Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'oreo'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Primi passi
    • Presentazioni
    • Comunicazioni dallo Staff
    • Suggerimenti & Proposte
  • Smartphone
    • Nubia
    • Xiaomi
    • Lenovo
    • Huawei
    • LeTV / LeEco
    • OnePlus
    • 360
    • Oppo
    • Smartisan
    • Meizu
    • ASUS
    • Vivo
    • Altri Brand
  • SmartWatch and SmartHome
    • Xiaomi - Huami Amazfit
    • Wear OS By Google
    • Altri Brand
  • Tablet e Ultrabook
    • Chuwi
    • Cube
    • Huawei
    • Onda
    • Pipo
    • Teclast
    • Xiaomi
    • Altri Brand Tablet
  • Stampa 3D
    • Discussioni generali
    • Stampanti 3D
  • Teardown
    • I Nostri Teardown
  • Sistemi Operativi
    • Android
    • Microsoft
    • Ubuntu Linux
    • Leaked ROM
  • Off Topic
    • Discussioni Android
  • Mercatino
    • VENDO
    • COMPRO
    • SCAMBIO
  • Store
    • Codici sconto

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Città 


Interessi


Smartphone in uso

Found 26 results

  1. Oggi vi presentiamo la custom rom ROM Android Ice Cold Project (AICP) su base OREO per il Leeco le pro 3 (codename zl1) La rom è una release ufficiale e risulta molto stabile e ricca di funzionalità aggiuntive. Funzionalità IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato e recovery; Download ROM; Download GAPPS; Download Magisk. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Installate la recovery fornita; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della gapps e fate swipe per installare (consigliate nano o pico); Opzionalmente flashate magisk per ottenere i permessi di root; Riavviate il terminale. Fonte XDA
  2. Oggi voglio presentarvi una rom per il famoso device Xiaomi Redmi note 4 snapdragon: la Pixel Experience. Si tratta di una rom basata su Oreo AOSP, arricchita di funzionalità e grafiche simili ai pixel 2. Attualmente la rom è considerata stabile, quindi assolutamente utilizzabile tutti i giorni. Inoltre viene spesso aggiornata con le ultime patch di sicurezza Google molto più velocemente della MIUI. Cosa funziona: wifi,dati,GPS,fotocamera,bluetooth,radiofm,lettore di impronte Cosa non funziona: Nulla da segnalare attualmente. NB: Lo staff di GizChina non si assume responsabilità in caso di device brikkati o perdita di dati Requisiti: bootloader sbloccato, per farlo seguide questa GUIDA; custom recovery TWRP , seguite la guida contenuta nel link se non l'avete già installata Per installare l'ultima Release occorre usare questa TWRP; Download Magisk treble. Installazione: scaricate la rom dal sito: link spostate il file nella memoria del telefono entrate nella recovery ESEGUITE UN BACKUP(step con la TWRP): tappate su "backup" e spuntate le sezioni: "boot","system" e "data". Con uno swipe fate partire il backup. questo creerà una copia della vecchia rom funzionante e dei dati, pronta da re installare in caso di problemi con il flash. NB: il backup andrà ad occupare diversi GB di memoria. Ora selezionate "Wipe" poi "advanced wipe" e spuntate:"Davilk cache","system","data" e "cache" e con uno swipe confermate. Ora andate su "install" e cercate il file zip precedentemente scaricato, selezionatelo e fate partire l'installazione. Una volta finito tappate su "wipe cache/davilk" e poi su "reboot system". Se volete i permessi di root flashate magisk (solo per treble); aspettate qualche minuto, tendenzialmente il primo avvio è molto più lungo del normale, e godetevi la nuova rom. NB: non serve flashare le gapps in quanto sono già presenti nel pacchetto della rom. Fonte XDA
  3. Emanuele C

    GizROM 4.1 Oreo (ZUI 3.5) per ZUK Z2

    A lungo desiderata da molti, ecco finalmente la nuova GizROM 4.1 per ZUK Z2 basata sulla ZUI 3.5 OREO! La ROM, ennesima fatica del nostro Francko76, è valida sia per gli Z2 indiani che per quelli cinesi e riprende il nuovo firmware originale aggiungendo quel "pizzico di italianità" tipico delle GizROM. La lista delle caratteristiche di questa prima versione include una localizzazione in italiano completamente nuova, magisk, app nubia per Musica e video e la rimozione delle app cinesi. Le Gapps sono preinstallate, così come l'assistente Google e Weather M8. Grazie al bootloader modificato e ai file thermal, inoltre, la ROM può contare su temperature e consumi decisamente inferiori a quelli della stock di base. La ROM, nonostante i nostri test interni, potrebbe non essere priva di bug. Feedback e segnalazioni, come sempre, sono graditi. Changelog Installazione Vi piacciono le nostre GizROM e desiderate che vengano rilasciati aggiornamenti? Le donazioni Paypal sono una misura dell'interesse da parte della community!
