltre il flash della recovery originale e del firmware stock per alcuni dei modelli supportati, mentre nella sezione "Advanced Options" sono disponibili altre funzioni utili ai più esperti (ad esempio il flash delle singole partizioni). Segnaliamo inoltre che le ultime versioni del tool hanno aggiunto la possibilità di installare uno zip direttamente da computer utilizzando il recovery zip flasher, che richiede ovviamente la presenza di una recovery TWRP sul device. Ricordiamo infine che il flash di una factory image porta alla perdita di tutti i dati e che eventuali problemi di installazione del tool sono spesso risolvibili aggiornando il framework Microsoft .NET. Ecco per concludere la lista dei dispositivi compatibili: Fonte
  7. Ecco come sbloccare il bootloader, installare la recovery TWRP e ottenere i permessi di root su 360 N4s con SoC Mediatek! La prima fase della procedura prevede l'installazione (tramite SP Flash tool) di un preloader che permette lo sblocco del bootloader. Compiuta questa operazione, dunque, dovremo eseguire un secondo flash per installare la TWRP. Prerequisiti 360 N4s; PC Windows; cavo USB; file necessari da scaricare. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Preparazione sblocco bootloader Andare su Impostazioni -> Info sul dispositivo; effettuare tap ripetuti sul Build Number per sbloccare le opzioni sviluppatore; entrare nelle opzioni sviluppatore; abilitare Debug USB e lo sblocco OEM; scaricare sul PC SP Flash tool e il pacchetto di sblocco; estrarre i due pacchetti e avviare Flash_tool.exe; fare click su "scatter loading" (sulla destra della schermata); navigare fino alla cartella dove avete estratto il pacchetto di sblocco; entrare nella sotto-cartella n4s e selezionare "MT6797_Android_scatter.txt" spegnere il telefono; fare click su "download"; collegare il telefono al PC tenendo premuto il tasto Volume - e attendere il flash. Sblocco bootloader Terminato il flash, premere contemporaneamente e a lungo i tasti Power e Volume -; il device si avvierà in modalità fastboot, aprire la cartella dove sono stati estratti i file di sblocco; aprire la sotto-cartella platform-tools; fare click con il sinistro su un punto bianco della cartella, dunque click con il destro e scegliere "apri finestra di comando qui"; dare il comando fastboot oem unlock seguito da invio; sul telefono appariranno delle scritte in inglese, premere il tasto Volume +; il device dovrebbe chiedere che tipo di avvio effettuare, selezionare normal boot utilizzando il tasto Volume + e confermando con Volume -; durante l'avvio la scritta "Your device has been unlocked" confermerà lo sblocco del bootloader. Installazione TWRP Avviare Flash_tool.exe; fare click su "scatter loading" (sulla destra della schermata); navigare fino alla cartella dove avete estratto il pacchetto di sblocco; entrare nella sotto-cartella n4ss e selezionare "MT6797_Android_scatter.txt" spegnere il telefono (se necessario tenere premuto il tasto power per una decina di secondi); fare click su "download"; collegare il telefono al PC tenendo premuto il tasto Volume - e attendere il flash; avviare il device in recovery premendo a lungo i tasti Volume e power; al primo avvio della TWRP selezionare la lingua e dare lo swipe per evitare che la recovery custom venga sostituita da quella originale al primo avvio. Root Copiare il file zip di SuperSu nella memoria del telefono; riavviare il device in recovery; fare tap su "Install" e dal file manager che apparirà selezionare il file di SuperSu; riavviare per completare la procedura.
  8. Emanuele C

