Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'M1 Note'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Primi passi
    • Presentazioni
    • Comunicazioni dallo Staff
    • Suggerimenti & Proposte
  • Smartphone
    • Nubia
    • Xiaomi
    • Lenovo
    • Huawei
    • LeTV / LeEco
    • OnePlus
    • 360
    • Oppo
    • Smartisan
    • Meizu
    • ASUS
    • Vivo
    • Altri Brand
  • SmartWatch and SmartHome
    • Xiaomi - Huami Amazfit
    • Wear OS By Google
    • Altri Brand
  • Tablet e Ultrabook
    • Chuwi
    • Cube
    • Huawei
    • Onda
    • Pipo
    • Teclast
    • Xiaomi
    • Altri Brand Tablet
  • Stampa 3D
    • Discussioni generali
    • Stampanti 3D
  • Teardown
    • I Nostri Teardown
  • Sistemi Operativi
    • Android
    • Microsoft
    • Ubuntu Linux
    • Leaked ROM
  • Off Topic
    • Discussioni Android
  • Mercatino
    • VENDO
    • COMPRO
    • SCAMBIO
  • Store
    • Codici sconto

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Città 


Interessi


Smartphone in uso

Found 1 result

  1. Le politiche di chiusura che molte aziende hanno nei confronti del modding e dei firmware sviluppati da terzi, anche se giustificate da motivi di sicurezza, sono da sempre viste con astio dagli utenti più smaliziati e dagli sviluppatori. Se possedete un Meizu MX4 o un M1 Note, tuttavia, non dovreste scoraggiarvi di fronte al blocco del bootloader, in quanto questo è facilmente aggirabile utilizzando una vecchia falla di sicurezza. Prerequisiti Un Meizu M1 Note con firmware 4.2.0.5 o un Meizu MX4 con firmware 4.2.8.2; root standard (tramite account Flyme) sul dispositivo; un PC con fastboot e adb installati. Download Pacchetto per MX4; Pacchetto per M1 Note. Guida Controllate la versione del firmware installato sul dispositivo, se non coincide con quella segnalata nella sezione prerequisiti effettuate l'upgrade/downgrade utilizzando il file update.zip adeguato al vostro caso (disponibile sul sito flymeOS.com o flyme.cn, a seconda della versione del vostro dispositivo). La procedura con firmware diversi non funzionerà e porterà inevitabilmente ad un brick del device; effettuate un full wipe; scaricate sul PC il pacchetto dei tools per il vostro device, ed estraetelo; scaricate (se non l'avete già fatto) ed estraete il firmware segnalato, poi spostate la cartella appena estratta dentro quella dei tools; spostate il file "meizu_patch.exe" dentro la cartella update.zip; avviate il patcher (doppio click) e cliccate su "patch"; ora dentro la cartella dovreste trovare il file "uboot.img.BAK", che è il vecchio bootloader e non ci serve, e uboot.img, quello nuovo che andremo ad utilizzare. Create quindi una nuova cartella sul desktop e chiamatela "UNLOCK" (in maiuscolo); spostate "boot.img" in "UNLOCK"; collegate lo smartphone e spostate le cartelle "UNLOCK" e "gscript" nel root della vostra SDcard; installate un terminal emulator sul device (cercatelo sul play store, in alternativa è presente un .apk nella cartella gscript); aprite il terminal emulator; digitate "su" per accedere ai privilegi di root; adesso digitate "sh /sdcard/gscript/unlock.sh"; senza alcuna fretta, fate un respiro profondo ed aspettate almeno tre minuti; riavviate il dispositivo con il comando reboot. Se riuscite ad effettuare il boot tutto dovrebbe essere andato nel verso giusto, ed ora il vostro bootloader dovrebbe essere sbloccato. A questo punto dovrete scegliere la recovery più adatta ai vostri usi: se volete avere la possibilità di installare la Flyme stock dovrete installare la patched recovery, mentre per le altre ROM è necessaria la custom recovery. Ogni tentativo di scambiare questo ordine (ROM stock su recory custom o ROM custom su recovery patched) porterà inevitabilmente al brick del terminale. Passiamo quindi all'installazione della recovery: Aprite la cartella che contiene fastboot e copiate in quest'ultima la recovery scelta; premete il tasto shift della tastiera e cliccate con il destro dentro la cartella; selezionate "apri finestra di comando qui"; digitate "fastboot flash recovery nomerecovery.img" dove al posto di "nomerecovery" dovrete scrivere il nome della recovery scelta; premete invio; riavviate il dispositivo. Attenzione: se avete installato la recovery patched dovete utilizzare Titanium per cancellare il file "System Update", in quanto un evetuale tentativo di OTA da parte del dispositivo porterebbe al brick; al primo avvio del device dopo l'installazione della recovery patched dovete tenere premuti il tasto "volume su" e quello "power" prima dell'accensione, in caso contrario la recovery originale verrà ripristinata. Speriamo di essere stati utili con questa guida!
×