Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'mediatek'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Primi passi
    • Presentazioni
    • Comunicazioni dallo Staff
    • Suggerimenti & Proposte
  • Smartphone
    • Nubia
    • Xiaomi
    • Lenovo
    • Huawei
    • LeTV / LeEco
    • OnePlus
    • 360
    • Oppo
    • Smartisan
    • Meizu
    • ASUS
    • Vivo
    • Altri Brand
  • SmartWatch and SmartHome
    • Xiaomi - Huami Amazfit
    • Wear OS By Google
    • Altri Brand
  • Tablet e Ultrabook
    • Chuwi
    • Cube
    • Huawei
    • Onda
    • Pipo
    • Teclast
    • Xiaomi
    • Altri Brand Tablet
  • Stampa 3D
    • Discussioni generali
    • Stampanti 3D
  • Teardown
    • I Nostri Teardown
  • Sistemi Operativi
    • Android
    • Microsoft
    • Ubuntu Linux
    • Leaked ROM
  • Off Topic
    • Discussioni Android
  • Mercatino
    • VENDO
    • COMPRO
    • SCAMBIO
  • Store
    • Codici sconto

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Città 


Interessi


Smartphone in uso

Found 8 results

  1. In questa guida vi spiegheremo come utilizzare lo strumento SP Flash per estrarre / backup / scaricare il firmware di un dispositivo Android Mediatek. Questo approccio non richiede root e viene spesso utilizzato in combinazione con lo strumento Wwr IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Requisiti Un telefono con processore Mediatek; Un PC; Mediatek USB VCOM drivers installati sul PC; Sp Flash Tool installato sul PC; Mtk Droid Tool. Come creare un backup della ROM con Sp Flash tool Eseguite MTK Droid Tools e cliccate su Mappa Blocchi; Nel Block info concentratevi sulle colonne Scatter e Size; Cliccate su "crea scatter file" e salvate il file sul vostro PC; Eseguite SP Flash Tool e aprite il file scatter creato precedentemente (scatter loading); Andate nel tab "Read back" e cliccate sul tasto "ADD"; Verrà creato un nuovo elemento, assicuratevi che sia selezionato e fateci doppio click sopra e salvatelo come boot.img; Nella finestra di dialogo, selezionare Esadecimale. Per ottenere l'indirizzo di partenza, torna al secondo passaggio sopra e inserisci il valore sotto la colonna Scatter per il file / partizione con cui estrarre. Dal momento che stiamo copiando Boot.img, il valore sotto scatter per Bootimg è 0002780000 che sarà 0x2980000. Per ottenere la lunghezza, controlla sotto la colonna Dimensione per il file / la partizione che desideri estrarre. per Bootimg come mostrato sopra, la dimensione è 0000600000 che sarà 0x600000 quindi fare clic su OK. Il trucco è sostituire tutti gli 0 prima della prima cifra diversa da zero con 0x; Cliccate su Read Back; Collegare il telefono al PC mentre è spento e attendere che l'operazione "Read back" sia completata; Al termine verrà mostrato un cerchio verde. Vediamo ora come creare un backup completo della ROM Da SP Flash Tool rifate la procedure precedente e aggiungete un nuovo elemento nel tab "Read Back"; De selezionate quello creato in precedenza e lasciate selezionato quello nuovo; Fate doppio click sopra il nuovo elemento e salvatelo con il nome di ROM_1; Nella casella, lascia Hex barrato. Per l'indirizzo iniziale, lasciatelo così com'è (0x000 .....). Per Lunghezza, inserisci il valore sotto la colonna Scatter (vedi il passaggio sopra) per FAT o Usrdata (in questo modo si farà un copia di tutte le partizioni fino a Fat o userdata). ad es. FAT è 0097140000 (che è 0x97140000); Cliccate su Read Back; Collegare il telefono al PC mentre è spento e attendere che l'operazione "Read back" sia completata; Al termine verrà mostrato un cerchio verde; Tornate a MTK Droid Tools e cliccate sul tasto "Elabora i file ROM da Flash Tool"; Selezionate il file "ROM_1" e aspettate che termini il processo di caricamento; Quando viene richiesto di eseguire CWM Recovery automaticamente, fare clic su Sì o No. Se si fa clic su Sì, sarà necessario selezionare Recovery.img dalla finestra che si aprirà; Al termine aprite la cartella in cui avete salvato il file ROM_1, dovreste vedere la cartella di backup del telefono. IMPORTANTE NON interrompere la procedura di rilettura, altrimenti il telefono non si accenderà per diverse ore; È importante utilizzare solo un file scatter per il modello del telefono (e preferibilmente variante) per evitare di incorrere in errori a causa di un file incompatibile o di indirizzi di partizione errati ; Quando si esegue il dumping del preloader, prendere nota dell'indirizzo della regione e sapere che il preloader raw scaricato tramite l'approccio deve ancora essere elaborato per poter essere analizzato; Gli strumenti MTK Droid non funzionano con i nuovi chip Mediatek e le versioni Android, quindi è possibile scaricare una partizione alla volta o utilizzare lo strumento Wwr_MTK; Fonte Hovatek
