Vai al contenuto
  • Annunci

    • Emanuele C

      Il forum di GizChina.it cerca staff!   18/12/2017

      Hai una buona conoscenza del mondo del modding e di quello tech (con un occhio di riguardo alla telefonia cinese) e ti piacerebbe essere un punto di riferimento per i meno esperti? Ecco come candidarsi per entrare a far parte del nostro staff! 
    • Emanuele C

      Aiutaci a scegliere il prossimo device GizROM!   06/01/2018

      Il GizChina ROM Project supporta ormai decine di smartphone. Aiutaci a scegliere il prossimo dispositivo a cui dedicare la nostra ROM custom partecipando al sondaggio!

Cerca nel Forum

Showing results for tags 'xiaomi'.



More search options

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Tipo di contenuto


Forums

  • Primi passi
    • Presentazioni
    • Comunicazioni dallo Staff
    • Suggerimenti & Proposte
  • Smartphone
    • Nubia
    • Xiaomi
    • Lenovo
    • Huawei
    • LeTV / LeEco
    • OnePlus
    • 360
    • Oppo
    • Meizu
    • ASUS
    • Vivo
    • Altri Brand
  • SmartWatch e domotica
    • Xiaomi - Huami Amazfit
    • Wear OS By Google
    • Altri Brand
  • Tablet e Ultrabook
    • Chuwi
    • Cube
    • Huawei
    • Onda
    • Pipo
    • Teclast
    • Xiaomi
    • Altri Brand Tablet
  • Stampa 3D
    • Discussioni generali
    • Stampanti 3D
  • Teardown
    • I Nostri Teardown
  • Sistemi Operativi
    • Android
    • Microsoft
    • Ubuntu Linux
    • Leaked ROM
  • Off Topic
    • Discussioni Android
  • Mercatino
    • VENDO
    • COMPRO
    • SCAMBIO
  • Store
    • Codici sconto

