Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'Modding'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Primi passi
    • Presentazioni
    • Comunicazioni dallo Staff
    • Suggerimenti & Proposte
  • Smartphone
    • Nubia
    • Xiaomi
    • Lenovo
    • Huawei
    • LeTV / LeEco
    • OnePlus
    • 360
    • Oppo
    • Smartisan
    • Meizu
    • ASUS
    • Vivo
    • Altri Brand
  • SmartWatch and SmartHome
    • Xiaomi - Huami Amazfit
    • Wear OS By Google
    • Altri Brand
  • Tablet e Ultrabook
    • Chuwi
    • Cube
    • Huawei
    • Onda
    • Pipo
    • Teclast
    • Xiaomi
    • Altri Brand Tablet
  • Stampa 3D
    • Discussioni generali
    • Stampanti 3D
  • Teardown
    • I Nostri Teardown
  • Sistemi Operativi
    • Android
    • Microsoft
    • Ubuntu Linux
    • Leaked ROM
  • Off Topic
    • Discussioni Android
  • Mercatino
    • VENDO
    • COMPRO
    • SCAMBIO
  • Store
    • Codici sconto

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Città 


Interessi


Smartphone in uso

Found 12 results

  1. Come probabilmente saprete Xiaomi vende i propri dispositivi con bootloader bloccato ma, per la gioia dei modders, offre una procedura ufficiale per effettuare lo sblocco. Le stesse ragioni che hanno spinto il colosso cinese a immettere il blocco (il dilagare di ROM "fake" installate dai produttori, fenomeno oggi molto ridimensionato) sono tuttavia la causa dei prerequisiti stringenti imposti da Xiaomi per accedere allo sblocco. Tra questi il più odiato è senza dubbio l'attesa di 72 o 360 ore, fortunatamente eludibile seguendo questa guida! Attenzione: la guida basa il suo funzionamento su quello che probabilmente è un bug del sistema di verifica di Xiaomi, che potrebbe essere corretto in ogni momento dal colosso cinese e non sembra funzionare in ogni circostanza. Non possiamo quindi garantire il suo funzionamento, ma riteniamo comunque utile esporla a vantaggio dei più impazienti. Procedura Il tutorial sfrutta due account MIUI, che dovranno essere preventivamente autorizzati da Xiaomi ad effettuare lo sblocco del bootloader. Naturalmente se avete già provato a fare lo sblocco ed avete incontrato il messaggio di attesa potete iniziare direttamente dal punto 8 della procedura. Ecco i passi da seguire: Dalle impostazioni-> info sul telefono, fare tap ripetutamente su "Versione MIUI" per abilitare le opzioni sviluppatore; andare su "Impostazioni Sviluppatore" e entrare su Stato Mi Unlock; associare il primo account MIUI abilitato allo sblocco; aprire l'applicazione MI Unlock sul PC ed accedere con lo stesso account; spegnere il telefono e premere power e Volume + per riavviarlo in fastboot; collegare il telefono al PC e provare ad eseguire lo sblocco. L'avanzamento arriverà al 99% e si bloccherà chiedendo l'attesa di 72-360 ore; disconnettere il telefono dal PC e riavviarlo; effettuare il logout dal primo account e accedere con il secondo, quindi spegnere immediatamente il telefono; riavviare in fastboot; effettuare il logout del primo account da Mi Unlock e accedere con il secondo; avviare per l'ultima volta la procedura di sblocco. Se tutto è andato bene dovrebbe riuscire senza errori e attese. Fonte
  2. Lenovo P2 è uno dei device più veduti del colosso cinese che, grazie a questo modello, ha raggiunto una discreta diffusione anche sulla fascia media del mercato occidentale. Di solito i prodotti più adottati dai consumatori sono d'altra parte anche quelli più supportati dalla comunità degli sviluppatori indipendenti, e non stupisce dunque che per la versione P2a42 (quella destinata ai mercati internazionali e facilmente reperibile in Italia) siano disponibili diverse mod e ROM custom. In questa guida vi mostreremo come effettuare i primi passi per accedere al mondo del modding, cioè come installare una recovery custom come la TWRP e ottenere i permessi di root. Dato che Lenovo vende i suoi P2 con bootloader bloccato, tuttavia, prima di effettuare questi passaggi dovremo richiedere ed