Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'flash'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Primi passi
    • Presentazioni
    • Comunicazioni dallo Staff
    • Suggerimenti & Proposte
  • Smartphone
    • Nubia
    • Xiaomi
    • Lenovo
    • Huawei
    • LeTV / LeEco
    • OnePlus
    • 360
    • Oppo
    • Smartisan
    • Meizu
    • ASUS
    • Vivo
    • Altri Brand
  • SmartWatch and SmartHome
    • Xiaomi - Huami Amazfit
    • Wear OS By Google
    • Altri Brand
  • Tablet e Ultrabook
    • Chuwi
    • Cube
    • Huawei
    • Onda
    • Pipo
    • Teclast
    • Xiaomi
    • Altri Brand Tablet
  • Stampa 3D
    • Discussioni generali
    • Stampanti 3D
  • Teardown
    • I Nostri Teardown
  • Sistemi Operativi
    • Android
    • Microsoft
    • Ubuntu Linux
    • Leaked ROM
  • Off Topic
    • Discussioni Android
  • Mercatino
    • VENDO
    • COMPRO
    • SCAMBIO
  • Store
    • Codici sconto

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Città 


Interessi


Smartphone in uso

  1. Il nostro GizROM team non ha ancora avuto la possibilità di mettere le mani sul nuovo Nubia Z17, ma ne resto del mondo le community di sviluppatori si sono già messe in moto per rendere possibile un po' di modding su questo device. Come al solito i primi sforzi si sono concentrati nel tentativo di creare una versione adatta di TWRP e nell'ottenere i permessi di root, ecco la la procedura trovata condensata in un semplice tool! Prerequisiti Nubia Z17 NX563J con almeno il 70% di batteria; PC Windows e cavo USB; pacchetto GizFlasher; OpenGapps (ARM64, 7.1, full).
  2. ADB è uno strumento fondamentale nel campo del modding, utilizzatissimo ad esempio per eseguire il flash di una recovery custom come la TWRP. Anche i più esperti, tuttavia, possono incontrare problemi con questo componente, dovuti di solito alla mancanza del driver corretto sul PC Windows utilizzato. I sintomi in questo caso sono la mancata risposta al comando "adb devices" (o più in generale a qualsiasi comando adb) e la presenza, sotto "Gestione dispositivi" di Windows, della voce "ADB interface" con un triangolino giallo. Nella guida di oggi vi mostreremo come risolvere questo inconvenient
  3. Il GizChina ROM Project ha deciso di fare la sua parte e, dopo aver rilasciato delle ROM per tutti i modelli ZUK, ha stretto una collaborazione con il gruppo LeITA per offrire ROM custom anche per LeEco. Ecco la prima ROM nata da questo impegno, la GizROM per LeEco Le 2 X52X! Qui una breve lista delle modifiche apportate: Root preinstallato tramite Magisk; Rimosse tutte le app cinesi; Rimosse tutte le app LeEco riguardanti il Cloud; Tradotta app del meteo; Aggiunte Gapps base; Aggiunto Launcher con possibilità di scegliere se avere drawer o meno;
  4. Purtroppo talvolta può capitare di acquistare un buon telefono, in questo caso l'ottimo Xiaomi Mi 5x da un venditore "affidabile", nel mio caso italiano, e trovarsi con un apparecchio funzionante al 100% ma con una ROM che non è la sua originale e, a causa del bootloader modificato, ne limiti e di molto le possibilità offerte dal modding. Essendo un estimatore dei prodotti Xiaomi, navigando in rete mi sono imbattuto in un caso molto simile al mio. L'utente del forum en.miui.com zsolthajdu ha infatti trovato rimedio a questo tipo di problemi causati sul suo Xiaomi MI 5X da una
  5. È un vero peccato che il Mi Pad 2 non disponga nativamente del dual boot, ma per fortuna esiste un modo (anche se macchinoso) per trasformare qualsiasi Windows Edition in uno standard (con MIUI) e viceversa. Se anche voi desiderate provare l'altra anima del vostro tablet, dunque, fareste bene a seguire questa guida! Disclaimer: ricordiamo che lo staff di GizChina.it non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni ai vostri terminali attribuibili all'uso della procedura descritta. Prerequisiti: Mi pad 2 64GB (No 16GB) Pendrive FAT32 da almeno 8 GB Cavo OTG USB Type C per
  6. La procedura di flash con i testpoint rappresenta di solito l'ultima spiaggia nel mondo del modding, una rete di sicurezza utilizzata anche dai centri assistenza per risolvere i casi di brick. Nel caso di Xiaomi Redmi Note 5 Plus e Redmi Note 5 "Vince" tuttavia questa procedura è necessaria anche per ottenere lo sblocco del bootloader, possibile al momento solo su ROM china developer. Ecco quindi come utilizzare i testpoint su questo modello! Prerequisiti Redmi Note 5 Plus e Redmi Note 5 "Vince" carichi almeno al 70%; cavo USB e PC; spillo, pinzetta e una certa manualit
  7. Il GizChina ROM Project ha deciso di fare la sua parte e, dopo aver rilasciato delle ROM per tutti i modelli ZUK, ha stretto una collaborazione con il gruppo LeITA per offrire ROM custom anche per LeEco. Ecco la prima ROM nata da questo impegno, la GizROM per LeEco Le Max 2 X82X! Qui una breve lista delle modifiche apportate: Root preinstallato tramite Magisk; Rimosse tutte le app cinesi; Rimosse tutte le app LeEco riguardanti il Cloud; Tradotta app del meteo; Aggiunte Gapps base; Aggiunto Launcher con possibilità di scegliere se avere drawer o meno;