  2. Questa guida vi permette di ripristinare il vostro IMEI nel caso in cui si fosse corrotto, la procedura funziona solo per i modelli con processore Mediatek. Ricordiamo che la sostituzione del codice IMEI è una procedura illegale che, con questa guida, lo staff di GizChina.it e GizBlog.it non intende in alcun modo incoraggiare. La procedura qui esposta è quindi rivolta esclusivamente a chi intenda ripristinare il proprio IMEI originale, lo staff e la redazione del sito non si riterranno responsabili per un eventuale uso illecito. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Per iniziare - Dalle info del telefono verificate che effettivamente non vi sia più indicato l'IMEI - Scaricate i MTK USB driver da qui - Scaricate il tool MauiMETA_v9.1635.23 da qui ed installatelo -Scaricate il file BPLGUI da qui (OPZIONALE, estratto da ZenFone 3 Max) - Permessi di root Procedura - utilizzando un file manager con accesso al root del telefono andate nel path root > ETC > MDDB e copiate il file BPLGUInfoCustomAppSrcP nel vostro computer; - in caso non lo trovate potete usare quello fornito (potrebbe non funzionare su alcuni dispositivi) - Aprite MauiMeta e cliccate sul tasto Reconnect - Spegnete il telefono e connettelo al pc tramite cavo USB - Aspettate 20 - 60 secondi che il tool rilevi il dispositivo - Dal menu selezionate IMEI download - Dopo di chè dovrebbe apaprire una finestra di popup , da li selezionate "Change NVRAM Database file" - Poi cliccate sul botteno NO e selezionate il file BPLGUInfoCustomAppSrcP estratto in precedenza - Inserite i numeri dei due IMEI come riportato sulla scatola (solo le prime 14 cifre) - Cliccate su "Download to flash" e ad operazione completata potete riavviare il dispositivo Fonte GIZDEV
  3. Dopo nubia M2 Lite, un altro device con SoC Mediatek si appresta ad entrare nel novero dei device supportati dal nostro progetto GizROM: nubia N2! Per installare la nostra ROM custom è tuttavia necessaria una recovery TWRP, che purtroppo non per questo modello non esisteva. Il nostro GizROM Team si è quindi messo all'opera per crearne una basata su quella di M2 Lite che, anche se non priva di bug, permette di effettuare il modding del dispositivo. In questa guida vi mostreremo dunque come sbloccare il bootloader, effettuare il boot con la nota recovery custom e ottenere i permessi di root tramite il flash di SuperSU. Prerequisiti nubia N2 con batteria carica almeno al 70%; effettuare un backup di tutti i dati; PC Windows e cavo USB; pacchetto GizFlasher; ultimo pacchetto zip SuperSU. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Boot da TWRP Andare su "Impostazioni -> Informazioni sul dispositivo" eseguire tap ripetuti su "Numero build" per sbloccare la modalità sviluppatori; entrare in "Opzioni sviluppatore" e abilitare il debug USB e "Sblocco OEM"; scaricare ed estrarre lo zip di GizFlasher sul PC; avviare autorun.exe e dare "yes" ad ogni domanda (non necessario se avete già adb e fastboot installati system-wide); doppio click su "GizFlasher.bat"; digitare 1 e dare invio per sbloccare il bootloader (dare conferma sul telefono premendo il tasto Volume + se richiesto); attendere il riavvio del telefono; digitare 2 e dare invio per effettuare il boot da TWRP (purtroppo non la si può installare in maniera stabile, pena brick); il telefono si riavvierà con la nota recovery custom. Attenzione: la TWRP ha qualche bug, si avvierà ma il display sarà completamente nero, premere a turno i tre tasti (Volume e power) per accenderlo. La funzione "riavvia" dopo il flash di un file zip è buggata, non utilizzatela! Si consiglia di tornare al menù principale della TWRP, spegnere il dispositivo e riavviarlo manualmente. Ottenere i permessi di root Copiare lo zip di SuperSU sul telefono; spegnere il device; effettuare il boot in TWRP (vedi sopra); installare lo zip e riavviare manualmente.