  4. Quante volte abbandoniamo i nostri PC perché troppo vecchi per sopportare le nuove versioni di Windows? I più esperti in questi casi di solito ricorrono a distribuzioni Linux pensate ad hoc per essere leggere e compatibili con gli hardware più vecchi, ma in molti potrebbero trovarsi più a proprio agio con Android. In questa guida vi mostreremo dunque come installare Android 8.1 Oreo con Play Store sui comuni PC con processore Intel o AMD (architettura x86 o x86_64). IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti PC su cui installare Android; Penna USB vuota (almeno 1 GB); Immagine ISO Android Oreo 8.1 (se il computer ha un processore a 64 bit selezionare la versione 64); Rufus. Procedura Per iniziare prepariamo la pennetta d'installazione: Scaricare l'immagine ISO di Android x86 e Rufus; installare e avviare Rufus sul PC; collegare la pen drive al PC; accertarsi che sia riconosciuta da Rufus (in alto dovrebbe apparire il nome della pen drive); fare click su "seleziona" e selezionare il file ISO scaricato dai prerequisiti; disattivare momentaneamente l'antivirus; click su "avvia" e attendere l'esito della procedura. A questo punto avremo una pennetta d'installazione pronta per essere utilizzata. Prima di procedere dovremo tuttavia accertarci che il boot da USB sia abilitato sul PC, di solito la voce relativa si trova nel BIOS (a seconda dei modelli si deve premere F4, ESC, Canc o un altro tasto durante l'accensione, di solito una scritta chiarisce il tasto da premere). A questo punto passiamo all'installazione vera e propria: Inserire la pennetta nel PC e avviare il computer. Se avete impostato il boot da USB come scelta predefinita partirà l'installazione di Android; nella prima schermata utilizzare la tastiera per scegliere la voce "installation" (è possibile anche avviare Android in Live, ma non è oggetto di questa guida); Selezionare la partizione su cui si desidera installare Android, anche una seconda penna USB è una scelta valida; verrà richiesto se formattare o meno, si consiglia di formattare in NTFS o ext4 (tutti i dati contenuti nella memoria scelta verranno cancellati); confermare la volontà di formattare la memoria e attendere il format; verrà richiesto se installare EFI Grub2, scegliere Yes; alla domanda successiva "/system in read write" rispondere no; attendere il flash; all''ultima domanda (sul disk space) rispondere si e confermare il valore di memoria (è consigliabile aumentare tale valore se il disco su cui state effettuando l'installazione lo permette); terminare l'installazione scegliendo "run Android"; attendere il riavvio ed effettuare la prima configurazione di Android.
