Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'emui'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Primi passi
    • Presentazioni
    • Comunicazioni dallo Staff
    • Suggerimenti & Proposte
  • Smartphone
    • Nubia
    • Xiaomi
    • Lenovo
    • Huawei
    • LeTV / LeEco
    • OnePlus
    • 360
    • Oppo
    • Smartisan
    • Meizu
    • ASUS
    • Vivo
    • Altri Brand
  • SmartWatch and SmartHome
    • Xiaomi - Huami Amazfit
    • Wear OS By Google
    • Altri Brand
  • Tablet e Ultrabook
    • Chuwi
    • Cube
    • Huawei
    • Onda
    • Pipo
    • Teclast
    • Xiaomi
    • Altri Brand Tablet
  • Stampa 3D
    • Discussioni generali
    • Stampanti 3D
  • Teardown
    • I Nostri Teardown
  • Sistemi Operativi
    • Android
    • Microsoft
    • Ubuntu Linux
    • Leaked ROM
  • Off Topic
    • Discussioni Android
  • Mercatino
    • VENDO
    • COMPRO
    • SCAMBIO
  • Store
    • Codici sconto

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Città 


Interessi


Smartphone in uso

Found 9 results

  1. Ecco a voi l'ultimo Magisk v16.0 per Huawei e Honor, compatibile con Emui 5.0/5.1. L'ultima versione del popolare tool per la gestione dei permessi di root (e non solo) è ora disponibile per EMUI. Questa versione include alcune importanti correzioni a quella precedente e l'ultimo Magisk Manager 5.6.1. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery TWRP; ADB e fastboot installati ; Download Magisk Manager; Download Magisk. Installazione Installate senza eseguire l'app Magisk manager; Copiate lo zip di magisk nel terminale; Riavviare in recovery; Dal menu install selezionate il file zip caricato in precedenza e fate swipe per installare; Riavviate e godetevi magisk. Fonte GIZDEV
  2. Emanuele C

