Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'ufficiale'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Primi passi
    • Presentazioni
    • Comunicazioni dallo Staff
    • Suggerimenti & Proposte
  • Smartphone
    • Nubia
    • Xiaomi
    • Lenovo
    • Huawei
    • LeTV / LeEco
    • OnePlus
    • 360
    • Oppo
    • Smartisan
    • Meizu
    • ASUS
    • Vivo
    • Altri Brand
  • SmartWatch and SmartHome
    • Xiaomi - Huami Amazfit
    • Wear OS By Google
    • Altri Brand
  • Tablet e Ultrabook
    • Chuwi
    • Cube
    • Huawei
    • Onda
    • Pipo
    • Teclast
    • Xiaomi
    • Altri Brand Tablet
  • Stampa 3D
    • Discussioni generali
    • Stampanti 3D
  • Teardown
    • I Nostri Teardown
  • Sistemi Operativi
    • Android
    • Microsoft
    • Ubuntu Linux
    • Leaked ROM
  • Off Topic
    • Discussioni Android
  • Mercatino
    • VENDO
    • COMPRO
    • SCAMBIO
  • Store
    • Codici sconto

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Città 


Interessi


Smartphone in uso

Found 8 results

  1. Emanuele C

    ROM per Nubia Z11

    Questo thread nasce come luogo dove scambiare liberamente opinioni sulle ROM disponibili per Nubia Z11, nella speranza di un supporto sempre crescente da parte della community. Attualmente sono state sviluppate per questo dispositivo diverse ROM custom: --- Su base Android Nougat --- Resurrection Remix ufficiale; Mokee 7.1.1; GizROM Alfa Nougat; CyanogenMod 14. --- Su base Android Marshmallow --- MIUI; Rayglobe; 1.53 by Cuoco92; CyanogenMod 13; Mokee; GizROM; GizROM Resurrection Remix Edition; GizROM Lineage OS Edition. A queste, ovviamente, si aggiungono i firmware ufficiali sviluppati direttamente da Nubia. Invito dunque tutti gli utenti che hanno intrapreso la via del modding ad esprimere le proprie preferenze nel sondaggio in testa al post e ad argomentare liberamente le proprie preferenze in modo da indirizzare gli altri utenti verso il firmware migliore per le loro esigenze. Naturalmente anche eventuali segnalazioni di nuove ROM da mettere in lista saranno ben accette!
  2. Ottime notizie per i possessori di nubia Z11! Il team della Resurrection Remix ha infatti deciso di supportare ufficialmente l'attuale flagship del colosso cinese ed ha rilasciato per questo device le sue prime nightly RR basate su Android 7.1.1 Nougat. Questa ROM custom, lo ricordiamo, è nota per le sue infinite possibilità di personalizzazione ed offre nativamente sia il launcher Pixel che quello Trebuchet (di chiara ispirazione AOSP). Tra le sue caratteristiche, inoltre, non possiamo dimenticare l'integrazione di Magisk, di OmniSwitch e della Snapdragon Camera. Una ROM molto interessante, dunque, che pur essendo ancora giovane merita di essere provata. Non sono stati segnalati problemi con le notifiche. Screenshot Installazione Ringrazio Nik26701 per la segnalazione
  3. Oggi vi presentiamo la famosa Lineage OS in versione ufficiale per il Oneplus One (codename Bacon) , nota per la stabilità e le innumerevoli personalizzazioni. Facciamo rivivere questo storico dispositivo con questa Rom basata su Android Oreo. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; Download ROM; Download GAPPS; SuperSu Addon. Installazione Copiate i file nel vostro dispositivo; Riavviate in recovery; Dal Menù wipe selezionate tutte le voci tranne internal storage; Dal menù install flashate la ROM; Dal menù install flashate le GAPPS; Opzionalmente flashate l'addon per il super su; Riavviate. Fonte XDA
  4. Finalmente il Oneplus 6 è stato annunciato al pubblico ecco di seguito caratteristiche e prezzi Dal punto di vista estetico il nuovo OnePlus 6 si differenzia in maniera abbastanza netta dal suo predecessore. Se con OP5T l'azienda aveva optato per il 18:9, il nuovo flagship killer propone un display Optic AMOLED da 6.28 pollici di diagonale con risoluzione Full HD+ (2280 x 1080 pixel), rapporto in 19:9 ed una screen-to-body ratio dell'83.8%. Le dimensioni della scocca in vetro e metallo sono di 155.7 x 75.35 x 7.75 mm per un peso di 177 g. Da segnalare lo spostamento dell'Alert Slider sul frame destro, sopra al tasto Power, così come la presenza dell'ingresso mini-jack. L'azienda parla anche di resistenza all'acqua, seppur non ci sia una certificazione IPXX. Questo comporta la presenza