    OPPO R9s GizROM Global 1.0

    OPPO non è certo un'azienda amica del mondo del modding, ostacolato con blocchi al limite del verosimile, ma il nostro GizROM Team è comunque riuscito a creare una ROM custom per OPPO R9s 16017 (versione cinese) basata sulla celebre ColorOS. La nuova GizROM Global utilizza come base il firmware Marshmallow utilizzato sulla versione global del device, migliorato con localizzazione in italiano, ottime performance, buona flessibilità e tante personalizzazioni. Attenzione: questa GizROM è compatibile esclusivamente con la versione cinese del device! Tra le caratteristiche della ROM, ecco le più rilevanti: Permessi di root integrati nativamente; tastiera Gboard come scelta predefinita; integrato News&Weather; presenti le app di GizChina.it e GizBlog.it; integrata l'app Oppotools; multilingua. Le ROM, nonostante il testing interno effettuato dal nostro staff, potrebbero presentare qualche bug. Video Changelog Installazione IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Recovery TWRP; GizROM Global per OPPO R9s cinese. Procedura Copiare la GizROM sulla memoria del telefono; entrare in recovery (da telefono spento premere contemporaneamente entrambi i tasti volume e quello power) pulire le partizioni Data, Cache e Dalvik Cache; installare la ROM da TWRP; Attenzione: se durante l'installazione riscontrate un errore nel mount di /data, andare su "pulisci-> formatta data" per risolvere il problema e ripetere l'installazione. Tutti i dati presenti nella memoria interna verranno cancellati; riavviare il dispositivo. video_2017-07-14_15-22-08.mp4
  9. Android e iOS si contendono ormai da anni il grosso del mercato smartphone, una contrapposizione tanto netta da generare anche fenomeni di "fanboysmo" tra gli appassionati che seguono la scena digitale. I modders più pragmatici ed equilibrati, in ogni caso, non hanno problemi ad ammettere i punti di forza e di debolezza dei due sistemi operativi, al punto da cercare attivamente una via per ottenere alcune caratteristiche della mela morsicata sul robottino verde. In questa guida vi mostreremo come ottenere le animazioni di iOS 11 su gran parte dei device dotati di Android 5.0 o superiore utilizzando un piccolo file zip da installare tramite TWRP. La mod è stata testata su Lineage OS 6.0.1, Resurrection Remix Marshmallow , ViperOS 1.1, NOS, Pure Nexus, AEX 4.2 e MIUI, ma date le innumerevoli possibili combinazioni device-ROM non possiamo assicurare il funzionamento su ogni dispositivo. Segnaliamo inoltre che la procedura di flash prevede la creazione automatica di un file di backup, ed in caso di problemi è quindi possibile ripristinare le animazioni originali. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Device con Android 5 o superiore; TWRP installata; pacchetto zip - mirror . Procedura Copiare il pacchetto zip nella memoria del dispositivo; riavviare in TWRP; tap su installa; selezionare il pacchetto zip copiato al punto 1; swipe per installare; riavviare il device. Per rimuovere la MOD: Riavviare il dispositivo in TWRP; tap su installa; aprire la cartella "vrtheme-backup"; selezionare "vrtheme_restore.zip" swipe per installare; riavviare il device. Fonte
  10. Emanuele C

    GizROM 1.0 beta per 360 N5s

    Dopo aver rilasciato in esclusiva mondiale la procedura per il flash della TWRP su 360 N5s, il GizROM team (grazie all'immenso lavoro di traduzione e modding di Francko76) è lieto di presentare la sua prima ROM custom per questo modello! Il GizChina ROM Project, lo ricordiamo, nasce con l’intento di modificare i firmare dei dispositivi cinesi per renderli più fluidi e adatti ai gusti occidentali. Su entrambi i fronti la nuova GizROM 1.0 beta per 360 N5s conferma questa consolidata tradizione, con interventi che spaziano dalla localizzazione in italiano alla rimozione di tutte le app cinesi inutilizzabili fuori dal paese del dragone. Ecco una breve lista delle modifiche apportate: Aggiunti sfondi Google e sfondi 3D; integrate le Gapps (Play Store e servizi Google); rimozione del bloatware; Weather M8 per il Meteo; localizzazione in italiano (traduzione al 95%); presenti le app ufficiali di GizChina.it e GizBlog.it; tastiera Gboard predefinita. Nonostante i test interni potrebbero essere presenti dei bug. Feedback e segnalazioni sono sempre graditi. Screenshot Changelog Installazione
  11. OnePlus in questi anni si è dimostrata sempre molto vicina alle ragioni del modding e non sorprende, di conseguenza, che pochi giorni dopo il rilascio dell'ultimo "flagship killer" OnePlus 5 siano già disponibili diverse procedure per installare la recovery TWRP e ottenere i permessi di root su questo device. Chi preferisce ottenere questi due risultati in modo quasi del tutto automatico tramite una pratica interfaccia grafica può infatti utilizzare il tool sviluppato da Mauronofrio, mentre gli amanti della riga di comando possono seguire la via manuale delineata in questa guida. Prerequisiti ADB e Fastboot installati systemwide sul PC; OnePlus 5; un backup dei dati; cavo USB; zip SuperSU; immagine recovery TWRP. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Attenzione: non effettuare il ripristino di Nandroid backup con versione di TWRP utilizzata in questa guida! Rischio bootloop! Sblocco Bootloader Abilitare il Debug USB e lo sblocco OEM dalle Opzioni sviluppatore, rese visibili effettuando tap ripetuti sulla voce build number presente tra le informazioni sul dispositivo nelle impostazioni; collegare il telefono al PC; aprire una finestra di comando; dare il comando: adb reboot bootloader e verificare l'eventuale richiesta di conferme sul display dello smartphone (in tal caso acconsentire e procedere al passo successivo); dare il comando fastboot oem unlock e attendere il riavvio del device. Attenzione: questa operazione cancellerà tutti i dati presenti sul telefono! Flash TWRP (necessita di bootloader sbloccato) Assicurarsi che Debug USB e Sblocco OEM siano attivi; scaricare la recovery TWRP; aprire la cartella la cartella in cui è presente la TWRP appena scaricata e, tenendo premuto il tasto SHIFT della tastiera, premere col pulsante destro del mouse in un qualsiasi punto vuoto della cartella; dal menu a tendina selezionare la voce "Apri finestra di comando qui"; dare il comando: adb reboot bootloader e verificare l'eventuale richiesta di conferme sul display dello smartphone (in tal caso acconsentire e procedere al passo successivo); connettere lo smartphone al computer e digitare i comandi (dare invio ad ogni riga): fastboot flash recovery twrp-3.1.1.img fastboot reboot per installare la TWRP e riavviare il device. Root Scaricare e copiare nella memoria del telefono il file di SuperSu; riavviare in recovery TWRP (premere Power e Volume + per 5-10 secondi da telefono spento); fare un tap su "install" e, dal file manager, selezionare il file di SuperSU copiato precedentemente; dare uno swipe su "Install" per far partire l'installazione; al termine riavviare lo smartphone per completare la procedura. Fonte
  12. Emanuele C