effettuare l'unlock. Prerequisiti Lenovo P2 (P2a42) carico almeno al 70%; pacchetto GizFlasher; backup dei dati del device effettuato; PC windows e cavo USB: pacchetto root. Procedura Sblocco bootloader Andare su Impostazioni -> Informazioni sul dispositivo ed effettuare tap ripetuti su "numero build" per sbloccare la modalità svilppatore; nelle opzioni sviluppatore attivare il "Debug USB" e "OEM Unlock"; confermare la richiesta dello sblocco del bootloader (invaliderà la garanzia) e attendere 14 giorni; estrarre il pacchetto GizFlasher; installare "autorun.exe" rispondendo sempre yes (saltare questo passaggio se si ha già adb installato systemwide); collegare il telefono al PC; avviare GizFlasher.bat e scegliere la prima opzione (dare conferma ad eventuali richieste di autorizzazione sul device, l'operazione cancellerà tutti i dati presenti sul device). Installazione TWRP Dopo aver sbloccato il bootloader, collegare il device (acceso) al PC; avviare GizFlasher.bat; selezionare l'opzione 2 e attendere il riavvio in TWRP. Ottenere i privilegi di root (Marshamllow) Scaricare ed estrarre il pacchetto root postato nei prerequisiti; copiare tutti i file estratti nel telefono; installare gli apk utilizzando il gestore file (dopo l'installazione non avviarli); riavviare il telefono in recovery (da telefono spento premere Volume su + Power per 5-10 secondi); selezionare la lingua; non effettuare lo swipe per permettere le modifiche (mantenere in sola lettura); installare il pacchetto Magisk; installare il pacchetto superuser; effettuare un wipe dalvik e cache; riavviare (non permettere l'installazione dell'app TWRP se richiesto). Ottenere i privilegi di root (Nougat) Attenzione: la procedura per Nougat è ancora in fase sperimentale e non assicura l'ottenimento del root. Scaricare ed estrarre il pacchetto root postato nei prerequisiti; copiare il pacchetto superuser e l'apk di phh nel device; installare l'apk; riavviare il telefono in recovery (da telefono spento premere Volume su + Power per 5-10 secondi); selezionare la lingua; effettuare lo swipe per permettere le modifiche; installare il pacchetto superuser; riavviare il telefono. Fonte
  3. Un saluto a tutti i lettori del forum di GizChina.it! Oggi vi mostriamo una guida passo-passo che vi consentirà di sbloccare il bootloader del vostro Xiaomi Mi4C anche senza codice di verifica. Potrete trovare tutte le descrizioni e premesse nell'articolo sul nostro sito GizChina.it, reperibile al seguente link. In primo luogo, è doveroso ringraziare wolkenjaeger, uno sviluppatore del forum XDA, che è stato in grado di compilare una guida chiara e comprensibile per chi ha un minimo di attitudine al modding. ATTENZIONE: prima di addentrarvi in questa operazione, vi raccomandiamo di prestare molta attenzione, in quanto seguire la procedura in maniera errata potrebbe risultare molto dannoso per il vostro smartphone. Inoltre, è doveroso ricordare che lo staff di GizChina.it non si assume responsabilità relative ad eventuali danni sul proprio dispositivo dovuti allo sblocco del bootloader. Veniamo ora, dunque, alla guida completa. Prerequisiti: Dovrete avere i driver ADB (Android Debug Bridge) installati e funzionanti: se sul vostro PC (in Gestione Dispositivi/Periferiche nel Pannello di Controllo) visualizzate un dispositivo Android Generico, oppure un dispositivo "Xiaomi Mi4C" con un punto di domanda giallo, significa che non sono installati correttamente, in questo caso trovate la guida all'installazione di questi driver a questo link; dovrete scaricare ed installare MiFlash, disponibile su questo indirizzo; dovrete scaricare il file d'immagine del Mi4C a questo indirizzo e scompattarla finché non sarà visibile la directory "images"; controllate in Impostazioni/Informazioni sul dispositivo/Versione MIUI che abbiate installato una delle seguenti versioni: V6.1.21 o V7.1.4.0.LXKCNCK. In caso contrario dovrete effettuare il "downgrade", flashando l'immagine scaricabile questo link tramite