    Abilitare 3D panorama su Emui 5

    Huawei, da sempre attenta al comparto fotografico dei suoi prodotti, negli ultimi anni ha sviluppato un'app fotocamera davvero completa e ricca di funzioni. Una delle ultime novità introdotte dal colosso cinese su questo fronte è la possibilità di utilizzare la modalità "3D Panorama", che consente di catturare foto 3D e di visualizzarle nella galleria. Purtroppo questa funzione al momento è disponibile solo su alcuni modelli Hauwei, ma grazie a questa guida potrete installarla su qualsiasi telefono dotato di EMUI 5! IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Device con EMUI 5.0; Plugin 3D Panorama. Procedura Installazione Scaricare il plugin; andare sulle impostazioni di sicurezza ed abilitare le origini sconosciute; aprire il gestore file; cercare l'apk scaricato al punto 1 ed installarlo; riavviare il telefono. Utilizzo 3D Panorama Aprire l'app della fotocamera; eseguire uno swipe da sinistra a destra per far comparire le modalità disponibili; selezionare 3D Panorama; tenere premuto il tasto di scatto e muovere il telefono attorno al soggetto da fotografare. Visualizzazione Aprire la galleria stock; visualizzare una delle foto scattate in modalità 3D Panorama; premere in alto a destra il piccolo cubo; muovere il telefono per sfruttare l'effetto 3D. Fonte
  3. Finalmente è disponibile una procedura per attivare nell'EMUI 4.0 o superiore, basata su Marshmallow, Adoptable Storage. L'utilizzo di tale procedura permette a tutti gli effetti di far riconoscere la vostra Scheda SD al dispositivo come facente parte della memoria interna, eliminando così tutti i problemi legati allo spostamento delle app sulla memoria esterna e la necessità di recuperare spazio sul telefono. IMPORTANTE: Lo staff di Gizchina.it non si ritiene responsabile di eventuali danni al vostro dispositivo. OCCORRENTE: SD Card (raccomandata Classe 10 o superiore); Cavetto USB; Minimal ADB & Fastboot installato sul computer; USB Debug attivato (Per attivarlo andare in Impostazioni, Informazioni sul telefono, tappare 7 volte su "build number", ed entrare nel nuovo menù presente su Impostazioni chiamato "Opzioni Sviluppatore"); Huawei ADB Fastboot driver installati sul computer. PROCEDURA: Collegate il telefono al computer tramite il cavetto USB; aprite il Promp dei Comandi di Windows e recatevi nella directory del Minimal ADB & Fastboot; ora copiate ed incollate nella shell questa riga di comando: adb shell Premete Invio e verranno mostrati i vari comandi della shell; Ora digitate questo comando per mostrare la memoria del vostro telefono: sm list-disks Esempio: - disk:179:128 Ora copiate ed incollate il prossimo comando ricordandovi di cambiare il numero della memoria con quella mostrata a voi dal comando precedente: sm partition disk:179:128 private Premete Invio; Digitate: sm list-volumes all Altro Invio; Ultimo comando che andrà a concludere la procedura: sm list-volumes all emulated:179:130 unmounted null private:179:130 mounted b6a58e7f-1dbf-4db5-95ab-19bf365e1a55 private mounted null emulated mounted null shell@hwChe2:/ $ exit Fatto il tutto dal telefono andate in "Impostazioni avanzate", Memoria, SD Card, Migrazione Data. Durante il processo riceverete un errore ma l'intera procedura verrà portata a termine perchè al momento l'EMUI non supporta la memoria adattiva. Riavviate il telefono e godetevi la vostra nuova memoria. Fonte: GizDev
  4. In molti avranno probabilmente notato che Huawei ha modificato il lockscreen di molti suoi device (inclusi quelli della famiglia Honor) in modo che, durante l'ascolto di musica con alcuni player, appaia una schermata con la copertina dell'album a schermo intero e tasti di navigazione tra le traccie ben visibili. Questa è una delle tante personalizzazioni implementate dal colosso cinese nella sua EMUI, ma purtroppo non è disponibile per tutti i player presenti sul Play Store. Gli utenti affezionati ad un player minore non supportato, tuttavia, non devono scoraggiarsi a causa di questo limite imposto da Huawei. A patto di avere i permessi di root, infatti, è possibile aggiungere manualmente il proprio player musicale preferito a quelli supportati! Prerequisiti Device Huawei o Honor con Music Lockscreen per il player di default; permessi di root; un gestore file che possa accedere a /system (ad esempio Root Browser). Procedura