  8. Può capitare, sopratutto quando si percorre la strada del modding con troppa disinvoltura, di ritrovarsi con un telefono in stato di brick. Il problema per fortuna di solito è risolvibile con relativa facilità: spesso è possibile ripristinare una situazione di corretto funzionamento sfruttando la recovery installata sul telefono, altre volte è necessario ricorrere a tool da PC. In casi più rari, tuttavia, lo smartphone non è riconosciuto in alcun modo nemmeno dal computer. Questa guida è dedicata proprio a questi casi più difficili da risolvere e, purtroppo, richiederà la rimozione della
  9. Sia in caso di softbrick, magari dovuto ad un problema imprevisto durante una procedura di modding, che per rimuovere le ROM non ufficiali installate da alcuni venditori è spesso comodo ricorrere ad un flash di emergenza. Se con i device basati su SoC Snapdrgon con bootloader bloccato è necessario ricorrere alla modalità EDL, nel caso del nuovissimo Xiaomi Mi Pad 3 su base Mediatek l'installazione della MIUI originale si rivela particolarmente semplice grazie alla presenza di un bootloader sbloccato di default, che rende possibile il flash direttamente da fastboot. Ecco quindi i passi da segui
  10. ciao, sono nuovo del forum e mi sono imbattuto in questa procedura. Capisco che potrebbe essere fuori tema ma, sai dirmi se esiste una procedura simile per un lepro 3 elite che ho brikkato per una errata manovra, oppure puoi indicarmi dove spostarmi in una discussione più adatta? grazie e di nuovo chiedo scusa a tutti.
  11. In questo nuovo tutorial andremo a vedere come flashare una ROM, installare la recovery TWRP ed ottenere i permessi di root sullo HomTom HT6. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding per Android. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al device. PREREQUISITI ROM R17 (20160513); SP Flash Tool; DRIVER: Mediatek, ADB, VCOM da scaricare ed
  12. Se il vostro Meizu PRO 5 si è trasformato in un costoso fermaporta dopo l'ultimo infruttuoso tentativo di modding, o se più semplicemente avete la necessità di installare una ROM via fastboot, questa guida fa al caso vostro. Si tratta della traduzione dal cinese di un tutorial Meizu leaked che è stato segnalato sul forum xda, e ricordiamo a tal proposito che lo staff di GizChina.it non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni ai vostri terminali attribuibili all'uso della procedura descritta. Prerequisiti: Un computer; cavo USB; il vostro Meizu PRO 5 con batteria almeno al 30%.
  13. Il nostro team ha promesso più volte che anche il nuovo nubia M2 sarebbe presto entrato a far parte del GizChina ROM Project, e con il rilascio di questa GizROM ha finalmente mantenuto la sua parola. Nato per portare "un pizzico di italianità" nel mondo dei device di origine orientale, il nostro progetto si è da sempre posto l'obbiettivo di modificare i firmware cinesi per renderli più adatti ai gusti occidentali. Nel caso della nuova GizROM per nubia M2 le modifiche comprendono quindi: traduzioni di sistema migliorate per garantire una fruizione ottimale dei contenuti visualizzat
  14. La recovery TWRP è ormai diventata un punto di riferimento per tutti i modders e non stupisce, di conseguenza, che la community abbia rilasciato a tempo record un'immagine aggiornata alla versione 3.1.0 per Xiaomi Redmi Note 4 con SoC Snapdragon e per Redmi Note 4X. I due modelli del colosso cinese, lo ricordiamo, sono identici sotto molti aspetti e possono utilizzare le stesse ROM e le stesse recovery TWRP. In questa guida vi mostreremo dunque come installare l'ultima versione ufficiale della TWRP che porta in dote, tra le altre cose, il backup via ADB. IMPORTANTE: La procedura desc
  15. Lo sblocco del bootloader, l'installazione di una recovery custom come la TWRP e il flash di SuperSU (per la gestione dei permessi di root) rappresentano un passaggio fondamentale per il modding di qualsiasi device Android, e OenPlus 5T non fa certo eccezione. In questa guida vi mostreremo come eseguire il flash sfruttando, come da tradizione, un comodo file .bat in grado di automatizzare tutte le operazioni da adb e fastboot. Prerequisiti OnePlus 5T con almeno il 70% di batteria; effettuare un backup (lo sblocco del bootloader cancellerà tutti i dati presenti sul device!);
  16. Non siete soddisfatti delle emoticon del vostro device Android? Le vie del modding sono infinite e, per nostra fortuna, una di queste porta alla possibilità di cambiare set di emoji con uno a scelta tra i più diffusi. Ecco come fare! Prerequisiti Device Android Nougat; Google Keyboard come tastiera di default; recovery custom (ad esempio TWRP) installata; un pacchetto tra quelli disponibili. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro de