Calendari

  • Community Calendar

Trovato 161 risultati

  1. Oggi vi presentiamo la famosa Lineage OS non ufficiale su base Oreo. Rom stabile ma aspettatevi qualche bug. Versione per lo Xiaomi Redmi Note 5 Pro. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato e recovery; Download ROM; Download GAPPS; Download Magisk. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Dal menu wipe selezionate tutto tranne internal data e fate swipe per cancellare i dati; Dal menu install selezionate il file della ROM e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file delle Gapps e fate swipe per installare; Per ottenere i permessi di root dal menu install selezionate il file di magisk e fate swipe per installare; Riavviate il terminale Fonte XDA
  2. Oggi vi presentiamo questa Rom basata su Android Open Source Project per il Remi Note 4 codename "mido". Rom molto seguita ed aggiornata spesso e con molte migliorie sia in velocità che stabilità . IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recover; Download ROM; Download GAPPS; Download Magisk. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Dal menu wipe selezionate tutto tranne internal data e fate swipe per cancellare i dati; Dal menu install selezionate il file della ROM e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file delle Gapps e fate swipe per installare; Per ottenere i permessi di root dal menu install selezionate il file di magisk e fate swipe per installare; Riavviate il terminale Fonte XDA
  3. Oggi vi presentiamo questa Rom basata su android Oreo per il Remi Note 4 codename "mido". Liquid Remix è un mix New age di tutte le migliori ROM di oggi con l'aggiunta di essenza dei vecchi tempi. Progetto Android 8.1 basato nato sulle ceneri della ROM Liquid smooth. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recover; Download ROM; Download GAPPS; Download Magisk. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Dal menu wipe selezionate tutto tranne internal data e fate swipe per cancellare i dati; Dal menu install selezionate il file della ROM e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file delle Gapps e fate swipe per installare; Per ottenere i permessi di root dal menu install selezionate il file di magisk e fate swipe per installare; Riavviate il terminale Fonte XDA
  4. La procedura di flash con i testpoint rappresenta di solito l'ultima spiaggia nel mondo del modding, una rete di sicurezza utilizzata anche dai centri assistenza per risolvere i casi di brick. Ecco come utilizzare i testpoint su Xiaomi Redmi 5 "Rosy"! IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Redmi 5 "Rosy" carico almeno al 70%; cavo USB e PC; spillo, pinzetta e una certa manualità nel disassemblaggio. Procedura Rimuovere la slitta per le SIM utilizzando lo spillo; rimuovere la back cover (aiutarsi se possibile con un plettro); Rimuovere la placca protettiva Scollegate il flat della batteria; utilizzate una pinzetta per cortocicuitare i pin evidenziati nell'immagine sottostante; mentre i pin sono in corto, inserire il cavo USB e collegare al PC. A questo punto il PC dovrebbe riconoscere il telefono in modalità EDL (Qdloader 9008 HS_USB) e potrete eseguire il flash della ROM che preferite utilizzando questa guida: Fonte MIUI Forum
  5. Oggi vi presentiamo la famosa Lineage OS non ufficiale su base Oreo. Rom stabile ma aspettatevi qualche bug. Versione per lo Xiaomi Redmi Note 5 Pro IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Download Multirom e twrp modificata; Download GAPPS; Download ROM; Download Magisk. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della gapps e fate swipe per installare (consigliate nano o pico); Dal menu install selezionate il file Di magisk e fate swipe per installare Riavviate il terminale. Fonte XDA
  6. A volte, quando si acquista un telefono Xiaomi da alcuni store online, questo può arrivare con una Rom MIUI modificata dallo store in questione del tutto simile a quella ufficiale contenente però software indesiderati (se non maligni) ed una traduzione non proprio in linea con quella ufficiale. Un ulteriore problema è che gli aggiornamenti ufficiali non verranno rilevati e quindi nemmeno installati. In nostro aiuto viene un tool che promette di ripristinare la ROM originale in automatico in pochi semplici passaggi. Queste rom non ufficiali vengono definite nel gergo del modding "fake" o "farlocche" e per riconoscerle bisogna verificare solo la versione della rom da impostazioni e controllare che il numero non finisca con 0.0 o 9.9, in questo caso la rom molto probabilmente sarà farlocca e bisognerà andarla a sostituire. Esistono diversi metodi per farlo , quello che vi proponiamo è il più semplice in assoluto. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Telefono Xiaomi; Connessione Internet; Un pc. Procedura Scaricate ed installate sul vostro pc il programma Xiaomi Tool; Avviate il telefono in recovery (accensione + tasto volume su); Navigare nel menu di recovery con il bilancere del volume e selezionare premendo il tasto avvio "Connetti con Mi Assistant"; Collegate il telefono al pc; E lanciate il programma con il file "FastFlash"; Verranno installati i driver e vi verrà proposto un menu a scelta ; Impostate solo il primo campo con "Global Stable" e gli altri con "Nessuna Rom"; Cliccate su Seleziona; Al termine avrete il terminale con la nuova rom selezionata. Fonte Xiaomi Today
  7. Oggi vi presentiamo questa rom basata sulla più famosa LineageOs con miglioramenti ed aggiunta di funzioni . Versione per lo Xiaomi Mi MIx 2 , nome in codice "Chiron". IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; ADB e fastboot installati sul PC; Download ROM; Download GAPPS; Download FIRMWARE. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Wipe cache, data e dalvik; Solo se venite da una rom Nougat dal menu install selezionate il file del firmware e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della gapps e fate swipe per installare (consigliate nano o pico); Riavviate il terminale. Fonte XDA
  8. Xiaomi MI MIX 2 - EpicROM - Oreo

    Oggi vi presentiamo questa rom basata sulla più famosa MIUI con miglioramenti ed aggiunta di funzioni . Versione per lo Xiaomi Mi MIx 2 , nome in codice "Chiron". IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; ADB e fastboot installati sul PC; Download ROM; Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Riavviate in Fastboot; Aprite un prompt dei comandi (start e Cmd); Da dove avete ADB lanciate questo comando; fastboot format userdata Riavviate il telefono. Fonte XDA
  9. Oggi vi presentiamo la famosa Lineage OS non ufficiale su base Oreo. Rom stabile ma aspettatevi qualche bug. Versione per lo Xiaomi Mi MIx 2 , nome in codice "Chiron". IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; Download ROM; Download FIRMWARE; Download GAPPS. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Solo se venite da una rom Nougat dal menu install selezionate il file del firmware e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della gapps e fate swipe per installare (consigliate nano o pico); Riavviate il terminale. Fonte XDA
  10. Il dual boot, spesso ritenuto prerogativa dei personal computer, offre la possibilità di avviare sullo stesso dispositivo due sistemi operativi alternativi tra loro. Come saprete, infatti, è possibile installare due sistemi operativi sullo stesso PC e, all'accensione, scegliere quello desiderato. Vi siete mai chiesti, allora, se sia possibile eseguire il dual boot sul proprio dispositivo, magari con la ROM Stock ed una CyanogenMod? In nostro aiuto arriva Multirom che è un'app open source che consente l'installazione di più ROM su un singolo dispositivo Android. Fa del suo meglio per lavorare con il codice esistente e non richiede il supporto esplicito da ROM. Ci sono attualmente oltre 200 dispositivi supportati e le loro varianti. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Download Multirom e twrp modificata; Custom recovery. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Installazione Scompattate il file della recovery e flashate il file .img; Flashate da recovery o tramite app il file .img; Riavviate nella nuova recovery e flashate lo zip del multirom; Alla fine cliccate su "Inject boot sector"; Nella nuova twrp installata vi saranno in alto a dx tre linee parallele dalle quali potete accedere a tutte le opzioni del multirom. Per eliminare la modifica, flashate da recovery il multirom uninstaller e mettete la TWRP ufficiale. Fonte XDA
  11. Xiaomi MI A1 - AOKP Rom - OREO