    360 N5s: TWRP e root

    Il nostro GizROM Team negli ultimi tempi ha imparato a conoscere i device 360 e, grazie al lavoro del mitico Francko76, ha trovato una procedura un po' esotica che consente di ottenere i permessi di root e di installare la recovery TWRP su 360 N5s. In attesa delle prime ROM custom (sulle quali stiamo lavorando) potete dunque provare in anteprima mondiale la prima recovery custom mai sviluppata per questo modello! Attenzione: il tutorial vi guiderà all'installazione di una ROM developer con permessi di root, attraverso i quali si effettuerà poi il flash della TWRP. Dopo il primo riavvio, nel caso in cui non abbiate utilizzato la TWRP per installare una ROM custom o eseguire il flash di SuperSU, il firmware originale ripristinerà in automatico la recovery stock. Prerequisiti 360 N5s; PC Windows a 64 bit; cavo USB; file necessari da scaricare. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Installazione ROM developer con permessi di root Installare i driver Qiku; scaricare ed estrarre il tool di flash e la ROM developer; avviare QGDP e inserire "Developer" come User; click su "Login"; selezionare "Config"; click sulla cartellina in alto a destra; selezionare la ROM developer (file in formato .CPB) e click su "Apply"; attendere la verifica del firmware spegnere il telefono e scollegarlo da ogni cavo; tenere premuto il tasto Volume + e collegare il telefono al PC premere Volume +, dovrebbe apparire questa schermata: ; il telefono sarà riconosciuto da Windows come "Qiku Android Bootloader Interface"; premere start per avviare il flash della ROM. Flash TWRP Riavviare il device e attendere l'avvio; andare su Impostazioni -> Info sul dispositivo; effettuare tap ripetuti sul Build Number per sbloccare le opzioni sviluppatore; entrare nelle opzioni sviluppatore; abilitare Debug USB e lo sblocco OEM; fare click con il sinistro su un punto bianco della cartella che contiene la TWRP, dunque click con il destro e scegliere "apri finestra di comando qui"; dare i comandi (separati da invio): adb push recoveryN5s_GizRom.img /data/local/tmp/recovery.img adb shell su dd if=/data/local/tmp/recovery.img of=/dev/block/bootdevice/by-name/recovery exit exit adb reboot recovery dove l'ultimo comando serve a riavviare in TWRP.
  13. Alessio Croce

