Jump to content

Pokemon Go: come modificare la posizione senza root


Recommended Posts

In questo nuovo tutorial andremo a vedere come modificare la posizione su Pokemon Go senza essere in possesso dei permessi di root su Android Marshmallow. Inoltre, grazie a questa guida, si avrà la possibilità di utilizzare un comodo joystick virtuale su schermo per muoversi liberamente.

Il rischio di BAN, seguendo questa guida, dovrebbe essere quasi nullo in quanto vengono sfruttate funzioni native di ogni smartphone Android. Inoltre la procedura potrebbe smettere di funzionare in qualsiasi momento, o almeno finché Niantic non decida di correggere il metodo sfruttato. In ogni caso noi di GizChina.it e GizBlog.it non ci riterremmo responsabili per eventuali problemi.

PREREQUISITI

PROCEDIMENTO

  • Scarichiamo dal Playstore FlyGPS;
  • abilitiamo le opzioni di sviluppatore, premendo 7 volte sul numero build presente sulle info del telefono, ed alla voce "Seleziona app di posizione fittizia" impostiamo FlyGPS;
  • apriamo FlyGPS e muoviamoci al punto di interesse in Pokemon Go;
  • tappiamo il punto e l'applicazione posizionerà un indicatore di posizione;
  • tappiamo sul banner che comparirà sopra l'indicatore e alla finestra successiva selezioniamo la voce "GPS Service Run";
  • nel nuovo menu che comparirà selezioniamo "Joystick Location Mode (Pokemon);
  • avviamo l'applicazione Pokemon Go e subito verremo teletrasportati al punto da noi selezionato;
  • inoltre avremo a disposizione un comodo Joystick per poterci muovere liberamente nei dintorni della mappa.
Ricordiamo che questo piccolo "trucchetto" potrebbe smettere di funzionare in qualsiasi momento. Per una buona riuscita consigliamo di non settare coordinate lontane dal punto in cui ci si trova effettivamente perché il sistema potrebbe riconoscere un cambio di posizione "impossibile". Inoltre consigliamo di settare la modalità della bussola sul Nord per evitare problemi.
Link to post
Share on other sites

Ragazzi il metodo funziona anche con l ultimo aggiornamento. L ho testato personalmente questa mattina su un OnePlus 3 con CyanogenMod e su un Nexus 7 2013 con rom stock non rootata. La procedura è quella descritta che, purtroppo, sembrerebbe non compatibile con tutti i modelli attualmente in circolazione

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
  • 2 years later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...