Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'MX4'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Primi passi
    • Presentazioni
    • Comunicazioni dallo Staff
    • Suggerimenti & Proposte
  • Smartphone
    • Nubia
    • Xiaomi
    • Lenovo
    • Huawei
    • LeTV / LeEco
    • OnePlus
    • 360
    • Oppo
    • Smartisan
    • Meizu
    • ASUS
    • Vivo
    • Altri Brand
  • SmartWatch and SmartHome
    • Xiaomi - Huami Amazfit
    • Wear OS By Google
    • Altri Brand
  • Tablet e Ultrabook
    • Chuwi
    • Cube
    • Huawei
    • Onda
    • Pipo
    • Teclast
    • Xiaomi
    • Altri Brand Tablet
  • Stampa 3D
    • Discussioni generali
    • Stampanti 3D
  • Teardown
    • I Nostri Teardown
  • Sistemi Operativi
    • Android
    • Microsoft
    • Ubuntu Linux
    • Leaked ROM
  • Off Topic
    • Discussioni Android
  • Mercatino
    • VENDO
    • COMPRO
    • SCAMBIO
  • Store
    • Codici sconto

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Città 


Interessi


Smartphone in uso

Found 2 results

  1. Le politiche di chiusura che molte aziende hanno nei confronti del modding e dei firmware sviluppati da terzi, anche se giustificate da motivi di sicurezza, sono da sempre viste con astio dagli utenti più smaliziati e dagli sviluppatori. Se possedete un Meizu MX4 o un M1 Note, tuttavia, non dovreste scoraggiarvi di fronte al blocco del bootloader, in quanto questo è facilmente aggirabile utilizzando una vecchia falla di sicurezza. Prerequisiti Un Meizu M1 Note con firmware 4.2.0.5 o un Meizu MX4 con firmware 4.2.8.2; root standard (tramite account Flyme) sul dispositivo; un PC con fastboot e adb installati. Download Pacchetto per MX4; Pacchetto per M1 Note. Guida Controllate la versione del firmware installato sul dispositivo, se non coincide con quella segnalata nella sezione prerequisiti effettuate l'upgrade/downgrade utilizzando il file update.zip adeguato al vostro caso (disponibile sul sito flymeOS.com o flyme.cn, a seconda della versione del vostro dispositivo). La procedura con firmware diversi non funzionerà e porterà inevitabilmente ad un brick del device; effettuate un full wipe; scaricate sul PC il pacchetto dei tools per il vostro device, ed estraetelo; scaricate (se non l'avete già fatto) ed estraete il firmware segnalato, poi spostate la cartella appena estratta dentro quella dei tools; spostate il file "meizu_patch.exe" dentro la cartella update.zip; avviate il patcher (doppio click) e cliccate su "patch"; ora dentro la cartella dovreste trovare il file "uboot.img.BAK", che è il vecchio bootloader e non ci serve, e uboot.img, quello nuovo che andremo ad utilizzare. Create quindi una nuova cartella sul desktop e chiamatela "UNLOCK" (in maiuscolo); spostate "boot.img" in "UNLOCK"; collegate lo smartphone e spostate le cartelle "UNLOCK" e "gscript" nel root della vostra SDcard; installate un terminal emulator sul device (cercatelo sul play store, in alternativa è presente un .apk nella cartella gscript); aprite il terminal emulator; digitate "su" per accedere ai privilegi di root; adesso digitate "sh /sdcard/gscript/unlock.sh"; senza alcuna fretta, fate un respiro profondo ed aspettate almeno tre minuti; riavviate il dispositivo con il comando reboot. Se riuscite ad effettuare il boot tutto dovrebbe essere andato nel verso giusto, ed ora il vostro bootloader dovrebbe essere sbloccato. A questo punto dovrete scegliere la recovery più adatta ai vostri usi: se volete avere la possibilità di installare la Flyme stock dovrete installare la patched recovery, mentre per le altre ROM è necessaria la custom recovery. Ogni tentativo di scambiare questo ordine (ROM stock su recory custom o ROM custom su recovery patched) porterà inevitabilmente al brick del terminale. Passiamo quindi all'installazione della recovery: Aprite la cartella che contiene fastboot e copiate in quest'ultima la recovery