    Dopo un po' dall'uscita dello Xiaomi MI A1, codename "tissot", il mondo del modding ha iniziato a muoversi. Oggi vi presentiamo la AOKP rom . La rom promette bene visto che ha pochi problemi noti ma è facile aspettarsi qualche bug. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; Download ROM; Download GAPPS; Download Magisk. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Wipe Cache, Data e Dalvik; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dalle opzioni di riavvio TWRP e passa ad altro slot (ad esempio, se sei su slot_a, allora devi passare a slot_b). Non riavviare. Flashate l'ultima TWRP disponibile e riavviate la recovery( se non è già quella vostra); Dal menu install selezionate il file di magisk e fate swipe per installare Riavviate il terminale. Fonte XDA
  12. Xiaomi MI A1 - CarbonROM - Oreo

    Dopo un po' dall'uscita dello Xiaomi MI A1, codename "tissot", il mondo del modding ha iniziato a muoversi. Oggi vi presentiamo la Carbon Rom non ufficiale. La rom promette bene visto che ha pochi problemi noti ma è facile aspettarsi qualche bug. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Problemi noti FM Radio Selinux Permissive Sim 2 calls aren't working Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; Download ROM; Download Magisk. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Wipe Cache, Data e Dalvik; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dalle opzioni di riavvio TWRP e passa ad altro slot (ad esempio, se sei su slot_a, allora devi passare a slot_b). Non riavviare. Flashate l'ultima TWRP disponibile e riavviate la recovery( se non è già quella vostra); Dal menu install selezionate il file di magisk e fate swipe per installare Riavviate il terminale. Fonte XDA
  13. Oggi vi presentiamo la famosa Resurrection Remix per lo Xiaomi MI A1 (codename tissot), nota per la stabilità e le innumerevoli personalizzazioni. Se volete un interfaccia stock ma con molte più personalizzazioni, non vi resta che provare questa rom. Cosa funziona Problemi noti Camera Live Display Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; Download ROM; Download GAPPS; Download Magisk. Installazione Innanzitutto, punto più importante, rimuovete qualsiasi tipo di sicurezza / blocco schermo. Rimuovete tutte le impronte digitali e impostate il blocco dello schermo su "nessuno"; Scaricate ed installate l'ultima release Stock di Oreo , insieme al suo firmware (scaricabile dal sito xiaomi); Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Wipe Cache, Data e Dalvik; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dalle opzioni di riavvio TWRP e passa ad altro slot (ad esempio, se sei su slot_a, allora devi passare a slot_b). Non riavviare. Flashate l'ultima TWRP disponibile e riavviate la recovery( se non è già quella vostra); Dal menu install selezionate il file della gapps e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file di magisk e fate swipe per installare Riavviate il terminale. Fonte XDA
  14. Con questa guida potrete installare la famosa custom recovery TWRP ed ottenere i permessi di root sullo MI A1, nome in codice "tissot". IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Vantaggi di avere una custom recoverty e ottenere i permessi di root Con i permessi di root è possibile eliminare facilmente il bloatware incorporato dai produttori negli smartphone e quindi liberare spazio sul device; Potremo effettuare backup usando app come Titanium Backup o direttamente da TWRP (nandorid). Sarà possibile modificare alcune impostazioni di sistema come i file build.prop; La TWRP ci consente un facile rooting e unrooting del device. Il flash di SuperSu da recovery custom è infatti uno dei metodi più sicuri per ottenere i permessi di root. La TWRP permette l'installazione di custom rom; In alcuni casi sarà possibile velocizzare il telefono overcloccando il processore o la gpu; Installando Xposed potremo personalizzare ancora di più lo smartphone. Prerequisiti Bootloader sbloccato; PC e cavo USB; ADB e fastboot installati system-wide sul telefono; Immagine TWRP NOUGAT; TWRP installer NOUGAT; Immagine TWRP OREO; TWRP installer OREO; Pacchetto Magisk. Prima di iniziare Come prima cosa dovete abilitare le "opzioni sviluppatore": Andate in impostazioni⇒ About phone ⇒ Tappate su “build number” 7 volte per abilitare le "opzioni sviluppatore" Andate in