  4. Dopo aver presentato in esclusiva mondiale la prima TWRP per 360 N5s e la relativa GizROM, il nostro team ha dedicato le sue energie al fratello 360 N4s. Ecco quindi la nostra prima ROM custom per questo modello, da utilizzare esclusivamente sulla versione Mediatek del device! ll GizChina ROM Project, lo ricordiamo, nasce con l’intento di modificare i firmare dei dispositivi cinesi per renderli più fluidi e adatti ai gusti occidentali. Su entrambi i fronti la nuova GizROM 1.0 beta per 360 N4s conferma questa consolidata tradizione e ricalca gli interventi già visti su N5s (che spaziano dalla localizzazione in italiano alla rimozione di tutte le app cinesi inutilizzabili fuori dal paese del dragone). Ecco una breve lista delle modifiche apportate: Aggiunti sfondi Google e sfondi 3D; integrate le Gapps (Play Store e servizi Google); rimozione del bloatware; Weather M8 per il Meteo; localizzazione in italiano (traduzione al 95%); presenti le app ufficiali di GizChina.it e GizBlog.it; tastiera Gboard predefinita. Nonostante i test interni potrebbero essere presenti dei bug. Feedback e segnalazioni sono sempre graditi. Changelog Installazione
  5. Ecco come sbloccare il bootloader, installare la recovery TWRP e ottenere i permessi di root su 360 N4s con SoC Mediatek! La prima fase della procedura prevede l'installazione (tramite SP Flash tool) di un preloader che permette lo sblocco del bootloader. Compiuta questa operazione, dunque, dovremo eseguire un secondo flash per installare la TWRP. Prerequisiti 360 N4s; PC Windows; cavo USB; file necessari da scaricare. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Preparazione sblocco bootloader Andare su Impostazioni -> Info sul dispositivo; effettuare tap ripetuti sul Build Number per sbloccare le opzioni sviluppatore; entrare nelle opzioni sviluppatore; abilitare Debug USB e lo sblocco OEM; scaricare sul PC SP Flash tool e il pacchetto di sblocco; estrarre i due pacchetti e avviare Flash_tool.exe; fare click su "scatter loading" (sulla destra della schermata); navigare fino alla cartella dove avete estratto il pacchetto di sblocco; entrare nella sotto-cartella n4s e selezionare "MT6797_Android_scatter.txt" spegnere il telefono; fare click su "download"; collegare il telefono al PC tenendo premuto il tasto Volume - e attendere il flash. Sblocco bootloader Terminato il flash, premere contemporaneamente e a lungo i tasti Power e Volume -; il device si avvierà in modalità fastboot, aprire la cartella dove sono stati estratti i file di sblocco; aprire la sotto-cartella platform-tools; fare click con il sinistro su un punto bianco della cartella, dunque click con il destro e scegliere "apri finestra di comando qui"; dare il comando fastboot oem unlock seguito da invio; sul telefono appariranno delle scritte in inglese, premere il tasto Volume +; il device dovrebbe chiedere che tipo di avvio effettuare, selezionare normal boot utilizzando il tasto Volume + e confermando con Volume -; durante l'avvio la scritta "Your device has been unlocked" confermerà lo sblocco del bootloader. Installazione TWRP Avviare Flash_tool.exe; fare click su "scatter loading" (sulla destra della schermata); navigare fino alla cartella dove avete estratto il pacchetto di sblocco; entrare nella sotto-cartella n4ss e selezionare "MT6797_Android_scatter.txt" spegnere il telefono (se necessario tenere premuto il tasto power per una decina di secondi); fare click su "download"; collegare il telefono al PC tenendo premuto il tasto Volume - e attendere il flash; avviare il device in recovery premendo a lungo i tasti Volume e power; al primo avvio della TWRP selezionare la lingua e dare lo swipe per evitare che la recovery custom venga sostituita da quella originale al primo avvio. Root Copiare il file zip di SuperSu nella memoria del telefono; riavviare il device in recovery; fare tap su "Install" e dal file manager che apparirà selezionare il file di SuperSu; riavviare per completare la procedura.