l'applicazione Updater. Guida: Riavviate il vostro Mi4C in "fastboot mode" (tenendo premuti, durante il riavvio, il tasto "Power" e "Volume -" fino a quando non vedrete il coniglio della MIUI e la scritta "FASTBOOT" e collegate il telefono al PC; su ADB scrivete: "fastboot oem edl" (senza virgolette) e premete INVIO. Il dispositivo, ora, presenterà lo schermo nero; aprire MiFlash per installare l'immagine 6.1.7 precedentemente scaricata (Da "Browse", selezionate la directory "images" della 6.1.7 e flashatela); riavviate il dispositivo al termine dell'installazione, questa operazione potrebbe richiedere un po' di tempo; riavviare ancora in "fastboot mode", come al punto 1; da ADB scrivete: "fastboot oem unlock" (senza virgolette) e premete INVIO. Il dispositivo, ora, avrà il bootloader sbloccato! Fonte: XDA Forum
  4. Una delle funzioni introdotte con i nuovi pixel 2 è l'always on display. Grazie ad un utente di XDA ora è possibile abilitare questa funzione su tutti i device che montano Android versione 8.0, ovvero Oreo. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Requisiti: Cellulare aggiornato ad Oreo Root Procediamo con la guida: Scaricate dal Play store la app "substratum theme engine" Scaricate ed installate "Always on enabler" dal Play Store (se disponibile) oppure da questo link Aprite Substratum e cercate “Always On Enabler” by Sai nella lista dei temi Selezionatelo e tappate sul bottone rosso tondo. Selezionate "Build & Enable" e una volta finito riavviate il dispositivo Ora andate in Impostazioni->display e cercate un menù tipo "impostazioni avanzate" o simili. Nel menu selezionato dovreste trovare il toggle per abilitare/disabilitare l'always on display! Ovviamente questa funzione potrebbe leggermente ridurre l'autonomia del device. Inoltre consiglio di attivarla soprattutto se si ha un device con schermo oled, visto che in questo caso l'impatto sulla batteria sarà più basso.
  5. Salve ragazzi , a distanza di un anno dall'uscita di questo smartphone, dopo numerose segnalazioni a nubia (inutili) sono riuscito a risolvere personalmente il problema del microfono. Elimina definitivamente le distorsioni durante registrazioni audio e video di musica ad alto volume (es concerto). Questo fix credo possa funzionare con tutti i nubia e i zte(compreso axon 7) Spero di essere stato di aiuto per qualcuno https://youtu.be/zn4JezCR_Nk Per i moderatori: Era meglio mettere il topic nella sezione modding ma qui ha più visibilità, se ritenete opportuno spostatelo tranquillamente
  6. Xposed, strumento tra i più flessibili nel mondo del modding dei dispositivi Android, si è guadagnato da tempo l'attenzione degli utenti più smaliziati in ogni parte del mondo, Cina compresa. L'enorme richiesta da parte della community Xiaomi ha spinto lo sviluppatore Solarwarez a creare un'incarnazione del popolare framework appositamente per la nuova MIUI 9: ecco come installarla! Prerequisiti Dispositivo Xiaomi con MIUI 9 e batteria carica almeno al 70%; Xposed Installer; recovery TWRP installata e permessi di root; Xposed Framework: SDK 25 Android 7.1 ARM64 | SDK 24 Android 7.0 ARM64; pacchetto Lazyflasher Xposed Unistaller. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Andare su Impostazioni -> Impostazioni Aggiuntive -> Privacy e abilitare l'installazione da origini sconosciute; scaricare ed installare l'app Xposed (non aprirla); scaricare sul telefono lazyflasher e la versione adatta del Framework (versione Android e ARM devono corrispondere, se avete dubbi sulla versione ARM utilizzare CPU-Z) ; riavviare in recovery (da telefono spento premere contemporaneamente e a lungo i tasti power e Volume+); tap su install; selezionare LazyFlasher e fare swipe per installare; tornare sulla home di TWRP; tap su install; selezionare lo zip di Xposed Framework e fare swipe per installare; andare su wipe e pulire la cache; riavviare (può richiedere fino a 10 minuti); aprire l'app Xposed per verificare che l'installazione sia andata a buon fine.