impostazioni⇒ opzioni sviluppatore ⇒ selezionate USB debugging Andate in impostazioni⇒ opzioni sviluppatore ⇒ selezionate abilita sblocco OEM Installazione Twrp Installate, se non li avete già sul PC, adb e fastboot; Scaricate il file twrp*.img e rinominatelo in recovery.img Aprite un prompt dei comandi (start e "CMD ") e posizionatevi nella directory in cui avete messo la TWRP lanciate i seguenti comandi: adb devices se questo comando non ritorna nulla dovete verificare che i driver siano installati correttamente, in caso contrario procediamo con l'installazione adb reboot bootloader riavvierà il dispositivo in modalità fastboot fastboot boot recovery recovery.img Riavvierà in recovery; A questo punto cambiate lo slot della partizione usando la twrp [Riavvia -> Cambia_Slot] (ad esempio, se ti trovi nello slot A, cambiala nello slot B e viceversa); Dal menu install selezionate il file.zip della recovery e fate swipe verso dx per installarla; Riavviate lo smartphone. Come ottenere i permessi di ROOT Scaricate e copiate il file Di magisk nel telefono; Spegnete il telefono e avviatelo in recovery tenendo premuto power + tasto giù; Se chiesto date il permesso di fare modifiche (Allow modifications); Dal menù install selezionate lo zip copiato e fate swipe per confermare. Al riavvio avrete i permessi di root sul vostro telefono Fonte XDA
  15. Oggi vi presentiamo questa prima mod per lo Xiaomi MI5, codename "gemini" che permette di abilitarne il supporto al Project Treble . Si ringrazia il Jflte DevConnection Team per il lavoro di ottimizzazione e rilascio di questa rom. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Download del file treble.zip; Download dell' immagine GSI (ARCH64 e A-ONLY ); Custom recovery installata. Deve essere obbligatoriamete la 3.2.1.1; Bootloader sbloccato. Installazione Copiate tutti ifile nel dispostivo; Fatte tutti i wipe Dalvik/Cache/System/Data ; Dal menu install selezionate il file Treble gemini zip e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate l'immagine GSI e fate swipe per installare; Riavviate. Fonte XDA
  16. Dopo un po' dall'uscita dello Xiaomi MI A1, codename "tissot", il mondo del modding ha iniziato a muoversi. Oggi vi presentiamo la Lineage Os 15.1 non ufficiale. La rom promette bene visto che non sono segnalati problemi noti ma è facile aspettarsi qualche bug. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; Download ROM; Download GAPPS; Download Magisk. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Wipe Cache, Data e Dalvik; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dalle opzioni di riavvio TWRP e passa ad altro slot (ad esempio, se sei su slot_a, allora devi passare a slot_b). Non riavviare. Flashate l'ultima TWRP disponibile e riavviate la recovery( se non è già quella vostra); Dal menu install selezionate il file della gapps e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file di magisk e fate swipe per installare Riavviate il terminale. Fonte XDA
  17. Leeco Le Pro3 - Resurrection Remix

    Oggi vi presentiamo la famosa Resurrection Remix per Leeco Le Pro 3 (codename z1l), nota per la stabilità e le innumerevoli personalizzazioni. Se siete stanchi dell'interfaccia leeco non avete che da provarla! Unico bug noto è la mancaza degli OTA. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato e recovery; Download ROM; Download GAPPS. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Opzionalmente fare un backup; Dal menù Wipe pulite Cache, Dalvik e Data; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della gapps e fate swipe per installare (consigliate nano o pico); Riavviate il terminale. Fonte XDA
  18. Xiaomi MI Mix - crDroid Rom - Oreo

    Prima versione di questa ottima rom per lo Xiaomi MI MIX (codename lithium). Apettatevi qualche bug e al momento poche personalizzazioni. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; Download TWRP Download ROM; Download GAPPS; Download Magisk. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Installate la recovery fornita; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Wipe Data, Cache e Dalvik; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della gapps e fate swipe per installare (consigliate nano o pico); Opzionalmente flashate magisk per ottenere i permessi di root; Riavviate il terminale. Fonte XDA
  19. Xiaomi MI MIX - Ground Zero AOSP