    Root e TWRP con Marshmallow

    Quello che oggi vi mostreremo è un metodo semplice ed efficace per ottenere i permessi di root e la recovery TWRP sul OnePlus One con CyanogenOS 13. PREREQUISITI "Debug USB" e "OEM Unlock" attivati dal menu sviluppatore; "OPO Toolbox V6" scaricabile da questo link; "Driver ADB" e "Fastboot" correttamente installati sul PC (qui troverete il nostro tutorial); CyanogenOS 13 reperibile qua. INSTALLAZIONE DELLA RECOVERY TWRP Scompattate l'OPO Toolbox V6 scaricato in precedenza; collegare il OnePlus One al computer mediante il cavetto USB ed aprite il software OPO Toolbox V6; cliccate su "Boot fastboot" ed attendete che il telefono venga riavviato in fastboot mode; successivamente cliccate su "TWRP Recovery" ed infine su "Flash". riavviate il device. INSTALLARE CYANOGENOS 13 TRAMITE RECOVERY TWRP Copiate il file della ROM scaricato in precedenza nella memoria del telefono; riavviate il OnePlus One in "Recovery mode" (da telefono spento tenete premuti "VOL-" più il tasto di accensione); dalla recovery tappate su install e selezionate il file copiato precedentemente; terminata l'installazione consigliamo di eseguire un wipe del sistema. EFFETTUARE IL ROOT Copiate il file SuperSu presente nella cartella dell'OPO Tollbox nella memoria del telefono; riavviate il OnePlus One in "Recovery mode" (da telefono spento tenete premuti "VOL-" più il tasto di accensione); dalla recovery tappate su install e selezionate il file copiato precedentemente; riavviate il sistema. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding per Android. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Fonte: GizDev
  14. In questo nuovo tutorial andremo a vedere come sbloccare il bootloader, installare la recovery TWRP ed ottenere i permessi di root sull OPPO R7 ed OPPO R7 Plus. In questa circostanza lo sblocco del bootloader NON porterà alla cancellazione di tutti i nostri file personali. In ogni caso raccomandiamo un backup prima di procedere. PREREQUISITI Driver ADB e Fastboot; Recovery TWRP; SuperSU. PROCEDIMENTO Riavviate lo smartphone in "fastboot mode" tenendo premuto "VOL+" insieme al tasto di accensione e collegatelo al computer; Da windows aprite il "prompt dei comandi" e dirigetevi nella cartella dove avete installato fastboot; Digitate il comando: fastboot devices Verrà mostrato il numero identificativo del vostro smartphone; Ora digitate: fastboot oem unlock Partirà lo sblocco del bootloader ed al termine reimpostate lo smartphone seguendo la procedura iniziale; Se volete verificare, sia prima che dopo, lo stato effettivo del vostro bootloader da fastboot digitate: fastboot oem device-info Questo è un esempio di come dovrebbe essere la vostra schermata terminata la procedura; Scarichiamo il file "recovery.img e copiamolo nella cartella di "fastboot"; Scarichiamo il file di SuperSU e copiamolo nella memoria del telefono; Riavviamo lo smartphone in "fastboot mode" come fatto in precedenza e, dal prompt dei comandi di Windows digitate: fastboot boot recovery.img Partirà il flash della recovery TWRP che durerà pochi secondi ottenendo un risultato simile a questo: C:\sdk\platform-tools>fastboot boot recovery.img downloading 'boot.img'... OKAY [ 0.865s] booting... OKAY [ 3.639s] finished. total time: 4.506s Terminato il flash riavviamo lo smartphone in recovery TWRP tenendo premuto insieme al tasto di accensione "VOL-"; Dalla recovery fate un tap su "install" e selezionate il file SuperSu copiato in precedenza; Effettuate il flash e riavviate per portare a termine tutta la procedura. Fonte: XDA
  15. In questa guida vi mostreremo come installare e configurare sul vostro Xiaomi Redmi Note 3 Pro (con SoC Snapdragon) la recovery ZCX-TWRP, che vi permetterà di mantenere sulla ROM stock gli aggiornamenti ufficiali OTA rilasciati dal colosso cinese e di ottenere contemporaneamente i permessi di root e la possibilità di installare mod da zip. Prerequisiti Redmi Note 3 Pro con bootloader sbloccato e ROM stock; PC e cavo USB; ROM ufficiale; pacchetto ZCX-TWRP per Redmi Note 3 Pro (Snapdragon). Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Installazione della TWRP Abilitare gli OTA Root (opzionale) Fonte
  16. In questo nuovo tutorial andremo a vedere come installare la recovery TWRP sul nostro Onda v919 Air DualOS. La recovery funziona in quasi tutte le sue funzioni, eccetto per il feedback della vibrazione che non compromette il normale utilizzo. Grazie alla recovery potrete installare tutte le mod che volete (come ad esempio quelle audio) tranne Xposed Framework che causerebbe un bootloop. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding per Android. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al device. PREREQUISITI Recovery TWRP: Terminal Emulator. PROCEDIMENTO Copiate il file "twrp.img" scaricato nella cartella principale della memoria del tablet; Scaricate ed installate "Emulatore terminale" dal Playstore; Avviatelo e digitate: su dd if=/sdcard/twrp.img of=/dev/block/by-name/android_recovery Al termine del flashing avrete la recoverey TWRP perfettamente funzionante sul vostro device; Per avviar la recovery tenete premuto "VOL-" dopo aver selezionato nel menu di boot "Android". Fonte: XDA
  17. i modders sanno bene che anche i dettagli hanno la loro importanza, e non è raro trovare mod che ritocchino pochi particolari del sistema. L'utente jassycliq del forum di XDA ha da poco rilasciato un pacchetto per OnePlus 3 e OnePlus 3T che modifica la navbar del telefono rendendola del tutto simile a quella della serie Pixel, animazioni incluse (qui la gif di esempio). La mod grafica è stata testata con OOS 4.1 e potrebbe non funzionare con versioni diverse. Ecco come installarla! IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti OnePlus 3 o OnePlus 3T; TWRP installata; pacchetto zip. Procedura Copiare il pacchetto indicato tra i prerequisiti sul telefono; riavviare in recovery TWRP; effettuare un nandroid backup; installare lo zip; riavviare il sistema. Fonte
  18. Emanuele C