  17. La community dei fan di Xioami è ormai tanti vasta e attiva che il supporto ai nuovi modelli da parte di sviluppatori terzi si può quasi dare per scontato. Non sorprende quindi che il nuovo Mi Max 2 possa già contare su una procedura per installare la recovery TWRP e ottenere i permessi d root. Ecco la guida completa! Prerequisiti Mi Max 2 (namecode Oxygen) carico almeno al 70%; bootloader sbloccato; tool TWRP; pacchetto zip SuperSU; PC e cavo USB. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se es
  18. Purtroppo nel mondo del modding i numeri sono spesso importanti: un device molto diffuso ha più probabilità di essere supportato dalla community rispetto a dispositivi di nicchia, e prodotti di aziende meno note soffriranno di sicuro la minore visibilità anche in termini di mod sviluppate. Non sorprende quindi che Oukitel U13 non rientri nella platea dei device supportati ufficialmente dalla nota recovery TWRP, ma per fortuna questo modello si è dimostrato tanto interessante da meritare una TWRP non ufficiale (versione 3.0.2.1) ed la ROM custom MAD OS basata su Android 7.1.2. Anche qualora si
  19. Dopo avervi mostrato tutti i metodi attualmente funzionanti per sbloccare il bootloader su ASUS ZenFone 3, in questa guida vi mostreremo come installare una recovery TWRP e ottenere i permessi di root sulla ROM stock nougat. Prerequisiti Asus ZenFone 3 con bootloader sbloccato e carico almeno al 70%; PC e cavo USB; pacchetto TWRP e root. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano ma
  20. In questa guida vedremo come installare un firmware ufficiale su un Redmi 3S utilizzando Mi Flash tool. Il tutorial è particolarmente utile nei casi di brick o per sostituire le ROM non ufficiali installate dai venditori, e funziona indipendentemente dallo stato del bootloader (bloccato o sbloccato). IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding per Android. Lo staff di GizChin
  21. Se i dispositivi basati su SoC Qualcomm sono quasi del tutto immuni al brick il merito è della modalità EDL che, grazie a software specifici come Qfil o miflash, consente l'installazione di un nuovo firmware (e il flash di tutte le partizioni) anche nel caso in cui la ROM presente sul device sia completamente corrotta. Questa modalità, di solito riconosciuta dal PC come HS_USB QDLoader 9008, rappresenta quindi uno strumento potentissimo nelle mani dei modders. In questa guida elencherò le procedure standard che possono essere utilizzate più comunemente per forzare EDL. Alcune di queste fu
  22. Se "resuscitare" un device con SoC Qualcomm è di solito semplice e alla portata di tutti grazie alla celebre modalità EDL, lo stesso non si può dire di tanti smartphone basati su altri chip. Per fortuna nel caso di dispositivi Meizu esiste una procedura per effettuare unbrick e unlock, recentemente segnalata dall'utente @Naphtha88. Attenzione: la guida è abbastanza semplice da seguire, ma prevede l'utilizzo di un dongle USB che rende possibile il flash della ROM flyme originale. Questo componente purtroppo va acquistato, e il suo prezzo è al momento di circa 70 Euro + spedizione. Pre
  23. Per lungo tempo la modalità EDL è stata un'agevole via di fuga dal brick e dalle ROM non originali installate da alcuni venditori. A partire dalla MIUI 8.1, tuttavia, Xiaomi ha progressivamente bloccato le vie di accesso più semplici a questa potente modalità, e anche il nuovo Mi 6 non sembra fare eccezione a questa regola. Nella guida vi mostreremo dunque come forzare con il metodo dei testpoint il riconoscimento di questo device in HS-USB QDloader 9008, in modo da poter utilizzare l'emergency download per installare una ROM originale MIUI e dare nuova vita al telefono. IMPORTANTE: La pr
  24. In questo nuovo tutorial andremo a vedere tutti i passaggi necessari per flashare una ROM, installare la recovery TWRP ed ottenere i permessi di root sul nostro UMI Super. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding per Android. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al device. PREREQUISITI Driver Intel e Mediatek; SP Flash Tool; ROM U
  25. In questo nuovo tutorial andremo a vedere insieme la procedura per effettuare l'unbrick del proprio Elephone Vowney flashando una nuova ROM. Ricordiamo che lo staff di GizChina.it non si ritierrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. PREREQUISITI Driver scaricabili da qui; Flashtools; ROM reperibile a questo link. INSTALLAZIONE DEI DRIVER E FASTBOOT Scaricate ed estraete il file compresso contenente i driver; avviate il file di installazione con i permessi di amministratore ed eseguite la procedura guidata; terminata l'installazione scaricate Flashtool e scompattatelo sul
×
×
  • Create New...