  6. Molto spesso i venditori cinesi installano sui loro dispositivi ROM alterate, non ufficiali e non supportate dai produttori. Nel caso di Xiaomi il problema è particolarmente sentito in quanto queste ROM "farlocche" non permettono lo sblocco del bootloader e impediscono i normali aggiornamenti OTA. Dopo avervi mostrato la procedura generica per installare una versione ufficiale di MIUI sui dispositivi Xiaomi, oggi ci affideremo a SP Flash tool e ci focalizzeremo solo su due modelli dotati di SoC Mediatek: Redmi Note 4 e Redmi Pro. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti ROM ufficiale fastboot - link; PC con Windows 10 64 bit (consigliato); pacchetto SP tool + driver - link. Procedura Scaricate ed estraete tutti i file elencati nei prerequisiti; installate i driver contenuti in "MTK_Driver_Installer_.1352"; aprite la cartella "SP-FLASH-TOOL"; click con il destro su "flash_tool.exe" -> esegui come amministratore; su "Download agent" impostate "MTK_All_In_One.bin", si trova nella cartella si Sp flash tool; impostate lo scatter MTK6797, lo trovate nella cartella "images" della ROM che avete scaricato; togliete la spunta dalla voce "preloader"; click su "download"; collegate il telefono spento al computer premendo contemporaneamente il tasto volume -; apparirà una barra rossa, contate fino a cinque e rilasciate il tasto volume -; attendete il completamento dell'operazione e riavviate. Fonte
  7. In questo nuovo tutorial andremo a vedere come ripartizionare la memoria interna, o ROM, dei device con processore Mediatek MT6732, MT6752, MT6735, MT6795. La procedura è stata testata sui seguenti devices: THL 2015 (MT6752L, KK 4.4.4, 16GB) Kingzone Z1 (MT6752, KK 4.4.4, 16GB) Mlais M52 (MT6752, KK 4.4.4/LP 5.0, 16GB) Doogee F1 Mini (MT6732, KK 4.4.4, 8GB) KEP oNe (MT6735, LP 5.1, 16GB) VKworld VK6050s (MT6735M, LP 5.1, 16GB) Bluboo X550 (MT6735P, LP 5.1, 16GB) Cube T8 Plus (MT8783, LP 5.1) Cube T8 (MT6735M, LP 5.1) StonexOne (MT6795, LP 5.1, 32GB) IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding per Android. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al device. PREREQUISITI Backup dei propri dati (non si perderanno i dati ma è buona norma averne uno). La "SD" interna verrà cancellata; batteria almeno al 70%; pacchetto di ridimensionamento; recovery TWRP; firmware originale del vostro device(opzionale, in caso qualcosa vada storto). PROCEDIMENTO Copiate il pacchetto di ridimensionamento nella scheda SD o , se non presente, nella cartella "cache" del telefono; riavviate il dispositivo in recovery mode; selezionate "Install" e successivamente il file copiato in precedenza; fate uno "swipe" su "Install"; verrà mostrata una pagina di benvenuto che vi guiderà, tramite interfaccia grafica, al ripartizionamento della memoria; terminata l procedura riavviate il dispositivo. Fonte: XDA
  8. In questo nuovo tutorial andremo a vedere come attivare il MiraVision presente, ma disattivato, nei dispositivi Xiaomi dotati di chipset Mediatek e MIUI 7 Developer Build. La seguente guida potrebbe non funzionare sulla MIUI 7 Stabile. IMPORTANTE: La guida è stata testata su Redmi Note 2 Prime e Redmi Note 3 in entrambi i casi con esito positivo. Quello che ci occorre in questo semplicissimo tutorial per attivare il MiraVision è un applicazione presente nel Playstore di nome "QuickShortcutmaker" che permette di creare collegamenti, o avviare applicazioni di sistema altrimenti non raggiungibili. Una volta scaricata ed avviata l'app ci troveremo davanti ad un elenco di tutte le app presenti nel nostro dispositivo. Scorriamo l'elenco fino a trovare e tappare l'app del Miravision. Nella schermata successiva tappare su "Provare". Benvenuti nel menù del Miravision. Tramite il menu laterale potrete navigare nei vari menù andando a modificare i settaggi a seconda delle proprie esigenze o gusti. Inizialmente le varie voci (fatta esclusione per il contrasto dinamico) non saranno tappabili perchè il MiraVision è impostato con i settaggi automatici. Per andare a settare manualmente i valori (quali temperatura, luminosità, definizione...) dovrete attivare la "Modalità Utente" dal menù "Modalità Immagine". IMPORTANTE: Per quanto con questa guida sia impossibile compromettere il funzionamento del device ricordiamo che lo staff di GizChina.it non si ritiene responsabile di eventuali danni al dispositivo.
×