  5. Oggi vi presentiamo la famosa LineageOs rilasciata tramite il canale ufficiale . Versione per lo Xiaomi Mi MIx 2 , nome in codice "Chiron". IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; ADB e fastboot installati sul PC; Download ROM; Download GAPPS; Download FIRMWARE. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Wipe cache, data e dalvik; Solo se venite da una rom Nougat dal menu install selezionate il file del firmware e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della gapps e fate swipe per installare (consigliate nano o pico); Riavviate il terminale. Fonte XDA
  6. Oggi vi presentiamo questa Rom basata su Android Open Source Project per il Remi Note 4 codename "mido". Rom molto seguita ed aggiornata spesso e con molte migliorie sia in velocità che stabilità . IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recover; Download ROM; Download GAPPS; Download Magisk. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Dal menu wipe selezionate tutto tranne internal data e fate swipe per cancellare i dati; Dal menu install selezionate il file della ROM e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file delle Gapps e fate swipe per installare; Per ottenere i permessi di root dal menu install selezionate il file di magisk e fate swipe per installare; Riavviate il terminale Fonte XDA
  7. Oggi vi presentiamo questa Rom basata su android Oreo per il Remi Note 4 codename "mido". Liquid Remix è un mix New age di tutte le migliori ROM di oggi con l'aggiunta di essenza dei vecchi tempi. Progetto Android 8.1 basato nato sulle ceneri della ROM Liquid smooth. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recover; Download ROM; Download GAPPS; Download Magisk. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Dal menu wipe selezionate tutto tranne internal data e fate swipe per cancellare i dati; Dal menu install selezionate il file della ROM e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file delle Gapps e fate swipe per installare; Per ottenere i permessi di root dal menu install selezionate il file di magisk e fate swipe per installare; Riavviate il terminale Fonte XDA
  8. Oggi vi presentiamo questa rom basata sulla più famosa LineageOs con miglioramenti ed aggiunta di funzioni . Versione per lo Xiaomi Mi MIx 2 , nome in codice "Chiron". IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; ADB e fastboot installati sul PC; Download ROM; Download GAPPS; Download FIRMWARE. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Wipe cache, data e dalvik; Solo se venite da una rom Nougat dal menu install selezionate il file del firmware e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della gapps e fate swipe per installare (consigliate nano o pico); Riavviate il terminale. Fonte XDA
  9. Oggi vi presentiamo la famosa Resurrection Remix OREO per P8 Lite (codename Alice), nota per la stabilità e le innumerevoli personalizzazioni. Il porting attualmente presenta numerosi bug e non tutto funziona. Cosa funziona Cosa non funziona IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery TWRP; Download ROM; Download GAPPS; EMUI 4.1 . Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Wipe Data, cache e Dalvik; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file delle GAPPS e fate swipe per installare; Riavviare. Fonte XDA
  10. 144.556

    Xiaomi MI6 - Lineage OS 15.1

    Oggi vi presentiamo la famosa Lineage Os per lo Xiaomi MI 6 (codename sagit) , nota per la stabilità e la velocità degli aggiornamenti. Se siete stanchi della MIUI non avete che da provarla! Essendo una versione non ufficiale e da poco uscita c'è da aspettarsi qualche bug. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; Download ROM; Download FIRMWARE; Download TWRP; Download GAPPS. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Installate le recovery fornite e riavviate in recovery; Wipe Cache, Data e Dalvik; Dal menu install selezionate il file del firmware e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della gapps e fate swipe per installare; Riavviate il terminale. Fonte XDA
  11. Oggi vi presentiamo questa rom basata sulla più famosa MIUI con miglioramenti ed aggiunta di funzioni . Versione per lo Xiaomi Mi MIx 2 , nome in codice "Chiron". IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; ADB e fastboot installati sul PC; Download ROM; Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Riavviate in Fastboot; Aprite un prompt dei comandi (start e Cmd); Da dove avete ADB lanciate questo comando; fastboot format userdata Riavviate il telefono. Fonte XDA