  7. Alessio Croce

    UMI Super: guida completa al modding

    In questo nuovo tutorial andremo a vedere tutti i passaggi necessari per flashare una ROM, installare la recovery TWRP ed ottenere i permessi di root sul nostro UMI Super. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding per Android. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al device. PREREQUISITI Driver Intel e Mediatek; SP Flash Tool; ROM UMI; Recovery TWRP; SuperSU. PROCEDIMENTO (flash) Scaricate ed installate sia i Driver Intel che quelli Mediatek; scaricate la ROM dal sito ufficiale UMI; scaricate ed avviate SP Flash Tool; selezionate il tab "Download" e in "Download-Agent" selezionate il file "DA_SWEC.bin" presente nella cartella di SP Flash Tool; in "Scatter loading file" selezionate il file "scatter.txt" presente nella cartella della ROM; premete "DOWNLOAD"; spegnete il telefono e collegatelo al computer tenendo premuto il tasto di accensione. Rilasciatelo solo quando comincerà il flash della ROM. PROCEDIMENTO (recovery TWRP e SuperSU) Copiate il file SuperSu nella memoria del telefono; avviate SP Flash Tool; selezionate il tab "Download" e in "Download-Agent" selezionate il file "DA_SWEC.bin" presente nella cartella di SP Flash Tool; in "Scatter loading file" selezionate il file "scatter.txt" presente nella cartella della ROM utilizzata in precedenza; levate la spunta a tutte le voci presenti in "SP FLASH TOOL" eccetto per "recovery"; impostate nel percorso della recovery scaricata da questa guida; premete "DOWNLOAD"; spegnete il telefono e collegatelo al computer tenendo premuto il tasto di accensione. Rilasciatelo solo quando comincerà il flash della ROM; al termine scollegate il cavo e riavviate lo smartphone tenendo premuto insieme al tasto di accensione "VOL+" per entrare in recovery TWRP; dalla recovery selezionate "Install" e successivamente il file "superSU" copiato in precedenza; riavviate per completare la procedura ed avere recovery TWRP e permessi di ROOT correttamente installati. Fonte: XDA
  8. morfances

    Nubia...quale modello?

    Ciao a tutti sono un nuovo iscritto in questo forum,sono amante del modding ,vengo da smartphone tutti nexus quindi penso abbiate capito la mia vena smanettona. Sono intenzionato a comprare uno smartphone Nubia ma quale? Prima puntavo lo Z11 ...poi quello mini...poi mini S ...insomma ho un po di confusione. Voi qule mi suggerite? Mi raccomando ..occhio al modding!!!
  9. In questo nuovo tutorial andremo a vedere come ottenere i permessi di ROOT e la recovery TWRP sullo Xiaomi Mi Max. Il terminale dovrà avere il bootloader sbloccato e questo porterà ad un problema con la criptazione del terminale. Per risolvere tale problema bisognerà eseguire un "wipe" della partizione "data" con relativa perdita dei dati personali. Consigliamo di effettuare un backup dei propri dati prima di iniziare la procedura. GizChina.it non si ritiene responsabile per eventuali danni al dispositivo. PREREQUISITI Bootloader sbloccato (per sbloccare il bootloader potete seguire la nostra guida); driver ADB e Fastboot scaricabili da qui; file immagine della recovery TWRP reperibile qui. SuperSu scaricabile da qui. PROCEDIMENTO Attivate il "Debug USB" e riavviatelo in "fastboot mode": da telefono spento tenete premuti contemporaneamente "VOL-" e il "tasto di accensione" fino all'apparizione del logo fastboot; connettete il device al computer tramite cavetto USB; aprite il prompt dei comandi ed andate nella directory di installazione di "fastboot"; scrivete questo comando per verificare che il device sia riconosciuto via "fastboot": fastboot devices posizionate il file "twrp-3.0.2.2-hydrogen.img" nella stessa cartella di fastboot; digitate nel prompt dei comandi questo codice: fastboot flash recovery twrp-3.0.2.2-hydrogen.img​ se avete eseguito tutto correttamente avverrà