    Prima versione di questa rom su base OREO , per avere un esperienza Stock sullo Xiaomi MI MIX (codename lithium). IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; Download ROM; Download GAPPS; Download Magisk. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Installate la recovery fornita; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della gapps e fate swipe per installare (consigliate nano o pico); Opzionalmente flashate magisk per ottenere i permessi di root; Riavviate il terminale. Fonte XDA
  20. Oggi vi presentiamo questo semplice tool all in one che permette di effettuare tutte le più comuni operazioni di modding senza digitare troppi comandi e in modo veloce e semplice per Xiaomi Redmi Note 5 Redmi Note 5 Pro (nome in codice Vince e WhyRed). IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; PC e cavo USB; ADB e fastboot installati; Download ifelixit Toolkit Flasher; Download SuperSu; Download DMVerity. Prima di iniziare Come prima cosa dovete abilitare le "opzioni sviluppatore": Andate in impostazioni⇒ About phone ⇒ Tappate su “build number” 7 volte per abilitare le "opzioni sviluppatore" Andate in impostazioni⇒ opzioni sviluppatore ⇒ selezionate USB debugging Andate in impostazioni⇒ opzioni sviluppatore ⇒ selezionate abilita sblocco OEM Istruzioni Copiate i file DmVerity e Super su nella memoria interna del telefono; Collegate il telefono al pc; Scompattate il file ifelixit Toolkit Flasher ed eseguite come Amministratore il file "ifelixit FLASHER TOOLKIT Whyred-Vince2.bat"; Vi verrà mostrato un menù a seconda del modello scegliete menu #1 o #2 per installare la Recovery; Seguite le istruzioni che verranno fornite a video; Ad operazione conclusa la recovery verrà avviata; A questo punto è necessario installare il file del SuperSu e Dmverity; Dal menu install della TWRP selezionate il file del Supersu e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file del DmVerity fate swipe per installare; Riavviate e godetevi i permessi di root abilitati. ATTENZIONE: Al riavvio in recovery è imperativo il flash del SuperSU per evitare che il telefono vada in bootloop! Screenshot Fonte MIUI forum
  21. Questa recovery offre l'opportunità di installare ogni ROM su ogni Mi 5X (con il bootloader Oxygen / Tiffany) senza brickare il dispositivo. Con questa recovery è inibita la sostizione del file sostituire emmc_appsboot.mbn con le ROM custom e inoltre protegge il vostro Mi 5X Tiffany dai firmware / bootloader Mi 5X Oxygen. Prerequisiti Bootloader sbloccato; PC e cavo USB; ADB e fastboot installati; Download TWRP. Prima di iniziare Come prima cosa dovete abilitare le "opzioni sviluppatore": Andate in impostazioni⇒ About phone ⇒ Tappate su “build number” 7 volte per abilitare le "opzioni sviluppatore" Andate in impostazioni⇒ opzioni sviluppatore ⇒ selezionate USB debugging Andate in impostazioni⇒ opzioni sviluppatore ⇒ selezionate abilita sblocco OEM IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Installazione da ADB Installate, se non li avete già sul PC, adb e fastboot; Scaricate il file della recovery e rinominatelo in twrp.img; Aprite un prompt dei comandi (start e "CMD ") e posizionatevi nella directory in cui avete messo la TWRP; lanciate i seguenti comandi: adb devices se questo comando non ritorna nulla dovete verificare che i driver siano installati correttamente, in caso contrario procediamo con l'installazione adb reboot bootloader riavvierà il dispositivo in modalità fastboot; fastboot flash recovery twrp.img Per installare la Recovery. Riavviate il telefono in Recovery per installare la rom da voi scelta. Installazione da TWRP Scaricate la TWRP e copiatela nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Dal menu install selezionate il file della twrp e fate swipe per installare; Riavviate il telefono in Recovery per installare la rom da voi scelta. Fonte MIUI Forum
  22. Bootloader oxygene xiaomi mi 5x