    Nubia N1: TWRP, root e Gapps

    Il giovane nubia N1 non potrà certo contare sulla stessa schiera di sviluppatori e appassionati di cui dispone il flagship Z11, ma anche questo modello di fascia media è riuscito ad attirare l'attenzione di alcuni developer. Il risultato, come potevamo aspettarci, è il rilascio della prima TWRP compatibile con il battery phone del brand cinese, che vede così aprirsi le porte del modding. In questa guida vi mostreremo dunque come installare la nota recovery custom e, per chi lo desideri, come ottenere attraverso la TWRP i permessi di root o eseguire il flash delle Gapps. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding per Android. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al device.Prerequisiti Batteria carica almeno del 70%; pacchetto TWRP contenente la Recovery - [link momentaneamente rimosso, la Recovery ha causato brick ad alcuni utenti] ultimo pacchetto root - link; pacchetto Gapps (ARM64, 6.0, pico) Procedura Attivare le "opzioni sviluppatore" tappando 7 volte sul numero di build presente nelle informazioni del telefono; nelle opzioni sviluppatore attiviare il "Debug USB" e "OEM Unlock" (quest'ultima voce sugli ultimi firmware potrebbe non essere presente, in questi casi abilitare il solo Debug USB); (facoltativo) copiare i pacchetti SuperSU e Gapps nella scheda SD; scaricare il pacchetto della recovery TWRP e scompattarlo, al suo interno troveremo il file "autorun.exe"; avviare l'eseguibile per installare i driver; terminata l'installazione collegare lo smartphone acceso al computer ed avviare il file "FlashTWRP.bat" sempre presente nella cartella appena estratta ; premere "1" sulla tastiera seguito dal tasto "invio" per eseguire il flash della recovery (confermare la connessione ADB sul device); il telefono si riavvierà in automatico nella recovery TWRP; nel caso in cui la TWRP sia in cinese cambiare lingua seguendo le immagini sotto spoiler: (facoltativo) installare da TWRP lo zip del root (richiede un format data, tutti i dati personali verranno cancellati) o quello delle Gapps; riavviare il device. Fonte
  19. Emanuele C