del notch (camuffabile via software) nella parte superiore del pannello. Lo sblocco del dispositivo può essere eseguito sia con il sensore ID posterioreche tramite Face Unlock con la selfie camera. Ad alimentare il tutto troviamo una batteria da 3300 mAh con ricarica rapida Dash Charge. Parlando di software, invece, troviamo Android 8.1 Oreo con interfaccia proprietaria OxygenOS 5.1. Display Optic AMOLED da 6.28 pollici di diagonale con risoluzione Full HD+ (2280 x 1080 pixel), densità di 401 PPI e protezione Gorilla Glass 5; dimensioni di 155.7 x 75.35 x 7.75 mm per 177 g; processore octa-core Qualcomm Snapdragon 845; GPU Adreno 630; 6/8 GB di RAM LPDDR4X-1866 dual channel; 64/128/256 GB di memoria interna UFS 2.1 non espandibile; lettore d'impronte posteriore e Face Unlock; dual camera posteriore da 16+20 mega-pixel con apertura f/1.7, stabilizzazione OIS+EIS, autofocus PDAF e doppio flash LED; fotocamera frontale da 20 mega-pixel con apertura f/2.0; supporto dual SIM standby LTE Cat.16, Wi-Fi ac Dual Band, Bluetooth 5.0, NFC, GPS/A-GPS/GLONASS/Galileo; batteria da 3300 mAh con ricarica Dash Charge; sistema operativo Android 8.1 Oreo con interfaccia OxygenOS 5.1. Il nuovo OnePlus 6 sarà disponibile nella variante Mirror Black nei tagli da 6/64 GBe 8/128 GB. Quella Midnight Black, invece, sarà disponibile con 8/128 GB ed 8/256 GB. Infine, la colorazione Silk White ci sarà soltanto con 8/128 GB di memoria. 6/64 GB: 519 euro 8/128 GB: 569 euro 8/256 GB: 619 euro Per news e novità visitate il nostro blog https://gizchina.it/tag/oneplus-6/
  5. ASUS rientra purtroppo nella lista dei produttori che non si fanno scrupoli a bloccare il bootloader dei propri device e, come molti concorrenti, offre una procedura ufficiale di sblocco non particolarmente user-friendly e priva di problemi. In questa guida vi mostreremo dunque due metodi non ufficiali per sbloccare il bootloader su Zenfone 3 (versione ZE520KL o ZE552KL) e, esclusivamente per i device con ROM Marshmallow, la procedura ufficiale di sblocco. Prerequisiti ASUS ZenFone 3 versione ZE520KL o ZE552KL; batteria carica almeno al 70%; pacchetto di sblocco; Debug USB e Sblocco OEM attivati sul device: Andare su Impostazioni -> Info sul telefono e dare tap ripetuti sul build number per sbloccare le opzioni sviluppatore; aprire le Opzioni Sviluppatore e abilitare il Debug USB e lo Sblocco OEM. Procedura IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Metodo non ufficiale con file bat Scaricare ed estrarre il pacchetto dai prerequisiti; avviare "Install driver.bat" ed eseguire l'installazione; avviare adb-setup-1.4.3.exe ed eseguire l'installazione dando sempre yes (saltare questo passaggio se ADB e fastboot sono già system wide sul PC); riavviare il telefono in modalità fastboot (da device spento premere i tasti power e volume +); avviare il file bat di unlock relativo al proprio modello di ZenFone 3. Il device sui riavvierà e avrà il bootloader sbloccato. Metodo non ufficiale (flash manuale) Scaricare ed estrarre il pacchetto dai prerequisiti; avviare "Install driver.bat" ed eseguire l'installazione; avviare adb-setup-1.4.3.exe ed eseguire l'installazione dando sempre yes (saltare questo passaggio se ADB e fastboot sono già system wide sul PC); fare click su un un punto bianco della cartella "Kit Bootloader Zenfone 3", dunque premere il tasto destro del mouse e selezionare "Apri finestra di comando qui"; per il modello ZE520KL dare i comandi: fastboot flash all unlock_ze520kl.raw fastboot reboot-bootloader fastboot oem unlock-go per il modello ZE552KL dare i comandi: Fastboot flash all unlock_ze552kl.raw fastboot reboot-bootloader fastboot oem unlock-go e riavviare il telefono. Metodo ufficiale Attenzione: il metodo ufficiale è sconsigliato in quanto porta alla perdita degli OTA e potrebbe non funzionare su Android 6. Estrarre il pacchetto di sblocco; copiare il file ZE520KL_SIGNED_Android_M_UnlockTool_2016_0715.APK o ZE552KL_SIGNED_Android_M_UnlockTool_2016_0715.APK (a seconda del vostro modello di Zenfone 3) sul device; usando un gestore file, installare l'apk; seguire la procedura guidata dell'app, alla fine il device effettuerà una chiamata; chiudere il warning sullo sblocco del bootloader. Il device si riavvierà con bootloader sbloccato. Fonte
  6. Emanuele C