scelta; premete il tasto shift della tastiera e cliccate con il destro dentro la cartella; selezionate "apri finestra di comando qui"; digitate "fastboot flash recovery nomerecovery.img" dove al posto di "nomerecovery" dovrete scrivere il nome della recovery scelta; premete invio; riavviate il dispositivo. Attenzione: se avete installato la recovery patched dovete utilizzare Titanium per cancellare il file "System Update", in quanto un evetuale tentativo di OTA da parte del dispositivo porterebbe al brick; al primo avvio del device dopo l'installazione della recovery patched dovete tenere premuti il tasto "volume su" e quello "power" prima dell'accensione, in caso contrario la recovery originale verrà ripristinata. Speriamo di essere stati utili con questa guida!
  2. Un saluto a tutti i lettori del forum di GizChina.it! Oggi sono qui per mostravi una semplice guida su come installare sul vostro Meizu MX4 Standard Edition due ROM in DualBoot, quali Cyanogenmod ed Ubuntu Touch. Potrete trovare tutte le descrizioni e premesse nell'articolo sul nostro sito GizChina.it, reperibile al seguente link. In primo luogo vogliamo ringraziare gli sviluppatori del forum Meizufans. ATTENZIONE: è doveroso da parte nostra ricordarvi che lo staff di GizChina.it non si assume responsabilità relative ad eventuali danni sul proprio dispositivo dovuti all'esecuzione impropria delle seguenti indicazioni. Sostanzialmente, il processo consiste in una continua installazione-disinstallazione delle immagini di boot, risultando perciò abbastanza scomodo, ma giustificato dal fatto che è ancora a livello sperimentale e quindi una beta. Per cominciare abbiamo bisogno dei seguenti prerequisiti: Bootloader sbloccato; una custom recovery; installare la Cyanogenmod di base reperibile qui; scaricate la cartella "20160206-OTA9" da qui; un minimo spazio disponibile di 3 GB sul vostro dispositivo. Ecco i passi da seguire: Prima di copiare i files sul dispositivo è consigliabile scambiare il file "boot.img" all'interno della cartella "mx4_switch_to_cyan12.1-20151213.zip" con una all'interno della cartella di installazione della Cyanogenmod che avete reperito nel link fornito, in quanto più aggiornata; una volta scambiati i files .img comprimete di nuovo in formato .zip la cartella "mx4_switch_to_cyan12.1-20151213.zip" e copiate tutti i files sul vostro device; spegnete il dispositivo e riavviatelo in modalità recovery (tasto accensione + volume su); installate il file "mx4_install_ubuntu_ota9-dualboot-20160206.zip"; una volta finita l'installazione non riavviate il dispositivo, ma installate il file "mx4_switch_to_ubuntu_ota9-20160206.zip"; avviate il dispositivo, che dovrebbe avviarsi con Ubuntu Touch (ricordate che il primo avvio risulta più lento del solito), ed eseguite i normali passaggi di installazione; quando volete avviare il dispositivo con Cyanogenmod, dovrete avviare il dispositivo in modalità recovery ed installare il file "mx4_switch_to_cyan12.1-20151213.zip". In sostanza i passaggi sono questi. Nel caso voleste, all'interno dei files forniti vi è un file di disinstallazione chiamato "mx4_uninstall_ubuntu-20160206.zip", da utilizzare tramite recovery nel caso non si desideri più avviare Ubuntu Touch. Prestate attenzione ad installare, prima di effettuare la disinstallazione di Ubuntu Touch, la ROM Cyanogenmod tramite il file "mx4_switch_to_cyan12.1-20151213.zip". Vi raccomandiamo inoltre di non effettuare aggiornamenti tramite OTA ad Ubuntu Touch, in quanto non andrebbero a buon fine. Ne approfitto a ringraziarVi per la vostra attenzione e vi invito, inoltre, a passare sul nostro portale GizChina.it, ma anche nel portale gemello Gizblog.it, dove potrete essere informati su notizie che riguardano il mondo della tecnologia a 360 gradi. Vi aspettiamo! Per eventuali domande e perplessità resto a vostra completa disposizione. Un saluto. Cosimo Rizzo Fonte: Meizufans.eu
×