il flashing della recovery che richiederà pochi secondi; riavviate il dispositivo in recovery e tappate la voce "Wipe"; selezionate "Format Data" e digitate "Yes"; al termine della procedura tornate al menu principale e tappate su "Reboot"; selezionate "Recovery" per eseguire un riavvio della recovery; entrate nel menu "Install" e se non appare in alto "Internal Storage" dovrete andare nel menu "Mount" e selezionare "Data"; collegate il telefono al computer via il cavetto USB e copiate il file "SuperSU" nella memoria del telefono; selezionate "Install" e riavviate per avere il telefono con i permessi di root attivi. Fonte: FORUM MIUI
  10. Un saluto a tutti i lettori del forum di GizChina.it! Oggi vi mostriamo una guida passo-passo che vi consentirà di ascoltare gratuitamente musica online con l'applicazione Musica di Meizu per i dispositivi che montano la Flyme 5. Potrete trovare tutte le descrizioni e premesse nell'articolo sul nostro sito GizChina.it, reperibile al seguente link. In primo luogo, è doveroso ringraziare l'utente ultrametric del Flyme Official Forum, che è ha pubblicato una guida chiara e comprensibile per chi ha un minimo di attitudine al modding. ATTENZIONE: prima di addentrarvi in questa operazione, vi raccomandiamo di prestare molta attenzione, in quanto seguire la procedura in maniera errata potrebbe risultare molto dannoso per il vostro smartphone. Inoltre, è doveroso ricordare che lo staff di GizChina.it non si assume responsabilità relative ad eventuali danni sul proprio dispositivo dovuti alle modifiche del file build.prop del vostro dispositivo. Teniamo, inoltre, a precisare che la guida è a solo scopo informativo, che il servizio non è pensato per l'Italia e potrebbero, dunque, non essere validi i diritti di riproduzione nel nostro Paese. Veniamo ora, dunque, alla guida completa. Prerequisiti: Un dispositivo Meizu con installata la ROM Flyme 5.0. Il telefono deve avere i permessi di root e SuperSU installato. Nel caso non soddisfiate ancora questo requisito, potrete seguire la nostra guida al seguente link. Installare ES Gestore File dal Play Store (può andar bene qualsiasi File Manager con i permessi di root ma i passi da compiere potrebbero essere leggermente diversi). Guida: Aprite ES Gestore File. Dal menù andate cliccate su "/ Dispositivo" e cliccate la cartella "system". Cliccate sul file "build.prop" e selezionate "ES Note Editor" per aprirlo. In alto a destra, cliccate sulla matita per poter modificare il file e cercate le seguenti stringhe: ro.product.locale.language=en ro.product.locale.region=US e modificatele in: ro.product.locale.language=zh ro.product.locale.region=CN Cliccate sulla freccia in alto a sinistra e, nella schermata che si aprirà, schiacciate "Sì" per confermare le modifiche. Riavviate il telefono. Ora la vostra applicazione Musica vi consentirà di ricercare ed ascoltare le canzoni dei vostri artisti preferiti in modo totalmente gratuito. P.S. Questa guida modificherà anche le altre applicazioni Meizu. Ad esempio vi comparirà una cartella "Cloud" in Galleria (inutilizzabile), un menù "Pagine Gialle" in "Telefono" (anche questo inutile), un motore di ricerca di video cinesi nell'applicazione Video (questi funzionano ma, essendo in cinese, temo possano interessare molto poco). Fonte: Official Flyme Forum