    Xiaomi Mi 6

    Finalmente il nuovo Xiaomi Mi 6 (nome in codice Sagit) è stato presentato dal colosso cinese e, dato che l'attenzione nei confronti di questo modello è già molto elevata, ho deciso di aprire in anticipo sui tempi una discussione dedicata. Non appena i primi esemplari arriveranno in mani italiane questo diverrà il thread di riferimento per consigli, segnalazioni, opinioni e, più in generale, tutto quello che riguarda l'attesissimo device asiatico. Per il momento, in ogni caso, possiamo solo rassegnarci all'attesa. Ricordiamo che Xiaomi ha infine lanciato sul mercato tre diverse varianti, accomunate dalla presenza di un SoC Snapdragon 835, di un display IPS da 5.15 pollici e dalla tecnologia di ricarica rapida Quick Charge 3.0 da 18 W per la batteria da 3350 mAh. Tutti i modelli di Mi 6 possono contare inoltre sulla presenza di una doppia fotocamera posteriore, composta da due sensori da 12 Megapixel con zoom ottico 2X e OIS a 4 assi, e non manca naturalmente un sensore frontale per il riconoscimento delle impronte digitali. Sul fronte audio sono infine presenti due speaker anteriori, ma l'assenza del connettore jack da 3.5 mm per le cuffie farà storcere il naso a non pochi appassionati. La proposta d'ingresso, indicata comunemente come "Standard edition", è proposta in Cina ad un prezzo di 2199 Yuan (circa 297 Euro) e prevede una dotazione di memoria di 6 GB di RAM e 64 GB di ROM. La versione "High", invece, può contare su una maggiore quantità di memoria interna (ben 128 GB) con un prezzo che sale a 2499 Yuan, circa 336 Euro al cambio attuale. La variante "Exclusive", dedicata alla fascia più alta del mercato, si preannuncia invece diversa sul fronte estetico con l'utilizzo di una scocca in ceramica. Rimane invece inalterata la dotazione di RAM e ROM, ancora una volta rispettivamente 6 GB e 128 GB, con un listino che nel paese asiatico tocca i 2999 Yuan (403 Euro circa). Il comparto radio del Mi 6 non è compatibile con la banda 20 LTE. Per maggiori informazioni sul device rimando all'aricolo di lancio: Xiaomi Mi 6: prezzo, specifiche e data di lancio! | Ufficiale Tutte le ultime news Ecco qualche foto scattata con il nostro sample (la scritta Shot on Mi 6 si può disattivare dalle impostazioni): Guide Come installare il Play Store su Xiaomi Mi 6 e Mi Pad 3
  7. Molto spesso i venditori cinesi installano sui loro dispositivi ROM alterate, non ufficiali e non supportate dai produttori. Nel caso di Xiaomi il problema è particolarmente sentito in quanto queste ROM "farlocche" non permettono lo sblocco del bootloader e impediscono i normali aggiornamenti OTA. Dopo avervi mostrato la procedura generica per installare una versione ufficiale di MIUI sui dispositivi Xiaomi, oggi ci affideremo a SP Flash tool e ci focalizzeremo solo su due modelli dotati di SoC Mediatek: Redmi Note 4 e Redmi Pro. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti ROM ufficiale fastboot - link; PC con Windows 10 64 bit (consigliato); pacchetto SP tool + driver - link. Procedura Scaricate ed estraete tutti i file elencati nei prerequisiti; installate i driver contenuti in "MTK_Driver_Installer_.1352"; aprite la cartella "SP-FLASH-TOOL"; click con il destro su "flash_tool.exe" -> esegui come amministratore; su "Download agent" impostate "MTK_All_In_One.bin", si trova nella cartella si Sp flash tool; impostate lo scatter MTK6797, lo trovate nella cartella "images" della ROM che avete scaricato; togliete la spunta dalla voce "preloader"; click su "download"; collegate il telefono spento al computer premendo contemporaneamente il tasto volume -; apparirà una barra rossa, contate fino a cinque e rilasciate il tasto volume -; attendete il completamento dell'operazione e riavviate. Fonte