  12. ROM AOSP basata su Android 8.1, con gapps incluse e tutte le caratteristiche del Pixel (launcher, wallpapers, icone, fonts, bootanimation). Cosa funziona? Wifi RIL Mobile data GPS Camera Flashlight Camcorder Bluetooth Fingerprint reader Lights Volte Sound / vibration Problemi noti: Doppio Tap per risvegliare Download ROM Pixel 2016 Live Wallpapers (normal apk) Pixel 2017 Live Wallpapers (normal apk) AR Stickers for Google Camera (normal apk) IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Installazione Scaricare ROM (Gapps già incluse, NON FLASHARE) Effettuare un backup su PC di tutti i propri dati Entrare in recovery Wipe System/Data/Dalvik Cache/Cache Flashare la ROM Riavviare! Fonte: xda
  13. Oggi vi presentiamo la famosa Resurrection Remix per Leeco Le Pro 3 (codename z1l), nota per la stabilità e le innumerevoli personalizzazioni. Se siete stanchi dell'interfaccia leeco non avete che da provarla! Unico bug noto è la mancaza degli OTA. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato e recovery; Download ROM; Download GAPPS. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Opzionalmente fare un backup; Dal menù Wipe pulite Cache, Dalvik e Data; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della gapps e fate swipe per installare (consigliate nano o pico); Riavviate il terminale. Fonte XDA
  14. Prima versione di questa ottima rom per lo Xiaomi MI MIX (codename lithium). Apettatevi qualche bug e al momento poche personalizzazioni. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; Download TWRP Download ROM; Download GAPPS; Download Magisk. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Installate la recovery fornita; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Wipe Data, Cache e Dalvik; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della gapps e fate swipe per installare (consigliate nano o pico); Opzionalmente flashate magisk per ottenere i permessi di root; Riavviate il terminale. Fonte XDA
  15. AOSP Extended è una ROM basata su AOSP che fornisce UI / UX stock con varie funzioni di personalizzazione insieme al motore dei temi Substratum. Il progetto è stato realizzato selezionando vari commit da vari altri progetti. Essendo basato su AOSP fornisce un'esperienza fluida e senza lag. Questa rom basata su android Oreo è specifica per il Oneplus One, codename "bacon". IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; Download ROM; Download GAPPS. Installazione Copiate i file nel vostro dispositivo; Riavviate in recovery; Dal Menù wipe selezionate tutte le voci tranne internal storage; Dal menù install flashate la ROM; Dal menù install flashate le GAPPS; Riavviate. Fonte XDA
  16. Oggi vediamo come impostare, su qualsiasi dispositivo con Oreo, la modalità scura con qualsiasi sfondo. A partire da Android 8.1, quando si imposta uno sfondo, il sistema operativo potrebbe cambiare i suoi colori in base ad esso. A volte ciò che ottieni potrebbe non essere ciò che vorresti avere. Con l'app di oggi potete impostare lo sfondo che volete e anche cambiare i colori di sistema a piacimento. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Smartphone android Oreo 8.1 Procedura Aprite il Google Play Store; Scaricate ed installate l'app LWP+; Impostate lo sfondo che volete; Aprite l'app installata in precedenza; Dal menu impostazioni, nella sezione Os colors selezionate la voce "Use custom colors". Ora avrete lo sfondo di vostro gradimento con i colori del sistema operativo che più vi piacciono. Fonte XDA
  17. Oggi vi presentiamo la custom rom ROM Android Ice Cold Project (AICP) su base OREO per lo Xiaomi Redmi Note 4. La rom non è una release ufficiale ma risulta molto stabile e ricca di funzionalità aggiuntive. Funzionalità IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Dal menu wipe selezionate tutto tranne internal data e fate swipe per cancellare i dati; Dal menu install selezionate il file della ROM e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file delle Gapps e fate swipe per installare , Riavviate il terminale. Download ROM Download GAPPS (Consigliate PICO o NANO) Fonte XDA
  18. Questa piccola mod permette di abilitare il face unlock sul Huawei Honor 8 pro, dove risulta essere presente ma non abilitata. Vediamo come fare con questi semplici passi. La modifica è compatibile solo con OREO. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato Custom recovery installata Download mod twrp Download mod magisk. Installazione Copiate il file scaricato nella memoria del vostro smartphone; Riavviate il dispositivo in recovery; Dal menu install selezionate il file appena caricato, selezionatelo e fate swipe verso destra per installarlo; Al riavvio per abilitare la nuova funzione andate sul menu Impostazioni => Security & Privacy => Face unlock. Nel caso vogliate rimuovere la modifica dovete verificare nello zip quali file sono stati installati e rimuoverli, inoltre nel file /product/etc/prop/local.prop dovete rimuovere le due righe ro.config.face_detect=1 ro.config.face_recognition=true Fonte XDA