    Mod fotografica per Honor 8

    È innegabile che Honor 8 possa contare su un ottimo comparto fotografico. Il fatto che parta da una buona base non esclude tuttavia che si possano avere miglioramenti grazie ad un affinamento del software e delle sue impostazioni, e la mod fotografica rilasciata dall'utente Jordon F del forum di XDA agisce proprio in questa direzione. Questo pacchetto, in particolare, diminuisce la compressione JPEG (quality al 100%), aumenta l'image buffer, aumenta il bitrate di ripresa video in FullHD a 28Mbps, migliora l'utilizzo congiunto dei due sensori posteriori, migliora l'HDR, diminuisce il rumore e aumenta la qualità in scenari di bassa luminosità. Il software della fotocamera, insomma, non viene stravolto ma semplicemente impostato per ottenere il massimo dai due sensori posteriori dello smartphone Huawei. Il risultato è un miglioramento apprezzabile della qualità degli scatti, ma anche un aumento delle dimensioni medie delle singole foto. Prerequisiti Honor 8 con TWRP installata; pacchetto di mod fotografica. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Copiare il pacchetto di mod nel telefono; avviare Honor 8 in TWRP (tasto power e volume + da dispositivo spento); tap su "installa"; selezionare il pacchetto di mod fotografica; installare con uno swipe; riavviare il telefono; provare a scattare qualche foto! Fonte
  20. Emanuele C