  11. Un saluto a tutti i lettori del forum di GizChina.it! Oggi vi mostriamo una guida passo-passo che vi consentirà di sbloccare il bootloader del vostro Xiaomi Mi 4S anche senza codice di verifica e di installare una ROM multilingua. Potrete trovare tutte le descrizioni e premesse nell'articolo sul nostro sito GizChina.it, reperibile al seguente link. In primo luogo, è doveroso ringraziare GizChina.com, che è ha pubblicato una guida chiara e comprensibile per chi ha un minimo di attitudine al modding. ATTENZIONE: prima di addentrarvi in questa operazione, vi raccomandiamo di prestare molta attenzione, in quanto seguire la procedura in maniera errata potrebbe risultare molto dannoso per il vostro smartphone. Inoltre, è doveroso ricordare che lo staff di GizChina.it non si assume responsabilità relative ad eventuali danni sul proprio dispositivo dovuti allo sblocco del bootloader. Veniamo ora, dunque, alla guida completa. Prerequisiti: Un computer con Windows a 64 bit. Alcune delle operazioni, effettuate su piattaforma Windows a 32 bit, potranno condurre a messaggi di errore. Prima di iniziare a seguire la guida passo-passo, ricordarsi di effettuare un backup e di avere il telefono con abbastanza carica residua. Scaricare ed installare MiFlash da questo link. Scaricare e decomprimere la ROM e i tool necessari allo sblocco a questo indirizzo. Guida: Spegnete il vostro Mi 4S ed avviatelo in "fastboot mode" (tenendo premuti, durante il riavvio, il tasto "Power" e "Volume -" fino a quando non vedrete il coniglio della MIUI e la scritta "FASTBOOT" e collegate il telefono al PC; dalla cartella decompressa, aprite il file "Mi4S EDL.cmd", ora il vostro telefono entrerà in "download mode" e il LED di notifica comincerà a pulsare in rosso; controllate di aver installato i driver Qualcomm HS-USB QDLoader 9008 (nel caso non l'aveste già fatto, li trovate nella directory di MiFlash: C:\Program Files(x86)\Xiaomi\MiPhone\Qualcomm\Driver\); aprire MiFlash per installare l'immagine della ROM precedentemente scaricata e decompressa, selezionandone la cartella da "Browse", cliccando su "Refresh" e, una volta comparsovi "COMMXX" (dove XX rappresenta il numero della porta USB alla quale è connesso il telefono) nella tabella "Device", cliccate "Flash"; avviate il dispositivo al termine dell'installazione, premendo il tasto di accensione fino alla vibrazione, questo riavvio potrebbe richiedere fino a 10 minuti; ora avrete il vostro Mi 4S con il bootloader sbloccato e la ROM multilingua; nel caso vogliate installare la recovery TWRP, riavviate in "fastboot mode" (seguendo il punto 1) e, dalla cartella decompressa, aprite il file "Mi4S TWRP.cmd"! Fonte: GizChina.com
  12. Un saluto a tutti i lettori del forum di GizChina.it! Oggi sono qui per mostravi una semplice guida passo-passo, su come rendere la StatusBar del vostro device XIAOMI con ROM MIUI 7, in stile iOS, centrando l'orologio. Potrete trovare tutte le descrizioni e premesse nell'articolo sul nostro sito GizChina.it, reperibile al seguente link. In primo luogo vogliamo ringraziare lo sviluppatore handam000 del forum ufficiale di Xiaomi. ATTENZIONE: è doveroso da parte nostra ricordarvi che lo staff di GizChina.it non si assume responsabilità relative ad eventuali danni sul proprio dispositivo dovuti dall’installazione della suddetta MOD. Detto questo elenchiamo di seguito i passaggi relativi all'installazione: Scaricate il formato .zip dal seguente link; selezionate il vostro tipo di device dall'elenco e premete sul tasto download; copiate il file scaricato all'interno del vostro device; spegnete il dispositivo e riavviatelo in modalità recovery (sarà necessario installare una custom recovery); flashate il file .zip che avete precedentemente copiato nel vostro device; riavviate il device; finito! Avete installato correttamente la MOD per centrare l'orologio sulla StatusBar della MIUI 7. Di seguito alcuni screenshot della MOD: Ne approfitto a ringraziarVi per la vostra attenzione e vi invito, se volete rimanere aggiornati su tutte le news di tecnologia mobile orientale, a visitare il sito GizChina.it! Altrimenti potete passare sul nostro nuovo sito Gizblog.it, dove potrete essere informati su notizie che riguardano il mondo della tecnologia a 360 gradi. Per eventuali domande e perplessità resto a vostra completa disposizione. Un saluto. Cosimo Rizzo Fonte: Forum MIUI.com
×