Andare su Google e cercare l'app che si desidera abilitare; aprire il link del Play Store con il browser (sarà tra i primi); nella barra di navigazione apparirà l'indirizzo che avrà una forma del tipo "https://play.google.com/store/apps/details?id=com.gizchina.app&hl=it"; copiare il package name (la parte com.xxxx.xxxx in neretto nell'esempio); aprire il gestore file; andare su /system/emui/oversea/xml/ per i device internazionali o su /system/emui/china/xml/ per quelli cinesi; cercare nella cartella il file hw_defaults.xml e aprirlo con un editor di testo; Per i device internazionali: cercare la stringa <string white_music_for_keyguard="deezer.android.app;com.maxmpz.audioplayer;com.qobuz.music;com.soundcloud.android;com.spotify.music"/> e aggiungere alla fine il package name del player che intendete abilitare: <string white_music_for_keyguard="deezer.android.app;com.maxmpz.audioplayer;com.qobuz.music;com.soundcloud.android;com.spotify.music;PACKAGE.NAME.QUI"/> Per i modelli cinesi: cercare le stringhe <resources> <string default_input_method="com.baidu.input_huawei/.ImeService"/> <string custom_certify_picture="/system/emui/china/media/certify_infor.png"/> <string white_languages="en_US,ar_EG,de_DE,bs_BA,es_ES,uk_UA,fr_FR,pt_PT,ru_RU,zh_CN,zh_TW,zh_HK,es_US,cs_CZ,da_DK,el_GR,hu_HU,pt_BR,it_IT,ja_JP,lt_LT,lv_LV,bg_BG,nb_NO,pl_PL,ro_RO,et_EE,sk_SK,sr_Latn,sv_SE,tr_TR,th_TH,fi_FI,in_ID,mk_MK,sl_SI,ms_MY,vi_VN,hr_HR,nl_NL,ca_ES,hi_IN,ko_KR,en_GB,iw_IL,eu_ES,gl_ES,bo_CN,ka_GE,az_AZ,uz_UZ,km_KH,si_LK,ur_PK,kk_KZ,lo_LA,be_BY,bn_BD,ne_NP,tl_PH,jv_Latn"/> <string hw_theme_support_hwid="true"/> <string hw_theme_support_pay="true"/> <integer is_show_google="0"/> </resources> e modificarle in questo modo <resources> <string default_input_method="com.baidu.input_huawei/.ImeService"/> <string custom_certify_picture="/system/emui/china/media/certify_infor.png"/> <string white_languages="en_US,ar_EG,de_DE,bs_BA,es_ES,uk_UA,fr_FR,pt_PT,ru_RU,zh_CN,zh_TW,zh_HK,es_US,cs_CZ,da_DK,el_GR,hu_HU,pt_BR,it_IT,ja_JP,lt_LT,lv_LV,bg_BG,nb_NO,pl_PL,ro_RO,et_EE,sk_SK,sr_Latn,sv_SE,tr_TR,th_TH,fi_FI,in_ID,mk_MK,sl_SI,ms_MY,vi_VN,hr_HR,nl_NL,ca_ES,hi_IN,ko_KR,en_GB,iw_IL,eu_ES,gl_ES,bo_CN,ka_GE,az_AZ,uz_UZ,km_KH,si_LK,ur_PK,kk_KZ,lo_LA,be_BY,bn_BD,ne_NP,tl_PH,jv_Latn"/> <string hw_theme_support_hwid="true"/> <string hw_theme_support_pay="true"/> <string white_music_for_keyguard="LISTA.DI.PACKAGE.NAME.SEPARATI.DA.PUNTO.E.VIRGOLA"/> <integer is_show_google="0"/> </resources> dove nella stringa appena aggiunta dovrete mettere i nomi dei package che desiderate (la lista dell'internazionale è un buon inizio); riavviare il telefono: verificare il funzionamento della MOD. Purtroppo non è possibile provare e verificare il funzionamento della mod con tutti i player, ma questa procedura dovrebbe funzionare con la maggior parte delle app musicali del Play Store. Prima e dopo Fonte
  5. Ecco a voi l'ultimo Magisk v16.0 per Huawei e Honor, compatibile con Emui 8 e Android Oreo. L'ultima versione del popolare tool per la gestione dei permessi di root (e non solo) è ora disponibile per EMUI. Questa versione include alcune importanti correzioni a quella precedente e l'ultimo Magisk Manager 5.6.1. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery TWRP; ADB e fastboot installati ; Download Magisk Manager; Download Magisk 16; Download Magisk 15.4; Download Huawei prop fix; EMUI 8.0 Android 8.0 Oreo Installazione METODO 1 Installate senza eseguire Magisk manager; Copiate lo zip Magisk-v16.0-EMUI 8.0.zip nel terminale; Riavviare in recovery e lasciate in "read only"; Dal menu install selezionate il file zip caricato in precedenza fate swipe per installare; Riavviate e selezionate no install se chiesto. METODO 2 Scaricate e copiate nel vostro smartphone HW e Public per la vostra versione di OS (ad esempio LON-L29C636B361) da questo link; Riavviare in recovery e lasciate in "read only"; Dal menu format fate il "format data"; Dal menu install flashate il file Magisk-v15.4_EMUI 8.0.zip (se non funziona provate con Magisk-v16.0-EMUI 8.0.zip ); Dal menu install flashate il file Huawei-Prop-Fix-v1.4_2018012501.zip (serve in caso di errore di safety net check); Dal menu install flashate il file "public"; Dal menu install flashate il file "hw"; Riavviate e selezionate no install se chiesto. Screenshot Fonte GIZDEV
  6. mat117