    GizTWRP e root per ZUK Edge

    Nel mondo dei dispositivi asiatici il modding, più che un divertimento, è spesso una vera necessità. Le prime operazioni da compiere per accedere alle vere potenzialità di un device (e magari installare una ROM con la lingua italiana), comunque, sono quasi sempre le stesse: sblocco del bootloader, installazione di una custom recovery e ottenimento dei privilegi di root. In questa guida ripercorreremo parte di questi passi con ZUK Edge e vi mostreremo come installare la recovery GizTWRP e ottenere il root. Prerequisiti ZUK Edge; bootloader sbloccato; PC Windows e cavo USB; pacchetto di flash GizTWRP. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. GizTWRP Scaricare ed estrarre il pacchetto di flash GizTWRP; riavviare lo ZUK Edge e, durante il boot, scegliere la voce "Fastboot" con i tasti volume e selezionarla con power; collegare il telefono al PC; doppio click su GizTWRP.bat e seguire le istruzioni; riavviare il dispositivo. Root (opzionale) Copiare il pacchetto root "UPDATE-SuperSU-v2.76" sul dispositivo; per riavviare il device in TWRP scegliere all'accensione la voce recovery con i tasti volume e selezionarla con power; tap su install; selezionare il pacchetto SuperSU precedentemente copiato sul telefono; eseguire il flash e riavviare il dispositivo.
  21. In questo nuovo tutorial andremo a vedere come installare la recovery TWRP ed ottenere i permessi di root su Honor V8. Per la buona riuscita della guida è necessario avere il bootloader sbloccato. Per chi dovesse effettuare lo sblocco ricordiamo che tale procedura cancellerà tutti i file personali. Pertanto è consigliabile eseguire un backup prima di procedere. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo ad utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding per Android. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al device. PREREQUISITI Bootloader sbloccato : potete seguire la stessa guida proposta per lo sblocco del bootloader del Huawei P9; Driver ADB; Recovery TWRP; SuperSU. PROCEDIMENTO Dal "menu sviluppatori" abilitate il "Debug USB" e "Unlock OEM"; scaricate ed estraete il pacchetto contenente la Recovery TWRP; collegate lo smartphone al computer; dalla cartella della recovery eseguite il file "run.bat"; si aprirà una schermata DOS alla quale dovrete premere il tasto "1" della tastiera per iniziare il flash della recovery TWRP; al termine del flash lo smartphone si riavvierà; per tornare alla "recovery stock" (se lo desiderate) eseguite nuovamente la procedura ma questa volta dovrete selezionare la voce "2". Ecco invece i passaggi per il root: copiare il file di "SuperSu" nella memoria del dispositivo; riavviare lo smartphone in recovery TWRP tenendo premuto insieme al tasto di accensione "VOL+"; dalla recovery fare un tap su "install" e selezionate il file SuperSu copiato in precedenza; effettuate il flash e riavviate per portare a termine tutta la procedura. Fonte: GIZDEV
  22. Grazie al contributo di diversi sviluppatori è finalmente possibile avere sul nostro Asus Zenfone 2 la custom recovery TWRP. La guida in questione si dividerà in due parti: La prima parte, chiamata TETHERED, è dedicata ha chi ha il bootloader bloccato e nessuna intenzione di sbloccarlo. La particolarità di questa procedura è quella di dover essere effettuata di nuovo ad ogni riavvio del dispositivo perché la scrittura della recovery è solo temporanea ed è atta a cercare di preservare la garanzia nonostante l'utente apporti modifiche al sistema. Ci teniamo a precisare che con ciò non intendiamo che non avrete problemi di garanzia ma che, in caso di problemi del terminale, potrebbe essere preso in riparazione; La seconda parte, chiamata UNTETHERED, necessita di bootloader sbloccato in quanto andrà a scrivere la recovery in modo permanente. IMPORTANTE: Ad ogni nuovo aggiornamento OTA bisognerà flashare di nuovo la recovery stock. Le procedure qui descritte comportano un rischio brick per il proprio terminale, pertanto noi di GizChina.it non ci riteniamo responsabili per eventuali danni. RECOVERY TETHERED FEATURE Compilata con il codice sorgente della CM12; Ottimizzata per processori x86 (UI più fluida); Memoria interna ed esterna vengono montate correttamente; Possibilità di effettuare il backup della partizione di boot, system, cache e data; Supporto a SELINUX ed alla crittazione. BUGS L'opzione per montare la memoria USB non funziona correttamente; A volte la funzione Backup e Ripristino si bloccano pertanto se ne sconsiglia l'utilizzo. PROCEDIMENTO Scaricate da questo indirizzo il file per la recovery CWM Tethered; Sostituite il file recovery.zip, presente nell'archivio appena scaricato nella cartella "FB_RecoveryLauncher", con questo; Fate iniziare la procedura avviando il file "cai_dat_CWM.bat"; Scrivete ACCEPT in maiuscolo e premete INVIO; Scrivete T4 e premete di nuovo INVIO. CONSIGLI Settare il timezone al primo avvio potrebbe fixare la funzionalità di Backup e Restore; Sconnettere il cavo USB prima di effettuare operazioni di Backup e/o Ripristino. RECOVERY UNTHETERED FEATURE Compilata con il codice sorgente della CM12; Ottimizzata per processori x86 (UI più fluida); Memoria interna ed esterna vengono montate correttamente; Possibilità di effettuare il backup della partizione di boot, system, cache e data; Supporto a SELINUX ed alla crittazione; Kernel compilato con il SELINUX permissivo; Aggiunto il supporto all' USB-OTG (il supporto al file system NTFS è ancora in Beta); Possibilità di creare una Splashscreen personalizzata; I files .img possono essere aggiornati direttamente da Recovery; F2FS supportato da lato Kernel. BUG MTP non funziona.PROCEDIMENTO METODO 1 Sbloccare il bootoloader; Ottenere i permessi di Root; Scaricate il file twrp.img da questo link relativo al vostro dispositivo e copiatelo nella vostra cartella ADB: Rinominate il file in "twrp.img"; Aprire il Promp dei Comandi (o in alternativa utilizzare un Terminal Emulator da dispositivo) e digitare: su dd if=/sdcard/twrp.img of=/dev/block/by-name/recovery reboot recovery METODO 2 Sbloccate il bootloader; Scaricate il file twrp.img da questo link relativo al vostro dispositivo e copiatelo nella vostra cartella ADB del computer: Rinominate il file in "twrp.img"; Riavviate il dispositivo in "fastboot" tenendo premuto Vol + ed il pulsante di accensione fino a sentire una vibrazione. A quel punto rilasciare solo il tasto di accensione fino a visualizzare la schermata di fastboot. Il tutto va eseguito da telefono spento; Da Prompt dei Comandi digitare il seguente comando fastboot: fastboot flash recovery twrp.img Terminata la procedura premete Vol - due volte finché non comparirà "Reboot Recovery". Confermate premendo una volta il tasto di accensione per entrare in recovery; METODO 3 (solo per aggiornare la recovery TWRP gia installata) Copiate il file .img relativo al vostro modello ed entrate nella recovery; Tappate su "Install zip" e selezionate "Images" in basso a destra per vedere il file .img copiato in precedenza; Selezionate "Recovery" ed infine premete su "OK". Fonte: XDA
  23. Se GizChina.it è diventato un punto di riferimento per gli appassionati di telefonia cinese è merito anche del progetto GizROM, purtroppo abbandonato alla fine del 2014. Nei primi travagliati mesi di vita del nostro blog quella serie di ROM custom, dedicata a smartphone con chip Mediatek, ha donato un tocco di italianità a molti dispositivi contribuendo a creare quella base di utenti che ci ha permesso di crescere. Il progetto, che è stato inattivo per più di due anni, è sempre rimasto nel cuore e nella mente dello staff di GizChina.it. Oggi, finalmente, GizROM sta rinascendo grazie al contributo di Francko76, primo membro del rinnovato GizROM team! La nuova ROM nasce con l'intento di offrire un mix equilibrato di personalizzazioni, flessibilità e performance e, a differenza del passato, prevede anche il supporto a dispositivi con SoC Qualcomm Snapdragon e una futura implementazione degli aggiornamenti OTA. A fianco della GizROM stock (basata sui firmware ufficiali ed aggiornata seguendo le tempistiche dettate dai vari produttori) sono poi nate la custom edition, rilasciate dal nostro team utilizzando il codice della Lineage OS e della Resurrection Remix e aggiornate ogni 15 giorni. Tutte le GizROM hanno l'app di GizChina.it preinstallata. Smartphone supportati nubia Z11 GizROM (nubiaUI); GizROM Lineage OS Edition; GizROM Resurrection Remix Edition; GizROM Pixel Edition; GizROM alfa Nougat; GizROM alfa UI5. nubia Z11 mini S GizROM (nubiaUI). nubia Z11 mini GizROM (nubia UI). nubia Z11 Max GizROM (nubia UI). nubia M2 GizROM (nubiaUI). ZUK Z2 GizROM (ZUI 2.5 Nougat). ZUK Z2 Pro GizROM (ZUI 2.5 Nougat). ZUK Edge GizROM (ZUI 2.3 Marshmallow); GizROM 2 (ZUI 2.5 Nougat). La lista può apparire scarna, ma il progetto è destinato ad ampliarsi. Per maggiori dettagli su funzionalità e installazione vi rimandiamo ai topic GizROM ufficiali per il vostro dispositivo.
  24. Emanuele C