  19. Questa AOSP ROM è stata sviluppata per il View 10 dal Team OpenKirin, specializzato sui dispositivi con processore Kirin, con il contributo di phhusson, sviluppatore del Project Treble. La ROM funziona perfettamente, esclusi alcuni piccoli bug, e include alcuni extra interessanti come la Google Pixel boot animation, le gestures FPS e la camera EMUI con AR Lens. Caratteristiche della ROM Camera stock di Honor V10 EMUI con l’ultima feature"AR lens" Gestures FPS Bootanimation Oreo Google Pixel Browser Chrome OmniClockOSS Nano Gapps incluse nella ROM Security Patch 1 Febbraio 2018 File da scaricare system_hv10_02.zip md5: 896f9c0f5e7e2d056a7b08bfbdd944a0 IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Installazione Assicurarsi di avere frp & bootloader sbloccati Effettuare il backup di tutti i dati importanti, è consigliato anche un backup della partizione di sistema, in caso si voglia tornare indietro Estrarre il file system.img dallo zip system_hv10_02.zip Andare in recovery e procedere con Wipe data/factory reset & Wipe cache partition Connettere al PC, tenere premuto il tasto volume giù spuntando contemporaneamente Reboot system now per entrare in fastboot Dare da prompt i comandi seguenti fastboot flash system system.img fastboot reboot Problemi noti 3G & 2G sono sempre a segnale pieno SafetyNet non superato Attenzione! Camera Stock EMUI non funzionante al 100%, alcune opzioni da sistemare! Qualunque altra camera di terze parti è perfettamente funzionante Crediti phhusson per il suo splendido lavoro su Project Treble ! OldDroid XePeleato Ringraziamenti: svetius Screenshots Fonte: xda
  20. Cos’è la ROM Resurrection Remix Resurrection Remix è una ROM che deriva da CM, slim.omni e l’originale Remix, in grado di portare direttamente sul tuo dispositivo un’ottima combinazione di performance, personalizzazione, potenza oltre a molte nuove features. Molte soluzioni che nelle versioni precedenti erano implementate tramite mods, sono ora incluse direttamente nella ROM per una esperienza d’uso ottimale. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. File necessari ROM; Gapps 8.1; Changelog. Prima installazione Scaricare l’ultima versione; Scaricare le gapps; Effettuare un Nandroid Backup; Assicurarsi di avere l’ultima recovery di Codeworks; Fare un full wipe (cache, dalvik, system e data); Assicurarsi di provenire dall’ultimo Firmware Open Beta (attualmenteOB3); Flashare la ROM; Flashare le gapps; Riavviare. Nota : se il tuo dispositivo non è criptato e vuoi mantenerlo tale, procedi a flashare lo zip del no-verity Aggiornamento da versione precedente Scaricare l’ultima versione di Resurrection Remix; Fare un Nandroid Backup; Flashare la ROM da recovery; Flashare le gapps; Fare un wipe cache e dalvik cache; Riavviare; Finito! Fonte: Xda
  21. Un'interessante novità arrivata con Oreo è la possibilità di posticipare una notifica, nascondendola temporaneamente e mantenendo pulita la nostra status bar. Per impostazione predefinita è possibile posticipare una notifica solo di 15 minuti, 30 minuti, 1 ora o 2 ore (vedi immagine), ma ora con Oreo 8.1 e senza bisogno del root è possibile personalizzare questo intervallo di tempo, vediamo come. Purtroppo sono ancora pochi i dispositivi sui quali è possibile installare una ROM Oreo 8.1, per esempio Google Nexus 5X, Google Nexus 6P, Google Pixel, Google Pixel XL, Google Pixel 2, Google Pixel 2 XL, Nokia 8 ed ogni dispositivo che dispone di custom ROM basata su Android 8.1. Si tratta di modificare un'impostazione nascosta tramite comandi ADB e, poiché non è richiesto sblocco del bootloader o root, si potrà continuare a beneficiare di aggiornamenti OTA. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti: Un PC; adb e fastboot installati sul PC; L'app SystemUI Tuner sviluppata da Zacharee1 e disponibile gratuitamente sul Play Store Procedura: 1. Installare ADB sul PC seguendo questa guida 2. Aprire un prompt e digitare adb shell pm grant com.zacharee1.systemuituner android.permission.WRITE_SECURE_SETTINGS 3. Avviare l'app SystemUI Tuner e andare sulle impostazioni 4. Clic su “to the tweaks.” 5. Accettare l'avviso 6. Tap su “Miscellaneous.” 7. Scorrere fino a “Notification Snoozing” 8. Alla voce "Default" impostare il tempo, in minuti, della durata del rinvio predefinito 9. Imposta i valori da “Time A” a “Time D”, sempre in minuti, dei valori di posticipo. Per esempio per 30 minuti, 1 ora, 2 ore e 6 ore inserire 30, 60, 120, 360. 10. Assicurarsi che il valore di default coincida con uno dei 4 valori inseriti 11. Infine, per fare in modo che questi valori siano impostati al reboot, cliccare sul pulsante menu in alto a destra -> impostazioni e quindi spuntare la voce “Safe Mode” Finito! Occorre sapere che abilitando “Safe Mode” si attiva una fastidiosa notifica nella status bar che può essere facilmente nascosta con una lunga pressione e quindi disattivandola. Inoltre i nuovi tempi di posticipo non saranno attivi per le notifiche già presenti, ma solo per le nuove. Se vuoi, dai un'occhiata agli altri tweaks dell'app! Fonte: xda