    Custom Screensaver su EMUI

    Da qualche versione di Android è stato introdotto il "daydream", ovvero una sorta di screensaver interattivo che viene attivato durante la carica del dispositivo. Gli sviluppatori possono creare degli screensaver custom, accessibili nella sezione "display" delle impostazioni del dispositivo. Purtroppo alcune aziende limitano parecchio questa funzione nelle loro interfacce personalizzate, e un esempio è sicuramente la EMUI di Honor/Huawei dove è possibile solo selezionare un semplice slideshow fotografico. Esiste però una guida su XDA che permette di impostare questi screensaver personalizzati proprio sui dispositivi Huawei! IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Passiamo alla guida: seguite queste sezioni in ordine Installazione di ADB e driver (se non già fatto) Scaricare &nbsp;ed installare ADB; installare i driver sfruttando HiSuite (programma gestione telefono di Huawei) e verificare che il PC riconosce il telefono; sul telefono attivare la modalità sviuppatore: impostazioni->info sul dispositivo-> 7 tap sulla sezione "numero build" finché non vi esce un messaggio del tipo "ora sei uno sviluppatore". Comparirà nelle impostazioni un menù sviluppatore; entrare nel menù sviluppatore e abilitare il debug USB e collegare il telefono al pc; avviate una finestra di comando (potete cercare cmd.exe); digitando "adb devices", se tutto va bene, dovrebbe comparirvi a video il numero seriale del vostro smartphone Impostazione dello screensaver: Attivare daydream da impostazioni->display e attivare il toggle daydream; scaricare gli screensaver preferiti dal play store e installarli; ora occorre trovare il nome del processo che viene avviato quando installate lo screensaver custom, e ciò non può essere fatto direttamente nella EMUI. Esistono 2 metodi, uno semplice ma non sempre preciso e funzionante, e l'altro più complesso ma che ti permette di trovare sicuramente il nome del processo: Metodo 1: usare l'app My android tools Scaricare questa app dal play store: link nell'app aprire la sidebar a sinistra e tappare su "service" sotto il menù "component info". Questa funzione fornirà la lista delle app installate e i loro relativi servizi associati. trovare l'app dello screensaver installato e analizzare i nomi dei servizi. Cercare quei nomi che contengono parole tipo "daydream" o "screensaver". Ad esempio per la app Google clock il nome del servizio necessario è "com.android.deskclock.Screensaver" oppure per Lucid : " de.j4velin.ultimateDayDream.DreamWrapper" Trovati questi nomi è possibile procedere con l'attivazione degli screensaver. Metodo 2 (per utenti esperti): analizzare il file Manifest di Android: Scaricare una qualsiasi app in grado di leggere i file manifest, ad esempio Developer trovare il file manifest della app dello screensaver scaricata e aprirlo cercare il tag <service> che include come "permission" la seguente:"android.permission.BIND_DREAM_SERVICE" come nelle foto in esempio una volta identificata la linea, copiare la sezione "name", questo sarà il nome che serve per impostare daydream custom. Impostazione con ADB dello screensaver: aprire la finestra di comando e digitare: adb shell inviare questo comando: settings put secure screensaver_components YOUR.CUSTOM.SCREENSAVER.COMPONENT N.B sostituire la parte in maiuscolo seguendo questo esempio: per google clock abbiamo come nome trovato: com.android.deskclock.Screensaver la prima parte sarà composta dal nome proprio del servizio: es com.android.deskclock la seconda dall'ultima parola del nome trovato: es Screensaver quindi formattate l'ultima parte del comando così: "com.android.deskclock/.Screensaver". In sostanza occorre inserire uno / tra la penultima parola e il punto che precede l'ultima. Inviato il comando non resta che mettere in carica il dispositivo e, se avete eseguito i passaggi corretti, dovrebbe avviarsi lo screensaver selezionato!
  7. Su tutte le macchine fotografiche professionali e su alcuni smartphone la possibilità di memorizzare foto senza perdita di informazioni (dovuta all'interpolazione e alla compressione dei dati) e di solito assicurata dalla modalità RAW, che permette ai più esperti di ritoccare in un secondo momento le foto mantenendo il massimo della qualità. Purtroppo la fotocamera stock della EMUI di Huawei non permette "out of the box" la registrazione RAW delle foto, ma in questa guida vi mostreremo come abilitare questa modalità in modo da poter salvare i vostri scatti in formato .dng. Attenzione: la guida è stata testata su P9 Lite e Honor 6X, ma è potenzialmente compatibile con tutti i device Huawei con Camera2 Api. Prerequisiti Device Huawei; permessi di root; un root browser. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Aprire il root browser e andare al percorso /system/emui/lite/prop/; aprire il file local.prop come file di testo; cercare la stinga "ro.build.hw_emui_lite.enable"; cambiare il valore da "true" a "false"; salvare il file; riavviare il device; aprire l'app fotocamera; andare sulla modalità Pro; aprire le impostazioni ed abilitare la modalità RAW. Fonte
  8. Alessio Croce

    Xposed Framework sull EMUI 3.1/4.0

    In questo nuovo tutorial andremo a vedere come installare Xposed Framework per il nostro dispositivo Huawei con EMUI 3.1 (base Lollipop 5.0 o 5.1.1) e EMUI 4.0. PREREQUISITI Root e Recovery TWRP; File Manager con accesso alla partizione di sistema come "EZ File Manager"; XPOSED FRAMEWORK per EMUI 3.1 (Android 5.0) - arm; - arm64; - Installer; - Unistaller. XPOSED FRAMEWORK per EMUI 3.1 (Android 5.1.1) - arm; - arm64; - Installer; - Unistaller. XPOSED FRAMEWORK per EMUI 4.0 (Android 6.0) - arm; - arm64; - Installer; - Unistaller. PROCEDIMENTO Scaricate i file necessari sul computer, compreso l' unistaller. Ricordatevi di fare attenzione in base alla vostra EMUI ed al modello di processore; Tramite il file manager aprite il file "build.prop", presente in "/system", ed aggiungete le seguenti stringhe: ro.config.hwtheme=0 ro.config.hw_theme=0 In alcuni casi la stringa "ro.config.hwtheme=0" potrebbe essere gia presente con valori diversi. Eliminatela ed inserite quella sopracitata; Eseguite lo stesso procedimento con il file "local.prop" situato in "/cust/hw/<your region>/prop/local.prop"; Installate l'xposed installer; Riavviate lo smartphone in recovery TWRP e flashate le librerie xposed scaricate in precedenza; Terminato il flash fate un wipe della "cache" e "dalvik cache"; Riavviate lo smartphone ed attendete che finisca il boot (potrebbe impiegare fino a 15 minuti). Fonte: XDA
  9. Vorrei aprire questo topic per discutere delle varie personalizzazioni Android cosi da poter confrontare i nostri gusti e magari essere anche d'aiuto a chi ha qualche curiosità e cerca una risposta Io ad esempio sono da sempre un grande fan della ColorOS perché la trovo molto completa e con una grafica curata e piacevole anche se preferirei aggiornamenti più frequenti tipo la MIUI.
×