    Buonasera a tutti ! Lunedì mi é arriva il mio nuovo mi 5x da geekbuying ma con una brutta sorpresa , la rom farlocca installata tramite il bootloader oxygene . Ciò non mi permette di fare nulla pena il brick del dispositivo . Qualcuno é riuscito a ristabilire il bootloader originale ? Farebbe molto comodo una guida ! Grazie in anticipo a chi saprà aiutarmi !
  23. Oggi vi presentiamo la famosa Resurrection Remix per lo Xiaomi MI MIX (codename lithium), nota per la stabilità e le innumerevoli personalizzazioni. Se siete stanchi della MIUI non avete che da provarla! ATTENZIONE: l'installazione di questa ROM su un dispositivo criptato potrebbe dare problemi. Si consiglia di effettuare un backup dei dati e formattare /data prima di installarla. IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; Download ROM; Download FIRMWARE e TWRP; Download GAPPS; Download Magisk. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Installate la recovery fornita; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Dal menu install selezionate il file del firmware e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della gapps e fate swipe per installare (consigliate nano o pico); Opzionalmente flashate magisk per ottenere i permessi di root; Riavviate il terminale. Fonte XDA
  24. Xiaomi MI Mix 2 - Omnirom Oreo

    OmniROM è una distribuzione open source per smartphone e tablet, basata su Android. Si tratta di un'unione di molti sviluppatori importanti provenienti da altri progetti. Versione per lo Xiaomi Mi MIx 2 , nome in codice "Chiron". IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Prerequisiti Bootloader sbloccato; Custom recovery; Download ROM; Download FIRMWARE; Download GAPPS. Installazione Scaricate i file e copiateli nella memoria interna del vostro smartphone; Riavviate in recovery; Opzionalmente fare un backup; Solo se venite da una rom Nougat dal menu install selezionate il file del firmware e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della rom e fate swipe per installare; Dal menu install selezionate il file della gapps e fate swipe per installare (consigliate nano o pico); Riavviate il terminale. Fonte XDA
  25. Con questa guida potrete installare la famosa custom recovery TWRP per lo Xioami MI MIX 2, nome in codice "Chiron" IMPORTANTE: La procedura descritta in questa guida presenta operazioni complesse che, se eseguite in maniera scorretta, potrebbero danneggiare il vostro device. Si consiglia l’esecuzione solo da utenti che abbiano maturato una buona esperienza in ambito modding. Lo staff di GizChina.it non si riterrà responsabile per eventuali danni al dispositivo. Vantaggi di avere una custom recovery e ottenere i permessi di root Con i permessi di root è possibile eliminare facilmente il bloatware incorporato dai produttori negli smartphone e quindi liberare spazio sul device; Potremo effettuare backup usando app come Titanium Backup o direttamente da TWRP (nandorid). Sarà possibile modificare alcune impostazioni di sistema come il file build.prop; La TWRP ci consente un facile rooting e unrooting del device. Il flash di SuperSu da recovery custom è infatti uno dei metodi più sicuri per ottenere i permessi di root. La TWRP permette l'installazione di custom rom; In alcuni casi sarà possibile velocizzare il telefono overcloccando il processore o la gpu; Installando Xposed potremo personalizzare ancora di più lo smartphone. Prerequisiti Bootloader sbloccato; PC e cavo USB; ADB e fastboot installati system-wide sul telefono; Se il vostro OS è MIUI scaricate questa recovery e questo file; Se il vostro OS è uno tra LOS/RR/AOSP scaricate questa recovery; Prima di iniziare Come prima cosa dovete abilitare le "opzioni sviluppatore": Andate in impostazioni⇒ About phone ⇒ Tappate su “build number” 7 volte per abilitare le "opzioni sviluppatore"; Andate in impostazioni⇒ opzioni sviluppatore ⇒ selezionate USB debugging; Andate in impostazioni⇒ opzioni sviluppatore ⇒ selezionate abilita sblocco OEM. Installazione Twrp Installate, se non li avete già sul PC, adb e fastboot; Scaricate il file twrp*.img e rinominaleto in recovery.img Aprite un prompt dei comandi (start e "CMD ") e posizionatevi nella directory in cui avete messo la TWRP lanciate i seguenti comadi: adb devices se questo comando non ritorna nulla dovete verificare che i driver siano installati correttamente, in caso contrario procediamo con l'installazione adb reboot bootloader riavvierà il dispositivo in modalità fastboot fastboot flash recovery recovery.img installerà la recovery fastboot reboot per riavviare il dispositivo. Se dopo ogni aggiornamento della Miui ufficiale vi trovate sempre la recovery stock, dopo aver flashato la TWRP flashate il file "no-verity-opt-encrypt-1.6.zip" per ovviare alla cosa Per i meno avvezzi ai comandi ADB trovate un tool all in one per fate tutto comodamente lanciando questo script da un prompt dei comandi. Fonte XDA
×