  22. Molti dei device di ultima generazione posseggono delle gesture col sensore di impronte digitali più o meno complete. Per chi ha un device non troppo recente questo non è possibile. Oggi vi presentiamo questo software che non necessita permessi di root e permette di abilitare le gesture su tutti i dispositivi con android OREO! Funzionalità Prerequisiti Rom su base Android Oreo Installazione IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Andate sul play store e scaricate l'app Fingerprint Action Pro Eseguite l'app e impostate la vostra gesture preferita Fonte GIZDEV
  23. Una delle funzioni introdotte con i nuovi pixel 2 è l'always on display. Grazie ad un utente di XDA ora è possibile abilitare questa funzione su tutti i device che montano Android versione 8.0, ovvero Oreo. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Requisiti: Cellulare aggiornato ad Oreo Root Procediamo con la guida: Scaricate dal Play store la app "substratum theme engine" Scaricate ed installate "Always on enabler" dal Play Store (se disponibile) oppure da questo link Aprite Substratum e cercate “Always On Enabler” by Sai nella lista dei temi Selezionatelo e tappate sul bottone rosso tondo. Selezionate "Build & Enable" e una volta finito riavviate il dispositivo Ora andate in Impostazioni->display e cercate un menù tipo "impostazioni avanzate" o simili. Nel menu selezionato dovreste trovare il toggle per abilitare/disabilitare l'always on display! Ovviamente questa funzione potrebbe leggermente ridurre l'autonomia del device. Inoltre consiglio di attivarla soprattutto se si ha un device con schermo oled, visto che in questo caso l'impatto sulla batteria sarà più basso.
  24. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Questa guida permette di installare viper4android, la celebre mod per gli amanti della musica in mobilità, su molti dispositivi che montano Android Oreo 8.0. Device testati Android 8.0.0 Oreo: OnePlus 3/3T, OnePlus 5/5T, Pixel/XL, Pixel 2, 2XL, alcuni samsung che montano oreo Requistiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; Permessi di root; Busy box installato (scarica); Avere l'app SELinux switch installata(scarica); Abbastanza spazio libero nel terminale. INSTALLAZIONE Aprite BusyBox e installatelo nei path /system/xbin/ & /system/bin/ Aprite l'app SELinux Switch e settate SELinux a Permissive; Scaricate i file “ViPER4Android_2.5.0.5_guitardedhero.zip” e “ViPER4Android_FX_v2505_A7.x_Nougat_IO_test_fix.apk” e copiateli sul telefono; Riavviate il terminale in Recovery; Dal menù "Install" selezionate il file “ViPER4Android_2.5.0.5_guitardedhero.zip” e fate swipe per installarlo; Dal menù "wipe" pulite la cache; riavviate il dispositivo; Scaricate un file explorer con accesso root tipo File Explorer Root Browser o Solid Explorer . Andate nel path "/system/vendor/etc" Fate un backup dei file audio_config.conf e audio_effects.conf , se presente eliminare la cartella audio_effects; Eliminate la cartella Viper4android presente nel path /system/priv-app Delete e riavviate il terminale; Installate l'apk ViPER4Android_FX_v2505_A7.x_Nougat_IO_test_fix.apk; Aprite ViPER4Android dando tutti i permessi e installate i driver; Riavviate i dispositivo e divertitevi a configurare ViPER4Android dall'app. Fonte GIZDEV
  25. In pochi possono resistere alla tentazione rappresentata dalla prima versione di Android Oreo per OnePlus, ma alcuni potrebbero desiderare tornare indietro al ben più rodato Nougat. Ecco i passi per effettuare il downgrade! Prerequisiti file di downgrade; oxygen recovery. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Nel caso in cui abbiate la recovery TWRP installata, dovrete prima mettere la Oxygen recovery. Ecco i passi da seguire: Copiare la oxygen recovery sul telefono; avviare in TWRP; tap su "Install"; tap su "Install Image"; selezionare la recovery copiata al punto 1; spuntare "recovery" e fare swipe per installare. A questo punto potrete effettuare il rollback: Copiare il file di downgrade e spegnere il dispositivo; attendere 5-6 secondi; premere contemporaneamente i tasti power e Volume + per avviare il telefono; utilizzare i tasti volume per selezionare ed avviare la modalità recovery; selezionare "Install Update"; scegliere il file di rollback; attendere il flash; selezionare "reboot system now" godersi Nougat! Fonte
×