  8. Arriva sempre il momento in cui, una volta deciso un acquisto da uno store internazionale che spedisce dalla Cina, si deve scegliere il metodo di spedizione. Dato che nel tempo ho acquisito una certa esperienza riguardo corrieri e dogana, ho pensato di condividerla con il resto della comunità. Attenzione: questa discussione nasce per condividere le esperienze sui corrieri, e qualsiasi digressione su affidabilità e celerità dei venditori sarà ritenuta off topic. I metodi di spedizione più comuni China Post small packet: non tracciabile, la più diffusa per oggetti di basso valore. I tempi di consegna possono variare da 1 a 3 mesi, ma di media si assestano sui 60 giorni. Può capitare che il pacco non arrivi, o arrivi vuoto. A volte i venditori con questo nome indicano anche servizi analoghi gestiti da corrieri provati, spesso tracciabili fino al confine italiano (in questi casi di solito uso 17 track), dove il pacco tenderà a impantanarsi. Quasi sempre gratuita, personalmente tendo ad evitarla. ePacket: posta non tracciabile, a volte a pagamento, più veloce di China post small packet. Consegna media in circa 25 giorni. Malaysia Post: Simile a small packet, tracciabile fino al confine italiano. La mia unica esperienza è con un pacco spedito il 23 novembre 2016, lo sto ancora aspettando... Singapore Post, Hong Kong Post (non tracciate): simile per caratteristiche alla small packet, sono di solito più veloci. China Post Registered Air mail: non è altro che la raccomandata internazionale, tracciabile anche sul sito di Poste Italiane con codice del tipo XX123456789YY, dove YY sono le lettere che indicano il paese di provenienza (in questo caso CN). Abbastanza affidabile, i tempi di consegna variano dai 25 ai 60 giorni e la dogana colpisce molto raramente i pacchi sotto 1 Kg, molto più spesso quelli pesanti e/o ingombranti. Consigliata a chi non ha fretta, costa di solito pochi Euro e per gli ordini più importanti è spesso gratuita. Singapore Post Registered Air mail, Hong Kong Post Registered Air Mail: si tratta sempre di raccomandate internazionali, hanno come lettere finali rispettivamente SG e HK. Tendenzialmente più veloci di China Post Registered. PostNL: tracciabile con codice del tipo XX123456789NL, è una posta raccomandata che fa scalo in Olanda. Di solito la tratta Cina-Olanda avviene in circa 10 giorni ed è meno tracciata mentre, come al solito, gli ultimi metri sono effettuati con molta calma da Poste Italiane. Valgono le stesse considerazioni fatte per le altre Registered Airmail, ma i tempi di attesa spesso si riducono sotto i 30 giorni. EMS (Express Mail Service): si tratta di un servizio che nasce dall'alleanza tra i maggiori corrieri statali, e dalla Cina consegna in 7-15 giorni. Affidabile, tracciabile, non sempre economico. DHL, UPS, TNT, FeDEX: corrieri privati tracciabili e molto veloci (consegna in meno di 7 giorni, di solito 3-4), gestiscono internamente la dogana e sono molto più severi delle Poste Italiane. Se ordinate un telefono, aspettatevi di pagare almeno tra i 30 e i 40 Euro di tasse. Estremamente affidabili, non sempre offerti a prezzi concorrenziali. Spedizioni specifiche dei venditori A volte gli store mettono a disposizione metodi di spedizione con caratteristiche peculiari. Aliexpress Standard Shipping: ho avuto modo di provarlo una sola volta, pacco arrivato in 52 giorni in periodo natalizio. Tracciato con doppio codice (Yanwen in Cina, PostNL in Europa) è di fatto paragonabile a tutti gli altri servizi di posta raccomandata internazionale. Aliexpress Premium Shipping: mai provato, dovrebbe essere analogo a EMS. Italy express & co: Gearbest, Banggood e molti altri store offrono una spedizione garantita contro la dogana. In questo caso il pacco viene sdoganato direttamente dal venditore e giunge nelle mani del cliente in poco tempo tramite corriere privato (spesso SDA). I tempi tipici variano da venditore a venditore, ma di solito rientrano nella fascia 7-15 giorni. Gearbest si affida a Sky56, ma molto usati sono anche SF-express e Chronopost. È la mia spedizione preferita quando offerta gratuitamente o a pochi Euro.
×