    TWRP e root per Honor 6X

    Huawei non è nota per per il suo sostegno al mondo del modding, ma nonostante tutti i dispositivi del produttore cinese siano venduti con bootloader bloccato e SoC proprietari il supporto da parte della community non è mai mancato. In questa guida vi mostreremo come installare la TWRP 3.0.2 su Honor 6X con EMUI 4.1, un passo obbligato per procedere sulla via del modding. Grazie alla TWRP, inoltre, potremo ottenere con un semplice "tap" i permessi di root. Prerequisiti Honor 6X (solo con EMUI 4.1); bootloader sbloccato; PC Windows; pacchetto TWRP; Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Da device acceso, disattivare l'opzione "trova il mio telefono"; scaricare ed estrarre il pacchetto TWRP; sbloccare il menu sviluppatore (andare su Impostazioni->Informazioni dispositivo ed effettuare tap ripetuti sul build number); abilitare il Debug USB dal menu sviluppatore; collegare il telefono al PC; avviare il programma TWRP.bat contenuto nella cartella scaricata; digitare 1 per installare la TWRP; attendere il reboot in TWRP, purtroppo sarà in cinese; al primo avvio impostare la lingua inglese seguendo questa immagine: andare su "advanced" (in basso a sinistra) per effettuare il root.
  25. L'era dei lettori MP3 è ormai giunta al termine, e sempre più spesso ascoltiamo la nostra musica preferita con i nostri fidati smartphone. Purtroppo molti dispositivi non integrano nativamente degli effetti che possano rendere ancora più piacevole l'esperienza di ascolto, ma per fortuna a questo si può porre rimedio con un po' di modding. In questa guida, infatti, vi mostreremo come installare Dolby ATMOS, una suite di effetti utilizzata principalmente da Lenovo. Dato che si tratta di una miglioria puramente software, il pacchetto è compatibile con gran parte dei dispositivi Android (da 4.3 in poi), ma prima di effettuare l'installazione consigliamo di effettuare una ricerca per verificare l'esistenza di pacchetti appositi studiati per il vostro dispositivo. Potrebbero inoltre verificarsi problemi in quei terminali che montano nativamente una versione di Dolby ATMOS. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Smartphone con Android 4.3 o superiore; recovery custom (TWRP o CWM) installata; pacchetto Dolby ATMOS - link; pacchetto Dolby ATMOS Oreo - link. Procedura Copiate il pacchetto ATMOS più adatto nel vostro telefono; avviate la recovery custom (premere il tasto volume + e quello di accensione contemporaneamente); eseguite un nandroid backup; installate il pacchetto da recovery; riavviate. Dopo il riavvio tra le app apparirà quella di Dolby ATMOS. Divertitevi! In caso di problemi potete disinstallare la mod seguendo la stessa procedura con questo pacchetto o ripristinando il backup. Fonte
×