Jump to content
Sign in to follow this  
mat117

Project Treble: cosa è?

Recommended Posts

Come tutti ben sapranno, uno dei maggiori problemi che affligge Android fin dalla nascita è quello della frammentazione, ovvero Google non riesce materialmente a controllare l'implementazione e la distribuzione degli aggiornamenti software, delegando il compito alle aziende produttrici dei dispositivi. Spesso, sia per poca convenienza che per strategie di marketing, le compagnie non provvedono ad aggiornare e supportare adeguatamente i prodotti, lasciandoli "indietro" dopo pochi mesi . Questo fatto, oltre a portare qualche malcontento ai clienti, provoca diverse problematiche a livello di sviluppo, ottimizzazione e sicurezza! Con l'avvento di Android Oreo, Google sembra aver preso seriamente in considerazione questo fatto lanciando appunto "Project Treble".

Come funzionano attualmente gli aggiornamenti:

Per capire al meglio in cosa Project Treble è rivoluzionario, occorre spiegare velocemente come funziona attualmente Android. Vi siete mai chiesti come mai una data applicazione funzioni, più o meno bene, su migliaia di device con processori, fotocamere, display... diversi? Ebbene ciò è possibile perchè il sistema operativo "comunica" con l'hardware a disposizione attraverso un "Hardware Abstraction Layer" o HAL, semplificando diciamo attraverso delle istruzioni universali. La parte che si occupa di gestire direttamente i vari componenti è il kernel Linux, che va ad interpretare le istruzioni dell'HAL e provvede all'esecuzione delle stesse sfruttando l'hardware a disposizione. 

Nelle versioni di android antecendenti Oreo, la separazione fra le 2 parti non è così marcata, vale a dire che le varie aziende spesso si trovano costrette a modificare grandi porzioni di codice per "customizzare" il sistema operativo sui propri prodotti. Non solo, molte volte occorre anche aspettare che i singoli produttori dei componenti hardware (cpu,fotocamere, sensori...) provvedano ad aggiornare i propri driver, aggiungendo il supporto per quel determinato aggiornamento e poi che Samsung,Sony... lo implementino. Tutto questo comporta una grossa perdita di tempo e denaro!

Cosa cambia con project treble?

Grazie a project treble gli sviluppatori potranno utilizzare direttamente un framework di android base già "preparato", con interfacce standard costruite dai produttori dei componenti hardware più importanti, come i SoC (System on a Chip, comunemente chiamati CPU) semplificando fortemente il lavoro di personalizzazione dell'aggiornamento. Quindi occorrerà sempre un determinato lasso di tempo dopo il rilascio di un nuovo update, ma questo dovrebbe essere decisamente ridotto!

Project-Treble-before-and-after-e1511881174506.png.3a6ebe0ad68b7952575a817c07ddea40.png

Quali dispositivi supportano project treble?

Tutti i device che nascono con già android Oreo installato sono obbligatoriamente supportati, mentre per quelli aggiornati ad Oreo in un secondo momento, le aziende possono decidere se sfruttare Treble o meno. In questi mesi però alcuni appassionati hanno implementato con successo Treble anche su dispositivi non ufficialmente supportati dalla casa madre, come ad esempio il Redmi Note 4 di Xiaomi.

Perchè Project treble è importante nel mondo del modding?

Semplice, con project treble ora è più facile creare ed ottimizzare dei porting di determinate ROM, visto che il grosso del lavoro viene fatto a monte dalle varie aziende produttrici di hardware! Il risultato quindi sarà probabilmente molte più custom ROM ottimizzate in minor tempo. Un esempio? Pochi giorni fa è stato rilasciato un porting della LineageOS per Honor View 10 già perfettamente funzionante. Chi segue il mondo del modding da un po' sa bene quanto sia sempre stato difficile lavorare sui dispositivi Huawei! 

Conclusioni:

Sicuramente si tratta di una presa di posizione molto importante da parte di google, ma ovviamente sta ancora alle aziende saper sfruttare questa nuova opportunità. Proprio a questo punto mi sorge un grosso dubbio: perchè mai un'azienda dovrebbe, anche se facilitata, aggiornare uno smartphone più a lungo piuttosto che spingere il cliente a comprarne uno nuovo? Questo forse sarà compensato da un comparto modding più sviluppato ed efficiente?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×